Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Pepa Balmes

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Pepa Balmes
UniversoIl segreto
Lingua orig.Spagnolo
Alter egoPepa Aguirre (falsa identità)
SoprannomeLevatrice
AutoreAurora Guerra
1ª app. inpuntata 1
Ultima app. inpuntata 381; puntata 840 (in un flashback)
Interpretato daMegan Montaner
Voce italianaBenedetta Degli Innocenti
Sessofemminile
Luogo di nascitaAsturie
Data di nascita1880
Professione
  • Levatrice
  • Medico principiante

Pepa Balmes / Aguirre nata Castro de Castro Ulloa, vedova Guerra è stata un personaggio del serial televisivo spagnolo Il segreto, protagonista femminile della prima stagione.

È presente per tutta la prima stagione della soap: è interpretata dall'attrice spagnola Megan Montaner ed è doppiata, nell'edizione in lingua italiana del serial, da Benedetta Degli Innocenti.

Descrizione del personaggio[modifica]

Pepa è la protagonista femminile della prima stagione del Il segreto (soap opera).

È una donna forte, coraggiosa e molto determinata. Le sofferenze che ha dovuto subire fin da piccola, hanno forgiato il suo carattere rendendola allo stesso tempo impassibile ma anche di buon cuore. È abituata ad affrontare i problemi a muso duro e a difendere i più deboli, per questo si scontra sempre con signori di ceto più alto, che vogliono metterle i bastoni tra le ruote. Nonostante voglia mostrare il suo lato più forte, in realtà è molto sensibile.

Storia del personaggio[modifica]

La vita difficile e l'arrivo a Puente Viejo[modifica]

(puntata 1)

«Di Pepa mi sono subito innamorata. È forte e combattiva, mi rispecchio molto in lei.»

(Megan Montaner quando ha ricevuto il ruolo di Pepa Aguirre[1])

Nel 1896, Pepa Balmes ha solo 16 anni e lavora per la famiglia Castro come levatrice, dove si innamora del suo padrone Don Carlos. Nonostante sia solo una ragazzina, ha già una vita difficile alle spalle: suo padre è morto quando era piccola e dopo la morte di sua madre Candelaria, viene affidata alla domestica Teòfila, che si prende cura di lei, facendola assumere nella stessa casa dove lavora lei. Pepa rimane incinta e Carlos la illude promettendole che una volta nato il bambino lascerà tutto e scapperà con lei, ma purtroppo le cose andranno diversamente: anche Elvira, la moglie di Carlos, è incinta ma partorisce un bambino morto e, intuendo che suo marito è il padre della creatura che aspetta Pepa, gli impone di strappare alla giovane levatrice suo figlio, nato sano, facendolo così passare per suo. Carlos è costretto a farlo; quindi Pepa prova a riprendersi suo figlio, ma viene scoperta e picchiata sotto lo sguardo compiaciuto di Carlos ed Elvira. Teòfila la cura e consiglia a Pepa di dimenticarsi di suo figlio, perché ormai non le appartiene più. Pepa decide così di allontanarsi per rifarsi una vita altrove.

Sei anni dopo, nel 1902, Pepa continua ad essere una lavatrice; si è lasciata alle spalle il passato, ma non ha mai dimenticato suo figlio. Sulla strada per Puente Viejo, Pepa incontra Donna Francisca Montenegro, una delle donne più ricce ed influenti del paese, che le offre un lavoro come levatrice presso la sua tenuta; sua nuora Angustias, infatti, sta per dare alla luce il secondogenito di suo figlio Tristán Castro. Giunta alla tenuta, Pepa riconosce nel figlio di Donna Francisca il soldato che aveva incontrato giorni prima e con cui era nata una reciproca attrazione. Rifiutando di vivere nella tenuta, la giovane protagonista viene ospitata da una famiglia di locandieri composta da Raimundo Ulloa (il capofamiglia e vecchio amore di Francisca, con la quale ha un conflitto), Emilia (figlia adottiva di Raimundo) e Sebastián (figlio naturale del locandiere, avuto con la defunta moglie Natalia).

L'incontro con Tristán e il ritrovamento di suo figlio Martín[modifica]

(puntate 2-26)

Nel frattempo, tra Pepa e Tristán nasce l'amore, a tal punto che prima di perdere misteriosamente i sensi il giovane capitano va a casa della levatrice per dichiararle i suoi sentimenti. Con l'aiuto di Emilia, Pepa riesce a portarlo alla Villa per curarlo, ma la sua situazione è grave. La moglie del capitano, venendo a conoscenza di ciò grazie al primogenito Martín, avverte subito Donna Francisca che minaccia Pepa, ricordandole che se dovesse accadere qualcosa a Tristán ne pagherebbe le conseguenze a caro prezzo. Dopo questo Francisca caccia Pepa, che di nascosto chiede a Soledad, la sorella del capitano, di continuare a somministrare al fratello il farmaco che gli salverà la vita.

Intanto a Pepa viene affidato l'incarico di badare a Martín, il quale mentre giocava è inciampato e si è fatto male alla schiena. Quindi la levatrice lo soccorre e, mentre gli pulisce l'abrasione, scopre che Martín ha tre nei sulla spalla, proprio come quelli che ha visto su suo figlio prima che le fosse stato strappato. Pepa cerca di sapere come ha fatto suo figlio a trovarsi in questa famiglia, scoprendo in questo modo che il giovane capitano è il fratellastro di Carlos e che Angustias ha rapito Martín dando fuoco alla casa dove vivevano.

Frattanto, quando Angustias confessa al parroco del paese, Don Anselmo, che tra suo marito e la levatrice c'è qualcosa di più di una semplice amicizia, quest'ultimo indaga sulla forestiera che gli ricordava una persona familiare, e dopo aver scoperto chi fosse Pepa, racconta il fatto a Donna Francisca. Astuta più che mai, la levatrice gli racconta ogni dettaglio in confessione, impedendogli così di parlare della vicenda.

Il dottore Alberto Guerra e l'ingiusto arresto[modifica]

(puntate 27-58)

A Puente Viejo arriva il nuovo medico, Alberto Guerra, un uomo piuttosto giovane, il cui primo compito sarà occuparsi di Francisca che continua a non sentirsi bene. Capendo che Pepa non si era occupata a dovere della situazione della Montenegro, il nuovo dottore inizia a schernirla con gli altri senza averla ancora vista. Appena la vede però si innamora perdutamente di lei, chiedendole scusa dell'accaduto. Pepa riesce a convincere Alberto a fargli da assistente, avendo la possibilità di leggere il caso della moglie del capitano. Nel frattempo il bambino della moglie del capitano nasce, Felisa, l'amica di Angustias, lo soffoca dando la colpa a Pepa, proprio come voleva la madre della creatura. Anche Tristán pensa che la levatrice abbia assassinato il neonato e, amareggiato, permette che vada in prigione. Al contrario, Alberto crede nell'innocenza della donna, cercando delle prove che lo attestino. A questo punto Angustias va in prigione a trovare Pepa, raccontandole la verità sulla storia di Martín e riferendole che non sarebbe uscita viva dal carcere. Quindi Pepa chiede aiuto a Don Anselmo, il quale cerca di sapere chi era questa Felicia, ovvero una squilibrata, che è arrivata ad uccidere i suoi stessi figli. Intanto Tristán domanda a Martín, testimone della morte del fratellino e minacciato proprio da Felicia, di riferirgli se ha visto qualcosa di sospetto e lui non tralascia alcun particolare, senza considerare che l'assassina è nascosta dietro la porta ad origliare l'intera conversazione e per questo motivo tenta di uccidere anche il figlio di Pepa, che verrà salvato dal parroco. Dopo essere stata liberata, Pepa incontra Tristán che le chiede perdono per la mancata fiducia dimostrata all'inizio, ma lei lo rifiuta. Intanto tutti sospettano che Angustias sia complice dell'omicidio di suo figlio, quindi la donna si dirige da Pepa con l'intenzione di ucciderla, ma con l'arrivo improvviso di Raimundo e Don Anselmo, cambia idea e dopo averla maledetta si suicida.

Il matrimonio con Alberto[modifica]

(puntate 59-79)

Dopo aver rivelato di essere la madre biologica di Martín, Pepa teme di confessare a Tristán chi è il padre perché pensa che se lo sapesse lo farebbe impazzire. Intanto Tristán crede che sia meglio portare il bambino da qualche parente per farlo distrarre dopo questo brutto periodo, ma Pepa deduce che il giovane capitano vuole allontanarle suo figlio.

Nel frattempo Alberto professa nuovamente i suoi sentimenti verso la levatrice all'ignaro di Emilia, innamorata proprio del medico, proponendole di sposarlo affinché possa ricevere la custodia di Martín; ma Pepa ama Tristán e sa che Emilia prova dei forti sentimenti verso di lui e quindi decide di rifiutarlo. Emilia, dopo aver capito tutto, rimprovera Pepa di non averle parlato di nulla al riguardo, quindi manda una lettera a Donna Francisca sulla sua vera identità. Ma questo non dura per molto, infatti Pepa pensa che non potrà più rivedere Martín poiché i parenti del soldato non lo permettono, quindi decide di sposarsi con Alberto.

Intanto la lettera di Emilia è finita nelle mani di Tristán, il quale avrà una discussione con Pepa proprio per questo, conflitto terminato con un bacio e la dichiarazione di amore reciproca. Quindi il ragazzo chiede alla giovane levatrice di lasciare Alberto, ma lei non se la sente visto che sta facendo molto per aiutarla, pertanto chiede al giovane capitano una prova del suo amore. Lei gli chiede di scappare insieme durante il matrimonio, prima del consenso dei due sposi davanti alla chiesa, e lui accetta. Ma quel giorno Tristán cade da cavallo e non riesce ad impedire le nozze, così Pepa diventa moglie del medico, il quale ha notato che per lei passare la notte con lui sarebbe un grosso sacrificio e quindi decide di non forzare la situazione. Dopo di questo Tristán vuole andare a dare spiegazioni alla donna ora sposata, ma lei non vuole sentire più nulla dopo tante promesse infrante.

Il ritorno di Carlos e il divorzio da Alberto[modifica]

(puntate 80-123)

Tristán, ignaro di quanto possa essere crudele suo fratello maggiore Carlos, lo ospita alla tenuta senza rivelarlo a nessuno, soprattutto a Pepa. Ma non può tenerlo nascosto a lungo, soprattutto perché la levatrice viene spesso a trovare suo figlio e, per ordine del marito, a controllare lo stato di Donna Francisca. Quindi l'incontro tra il suo primo amore e lei non tarda ad arrivare: lei vedendolo lo riconosce subito, nonostante l'incendio lo abbia cambiato nell'aspetto e gli abbia fatto perdere la memoria. Appena lo vede si spaventa a morte e va dal marito chiedendogli di andare a visitare l'uomo per scoprire se ha davvero perso la memoria. Dopo la visita del medico, Carlos chiede a suo fratello di raccontargli il suo passato, così Tristán gli rivela il suo legame con Martín e quindi l'uomo tenta di avvicinarsi al bambino. Intanto il parroco indaga e scopre che Carlos finge, confessandolo a Tristán e alla levatrice che va dal suo vecchio amante e gli sputa davanti al marito. Inoltre Pepa ed Emilia sospettano anche di Alberto, visto che un medico di quelle portate si trova in un paesino come questo, quindi rubano il suo curriculum e scoprono che ha ucciso sua moglie perché aveva un bambino non suo in grembo. Nel frattempo Pepa cerca di incastrare Carlos e riferisce alla guardia civile che lui le ha procurato dei segni al collo derivati però dalla violenza del marito e Castro viene messo in galera, da dove evade.

Nel frattempo Alberto, invidioso del rapporto tra Pepa e Tristán, si ubriaca a tal punto di violentare sua moglie, la quale chiede aiuto al parroco e minaccia il marito di ucciderlo se dovesse capitare nuovamente. Ma il medico non si limita a questo: approfittando della partenza della levatrice per Madrid, la droga per rapirla ed ucciderla e la rinchiude in cantina incatenata e imbavagliata (questo deriva dalla volontà della moglie di divorziare con lui e del tradimento con il capitano). Sarà Emilia a scoprire l'intigro del medico e salverà Pepa dalla morte (Alberto infatti provocherà una fuga di gas per ucciderla). Capendo di essere in pericolo, Alberto decide di scusarsi con la moglie e firma il divorzio, promettendole di lasciare Puente Viejo.

Il rapimento di Martín e l'arrivo a Puente Viejo della dott.ssa Gregoria Casas[modifica]

(puntate 124-151)

Libera dall'unione con il dottore, Pepa si riconcilia con Tristán che le chiederà di sposarla davanti a Francisca. Lei accetta, ma la madre non approva la loro unione, usando parole di disprezzo per la levatrice. Intanto Carlos, evaso dalla prigione, spia la giovane protagonista per poi tentare di ucciderla dandole fuoco dopo averla legata e imbavagliata, ma Alberto e Tristán lo impediscono. Carlos riesce comunque a scappare, portando con sé Martín. Pepa e Tristán si mettono, insieme alla guardia civile, in cerca del bambino, scoprendo che un incidente in carrozza ha tolto la vita a Carlos e che quest'ultimo ha lasciato il figlio in un luogo pieno di lupi, pensando che questi lo abbiano divorato.

Intanto a Puente Viejo arriva un nuovo medico, Gregoria Casas. Infatti Donna Francisca vede in lei la moglie ideale per il figlio e tenta in ogni modo di farli sposare. Lei fa notare a tutti di essere un ottimo medico, salvando la vita ad una paziente di Pepa, e accusandola apertamente di non svolgere bene il suo lavoro.

La scoperta di essere figlia di Donna Agueda[modifica]

(puntate 152-195)

Non sarà solo Gregoria ad arrivare a Puente Viejo, ma anche una famiglia misteriosa: si tratta di Agueda (la capofamiglia) e Olmo Mesía (il suo figlio adottivo). Nel frattempo Pepa, durante i funerali di Martín, confessa a tutto il paese di essere lei la madre del bambino. Questo provoca Donna Francisca tanto da maledire Martín, poiché suo figlio lo sapeva e non gliel'ha riferito. Inoltre lei vuole vendicarsi della levatrice, somministrandole attraverso la dottoressa Casas delle gocce che possano concederle ristoro mentale, il cui abuso potrebbe esserle fatale. Infatti la madre del capitano vuole mandare al manicomio Pepa. Infatti Pepa, giunta al limite della pazzia, ritrova una sua vecchia amica, Flora, conosciuta in prigione, che la salva e le spiega cosa sta accadendo. Quindi Pepa affronta Donna Francisca, riuscendo a smascherarla e la minaccia di fare qualsiasi cosa affinché sposi Tristán. A questo punto la donna convince Gregoria ad accelerare la relazione con suo figlio, così quest'ultima lo bacia in presenza della levatrice e, appena essa se ne va, Tristán rifiuta il bacio.

Di seguito Agueda chiede al figlio Olmo di presentarle Pepa, riuscendo ad incontrarla e a farci amicizia prima di dirle la verità. Inoltre contribuisce tramite il denaro per darle tutti gli agevolameti necessari per farla lavorare secondo la nuova legge, cosa che a Gregoria e Francisca dà fastidio, soprattutto perché adesso sarà difficile mettere Pepa alle strette. Questo suo aiuto fa venire dei sospetti alla giovane levatrice, quindi chiede alla ricca donna il vero motivo del suo aiuto, riuscendo in questo modo a farle confessare di essere sua madre biologica. Inoltre le confessa che suo padre biologico è Salvador Castro, il padre di Tristan, impedendo così le nozze tra i due innamorati. Olmo, divenuto geloso del rapporto tra la madre con Pepa, poiché teme che la sua eredità andrà a lei, uccide Agueda approfittando della festa di fidanzamento tra lei e Raimundo Ulloa.

L'interruzione delle nozze tra Tristán e Gregoria[modifica]

(puntate 196-324)

Tristán non può accettare che il suo grande amore sia sua sorella, ma nemmeno può fare niente al riguardo e i due si lasciano. Intanto Francisca cade dalle scale, rischiando la vita e confessando prima di andare in coma a Don Anselmo che Tristán è figlio di Raimundo Ulloa, ma il prete non può dire nulla visto che c'è il segreto della confessione. Inoltre si scopre che Martín è ancora vivo, ma è stato rapito da Calvario, sorella gemella di Angustias, che lo porta con sé in America per farlo diventare sacerdote.

Nel frattempo Gregoria approfitta della situazione per avvicinarsi a Tristán e ad umiliare Pepa. Ma questo non cambia la tensione tra i due protagonisti, infatti si baciano di nascosto varie volte per poi pentirsene. Intanto Tristán, con la spinta di Francisca e della stessa Pepa, bacia Gregoria e ufficializza la loro unione come coppia. Decisa però a partire per Madrid, la dottoressa lascerà Tristán, per poi pentirsi della sua stessa scelta. Un nuovo incontro tra loro, porterà il giovane Tristán a chiederla in moglie e lei naturalmente accetterà la proposta, decidendo di fermarsi a Puente Viejo. Pepa non demorde, e si mette alla ricerca di Donna Leonor, domestica di Francisca che lavorava al suo servizio quando si sposò con Salvador Castro. Lei gli rivela la verità: che in realtà Tristàn è figlio di Raimundo. Quindi durante le nozze Pepa si presenta e dice la verità a Tristán che non esita a lasciare la dottoressa per stare con lei. Dopo ciò Tristán non riesce a perdonare il segreto che la madre ha tenuto su suo padre per tutto questo tempo e la ripudia.

Il matrimonio con Tristán e l'improvvisa "morte"[modifica]

(puntate 325-381)

Pepa e Tristán decidono di sposarsi il prima possibile e questo avviene pochi giorni dopo grazie al padre biologico del capitano, Raimundo, che fa una sorpresa ai due preparando il matrimonio a loro insaputa. Così i due protagonisti si sposano senza la benedizione della madre, la quale si presenta alla cerimonia troppo tardi e maledice la loro unione. Dopo la prima notte di nozze Pepa convoca sia Tristán che Olmo, decidendo di affidare la sua parte del patrimonio della madre a suo marito e non più al fratello. Più avanti la levatrice e il capitano avranno due gemelli, ma durante il parto Pepa "muore" dando alla luce Aurora. Tristán che la crede ormai morta, porta con sé la neonata. Più tardi Pepa riprende conoscenza ormai sola e stanca partorisce un altro bambino chiamato Bosco. Dopo aver portato al sicuro la piccola Aurora, Tristàn ritorna nel luogo dove ha lasciato Pepa, ma non la trova e ipotizza che il suo corpo sia stato divorato dalle bestie. In realtà non è così perché il corpo di Pepa, è stato trascinato via da una figura misteriosa.

Nomi del personaggio[modifica]

Pepa fu generata dall'unione fra il ricco proprietario terriero Don Salvador Castro e la duchessa di Aguasmansas Donna Agueda Molero. Subito dopo la nascita sua madre ha dovuto rinunciare a lei, a causa delle barbarie che avrebbe potuto subire da parte della sua famiglia, decidendo di affidarla alla levatrice che la fece partorire, Candelaria. Per tali ragioni, non c'è un nome univoco con il quale il personaggio è conosciuta nel corso della narrazione. Segue l'elenco dei suoi nomi:

  • Pepa Balmes (nome da adottata)
  • Pepa Aguirre (nome fittizio)
  • Pepa Castro (nome da nubile)
  • Pepa Castro de Guerra (nome da sposata con Alberto)
  • Pepa Castro de Castro Ulloa (nome da sposata con Tristán)

Note[modifica]


Tema(i) : televisione



Altri articoli del tema televisione : Maddalena Sterling, Explora (programma televisivo), 1eongnyeon ppulgongnyong-ui bimil, Domenico Diele, La Lista, Lucia Blini, Lila Tournay "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Pepa Balmes" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Pepa Balmes.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !