Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Domenico Calcaterra

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Domenico Calcaterra
SagaSquadra antimafia - Palermo oggi
SoprannomeMimmo
1ª app. inSquadra antimafia 3 - Palermo oggi
Ultima app. inSquadra antimafia 7
Interpretato daMarco Bocci
Sessomaschio
ProfessioneVice questore aggiunto di Polizia

Parenti

«Io non ho giurato per quello Stato che fa le leggi e poi non le rispetta, io non ho giurato per quello Stato che è contro il popolo e porta avanti solo i propri interessi. Mi dispiace Lara, io c'ho provato. C'ho provato in tutti i modi, ma questo Stato non mi rappresenta.»

(Domenico Calcaterra a Lara Colombo)

Domenico Calcaterra (Mimmo) è un personaggio fittizio, interpretato da Marco Bocci nella serie Squadra antimafia - Palermo oggi dalla terza alla settima stagione.

Biografia[modifica]

Terza stagione - Arrivo a Palermo e fiducia della nuova squadra[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (terza stagione).

Vice questore aggiunto, arriva alla Duomo mentre Claudia Mares è sospesa dal servizio e poi rimane in qualità di suo vice. Scrupoloso è molto attento al "protocollo", fatica molto per guadagnarsi la stima dei suoi colleghi e poi l'amore della Mares. E lo fa capendo che alla Duomo, a volte, gli obiettivi sono più importanti delle regole da rispettare.

Quarta stagione - Vendetta per Claudia Mares e la passione con Rosy Abate[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (quarta stagione).

Calcaterra è ormai pienamente inserito alla Duomo e la sua relazione con Claudia Mares è ormai consolidata dal fatto che aspettino il loro primo figlio. La relativa tranquillità salta quando a Palermo il piccolo clan dei Mezzanotte retto dai fratelli Dante e Armando Mezzanotte mette in moto una serie di eventi che li porteranno alla ribalta. Altra figura chiave sarà la misteriosa Ilaria La Viola che si scoprirà essere in realtà Ilaria Abate, la cugina di Rosy e cercando di far fuori proprio la sua consanguinea ucciderà invece la Mares.

Quinta stagione - Salvare Leonardino Abate e la passione con Lara Colombo[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (quinta stagione).

Anche se in trasferta a Catania, Calcaterra rimane il capo della Duomo. Ancora sofferente per la morte della Mares e la fuga di Rosy Abate, è sulle tracce dei rapitori di Leonardino.

Sesta stagione - La guerra contro Crisalide[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (sesta stagione).

Stabilitosi definitivamente a Catania con la sua squadra, Calcaterra si mette sulle tracce del redivivo Filippo De Silva e su quelle dell'organizzazione segreta al quale quest'ultimo sembra appartenere: Crisalide.

Settima stagione - Il cambiamento di Domenico e la fuga con Rosy[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (settima stagione).

Calcaterra viene rapito dalla famiglia trapanese dei Maglio, per conto di Veronica Colombo e del compagno Giovanni Spagnardi, al fine di estorcergli delle informazioni sulla misteriosa chiave che aprirebbe l'archivio segreto del vecchio capo di Crisalide, Guido Mantia. In questo frangente il vice-questore della Duomo viene gravemente ferito alla testa da un colpo esploso al suo indirizzo dal boss dei Maglio, Graziano. Calcaterra lotta tra la vita e la morte, salvandosi miracolosamente non senza pesanti ripercussioni sulla sua vita. Infatti i dolori alla testa e le frequenti amnesie patite dal poliziotto nascondono un terribile sdoppiamento della personalità, situazione aggravata anche dalla morte della ex-compagna Lara Colombo. Calcaterra alterna momenti di lucidità a momenti in cui si trasforma in uno spietato killer, rendendosi colpevole di numerosi omicidi a sangue freddo di individui collusi con la mafia. Questi istinti sembrano sopraffare il valoroso poliziotto che comincia a perdere il controllo di sè stesso. Il tutto all'insaputa della sua ex-squadra e del migliore amico Sandro Pietrangeli, che indaga su questi efferati omicidi compiuti da un misterioso giustiziere. Nelle ultime puntate della stagione Calcaterra si reca in Marocco per riportare in Italia la latitante Ada Ferretti assieme alla figlia Sara, con lo scopo di incastrare il criminale Saverio Torrisi e l'associazione mafiosa che a lui faceva capo. Appena tornati in Italia però la figlia della Ferretti viene rapita dal redivivo Giovanni Spagnardi e da Carmela Ragno; Calcaterra si getta alla sua ricerca aiutato dall'eterno amico/nemico Filippo De Silva (che si rivelerà essere poi il padre della giovane) che lo aiuterà a portare a termine con successo l'ennesima missione, uccidendo Giovanni Spagnardi e liberando Sara. I due poi si daranno un addio pieno di gratitudine ed affetto reciproco. Intanto Sandro Pietrangeli scopre con immensa disperazione che dietro il "giustiziere" si nasconde proprio Domenico Calcaterra che, visto il disagio psicologico che lo affligge, viene rinchiuso nell'ospedale psichiatrico di Catania. Venuto a sapere del triste destino dell'amico, il latitante Filippo De Silva si adopererà per aiutarlo, scrivendo una enigmatica cartolina da consegnare a Domenico. Nell'ultima scena, un'infermiera consegna a Calcaterra la cartolina: l'ex poliziotto si gira, abbozzando un lieve sorriso, e si trova di fronte l'eterno ed indimenticato amore, Rosy Abate con la quale fugge via.

Gli amori di Domenico Calcaterra[modifica]

Nella terza stagione dopo la morte della moglie Agnese, Calcaterra inizia una relazione con il vice questore Claudia Mares. I due si scambiano un appassionato bacio su una nave carica di esplosivo. Al termine della stagione la coppia decide di prendere in adozione il figlio di Rosy Abate.

Nella quarta stagione continua la storia con Claudia ma la donna (che a causa della gravidanza ha ceduto il comando della Duomo a Calcaterra) decide di lasciare Domenico e di partire per destinazione ignota. Dopo la morte di Claudia, inizia una relazione clandestina con Rosy Abate, e insieme i due collaborano per trovare gli assassini di Claudia.

Nella quinta stagione, archiviata la relazione con Rosy, inizia una storia con Lara Colombo, il nuovo vice questore di Catania.

Nella sesta stagione chiude la storia con Lara per continuare da solo la caccia a Crisalide. Dopo una notte di amore con la donna che non ha mai dimenticato, Rosy Abate, si infiltra nella famiglia Ragno, dove intraprende una relazione con Rachele.

Curiosità[modifica]

Inizialmente, il nome scelto per il personaggio di Marco Bocci era "Augusto Calcaterra", modificato poi in Domenico Calcaterra poco prima della messa in onda della terza stagione.

Voci correlate[modifica]

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.

Tema(i) : televisione



Altri articoli del tema televisione : Riccardo Mandolini, Maria Boschi, Ivan Di Meo, Italia sì, Kate Beckett, Claudia Letizia, Gwen Raiden "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Domenico Calcaterra" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Domenico Calcaterra.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !