Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Myss Keta

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search

Myss Keta
Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).
NazionalitàItalia Italia
GenereHip hop
Periodo di attività musicale2013 – in attività
EtichettaUniversal
Album pubblicati1
Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ben poco si sa di Myss Keta: durante i concerti e le numerose interviste che le hanno rivolto si è sempre presentata con il volto coperto per non rivelare la sua vera identità[2] e molte sue affermazioni riguardanti la sua vita sono inattendibili e contraddittorie. Secondo quanto ha dichiarato l'artista, sarebbe andata in vacanza con l'avvocato Gianni Agnelli, sarebbe stata la prima musa di Salvador Dalí ed Andy Warhol e avrebbe avuto dei flirt con note personalità della politica e dello spettacolo.[1] Ha anche asserito di aver avuto diciotto anni negli anni settanta e diciannove nel 2001.[3] Musicalmente ha esordito soltanto nel 2013, quando pubblicò su YouTube il video di Milano, sushi & coca.[3] Nel 2016, Myss Keta ha pubblicato l'extended play L'angelo dall'occhiale da sera a cui è seguito, l'anno seguente, Carpaccio ghiacciato, definito una "perfetta combinazione tra sound retro-futuristico e un after party in via Monte Napoleone."[4] Il suo primo album in studio è stato Una vita in capslock del 2018, prodotto dalla Universal con il sostegno di molti ospiti (RIVA, Populous, Clap Clap, Bot, Zeus! e H-24) e presentato durante un evento-concerto il 19 aprile 2018 ai Magazzini Generali di Milano.

Stile musicale[modifica | modifica sorgente]

Quello di Myss Keta è uno stile sospeso fra il rap e la musica elettronica[5] che ricalca le orme dell'electroclash e della fidget house sempre attenendosi a una uno spirito punk. Sebbene qualcuno abbia affermato che lei citerebbe le sperimentazioni del primo Battiato e l'afrofuturismo, l'artista ha indicato fra i suoi idoli Madonna, Peaches, Miss Kittin (da cui ha preso ispirazione per il nome), Lady Gaga, Jo Squillo e Raffaella Carrà.[1] I suoi testi parlano del mondo vip e "glamour" di Milano, di sesso, droga e dolore.[2][5] Ha affermato di essere molto legata ai club alternativi di Milano:[3]

«Io sono sempre stata legata al mondo clubbing, gay, queer e il progetto di Myss Keta, nato in una notte d’agosto, mi ha dato modo di riflettere sui valori sottesi a questo universo. Senza addentrarmi in definizioni strane, posso dire che la cultura del clubbing spinge ogni individuo ad abbracciare se stesso. Implica una liberazione dalle gabbie della quotidianità che è sempre stata parte del progetto Keta.»

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

  • 2018 – Una vita in capslock

Extended play[modifica | modifica sorgente]

  • 2016 – L'angelo dall'occhiale da sera
  • 2017 – Carpaccio ghiacciato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 1,2 M¥SS KETA, la rapper mascherata che canta di botox, vip e cocaina, su iodonna.it. URL consultato il 27 agosto 2018.
  2. 2,0 2,1 (EN) Myss Keta, la rapper mascherata che nessuno ha mai visto, su donnaglamour.it. URL consultato il 27 agosto 2018.
  3. 3,0 3,1 3,2 Myss Keta: «Sono trash, volgare e parlo di droga. E allora?», su vanityfair.it. URL consultato il 27 agosto 2018.
  4. BlastingNews: Myss Keta è la nuova regina del rap italiano.
  5. 5,0 5,1 Myss Keta, dal doppiaggio di film erotici al pop: “Io sono amore puro. E per il mio primo live del 9 giugno dico “liberiamoci da Liberato””, su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 27 agosto 2018.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mauro Fenoglio, Myss Keta - Un piacevole inferno in maiuscolo, in Rumore, giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Tema(i) : biografie musica

Altri articoli dei temi biografie E musica : Domenico Tritto, Alberto Feri, Sayumi Michishige, Paul Gordon Manners, Salvatore Tartamella, Carlo Zannetti, Katja Martinez

Altri articoli del tema biografie : Angelo Maria Ettinger, Gianfranco Gallone, Giancarlo Basile, Elena Ossola, Mario Terribile, Jan Wiggers, Francesco Guasti

Altri articoli del tema musica : Stuart Cameron, Alfie Arcuri, Brani musicali per anno, Angelo Riolo, Tic toc/La porti un bacione a Firenze, Jimin (cantante), 2Hounds




Questo articolo wiki "Myss Keta" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Myss Keta.


Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !