Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Fronte della Gioventù Comunista

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Fronte della Gioventù Comunista
FGC2.png
SegretarioLorenzo Lang
VicesegretarioPaolo Spena
StatoItalia Italia
AbbreviazioneFGC
Fondazione10 giugno 2012
DissoluzioneModulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
PartitoPartito Comunista
IdeologiaComunismo[1]
Marxismo-leninismo[1]
Euroscetticismo[1]
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleFederazione Mondiale della Gioventù Democratica
Incontro delle Organizzazioni Giovanili Comuniste Europee
TestataSenza Tregua (online),
Avanguardia (cartaceo)
Iscritti~ 2 000 (2016)
Colori     Rosso
Sito webgioventucomunista.it

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Il Fronte della Gioventù Comunista (spesso abbreviato in FGC o semplicemente in Fronte) è l'organizzazione giovanile del Partito Comunista, fondata nel 2012.[1] L'organizzazione partecipa alle elezioni delle rappresentanze studentesche nelle scuole superiori e nelle università. È fra i promotori di diverse manifestazioni degli studenti in Italia.

Dal 2015 è affiliato alla Federazione Mondiale della Gioventù Democratica[2] e partecipa all'Incontro delle Organizzazioni Giovanili Comuniste Europee.[3]

Storia[modifica]

Il Fronte della Gioventù Comunista viene fondato il 10 giugno 2012 da militanti di collettivi studenteschi e giovanili, tra cui il Collettivo Studentesco Metropolitano Senza Tregua,[1] e del Partito Comunista, fra i quali Alessandro Mustillo, che ne è stato il primo segretario nazionale (candidato a sindaco di Roma alle elezioni del 2016[4]), seppure con completa autonomia dal Partito in un periodo iniziale. Il nome scelto per l'organizzazione deriva dal Fronte della gioventù per l'indipendenza nazionale e per la libertà,[5] organizzazione giovanile partigiana durante la Resistenza. Nel documento dell'assemblea costituente del FGC vengono posti quattro punti che l'organizzazione definisce essenziali: la rinuncia al riformismo in favore di un programma rivoluzionario, la contrarietà all'Unione Europea, il riconoscimento del marxismo-leninismo, il rifiuto di ogni guerra imperialista e il sostegno ai paesi socialisti.[1]

L'organizzazione svolge il suo I Congresso nel marzo del 2013,[6] durante il quale Mustillo viene confermato segretario.

L'8 dicembre 2013, in occasione delle primarie del Partito Democratico, i militanti del FGC effettuano una contestazione affiggendo sulle sezioni del PD delle targhe con il simbolo della Democrazia Cristiana e ribattezzando le sedi con i nomi di esponenti democristiani, imprenditori e altre personalità politiche[7][8].

Dal 2014 tiene annualmente un campeggio nazionale estivo, denominato "Guerrilla". L'edizione 2017 del campeggio[9] è stata oggetto di critiche da parte di alcuni giornali che ne hanno chiesto la chiusura.[10][11]

Nel 2016, a seguito di un lungo processo di discussione interna, il FGC ha stretto un patto d'azione con il Partito Comunista[12], pur mantenendo una propria autonomia organizzativa e nel tesseramento degli iscritti.

Il 6 agosto dello stesso anno, durante una sessione del Comitato Centrale tenutasi a Roccella Ionica, Alessandro Mustillo si dimette dalla carica di segretario. Viene dunque eletto come nuovo segretario dell'organizzazione Lorenzo Lang, già vicesegretario del Fronte[12].

Nel dicembre 2016 il FGC svolge a Roma il suo II Congresso Nazionale, in cui Lang viene confermato segretario e viene formalizzato il processo unitario con il PC.

Il 23 marzo 2017 alcuni militanti del Fronte si rendono protagonisti presso l'Università La Sapienza di Roma di una contestazione nei confronti di Alexīs Tsipras, intervenuto presso la facoltà di Economia dell'ateneo per prendere parte ad un convegno organizzato dal Partito della Sinistra Europea sul futuro dell'UE[13]. La notizia della contestazione è stata diffusa in Grecia da diversi quotidiani a diffusione nazionale.[14][15][16]

Il 24 maggio 2017 il Fronte protesta per la visita in Italia di Donald Trump appendendo uno striscione presso il Colosseo.[17]

Attività[modifica]

Scuola[modifica]

A livello studentesco il Fronte della Gioventù Comunista partecipa e promuove le mobilitazioni degli studenti per l'istruzione pubblica e contro le discriminazioni di classe nel diritto allo studio[18]. Sostiene la necessità della totale gratuità della scuola pubblica, tramite la lotta al caro libri[19] e l'opposizione al contributo scolastico volontario, contro il quale porta avanti annualmente una campagna di boicottaggio nelle scuole superiori.[20] Sostiene inoltre il boicottaggio dei test INVALSI[21], che reputa funzionali a creare un divario tra scuole considerate di serie A e di serie B. Porta avanti una campagna contro l'alternanza scuola-lavoro, introdotta dalla Buona scuola, e chiede tutele e diritti per gli studenti coinvolti in questo progetto[22]. Il FGC partecipa inoltre annualmente con propri candidati alle elezioni delle Consulte Provinciali degli Studenti.

Nel 2012, a pochi mesi dalla fondazione dell'organizzazione, il Fronte ottiene la presidenza della Consulta Provinciale di Latina[23].

Nel gennaio 2013 il FGC avvia una campagna in più di 50 scuole per il blocco del contributo scolastico volontario.[20]

L'11 ottobre 2013 il Fronte partecipa al corteo degli studenti degli istituti superiori a Roma che rivendica il rifinanziamento dell'istruzione pubblica, una legge nazionale per il diritto allo studio e lo stop ai fondi alle scuole private.[24]

Nel 2013 conquista la maggioranza nella Consulta di Milano[25], conferma quella di Latina[26] e va in doppia cifra a Roma (15,2 %), Cosenza (27 %) e Palermo (47 %).[27] A Roma inoltre il FGC ottiene 2 seggi nel consiglio di presidenza della Consulta.[28]

Il 12 maggio 2014 il Fronte della Gioventù Comunista partecipa, insieme ad altre sigle e organizzazioni, all'occupazione del Teatro Lirico di Milano in protesta contro i test INVALSI.[29]

Il 5 dicembre 2014 il FGC organizza a Roma un corteo che giunge al MIUR per richiedere un piano di investimenti sull'edilizia scolastica.[30]

Il 20 maggio 2015 il Fronte effettua un blitz presso il MIUR contro l'approvazione della riforma della Buona Scuola.[31]

Nel 2015 conferma la presidenza della Consulta a Milano,[32] si attesta come seconda forza a Roma con il 18 %[33] e ottiene risultati di rilievo in altre province.

Nel novembre 2015 il FGC esprime il proprio sostegno all'occupazione di diversi istituti scolastici avvenuta nel medesimo periodo.[34]

Nel 2016 ottiene la presidenza della Consulta di Cosenza,[35] confermando quella di Milano.

Il 17 novembre 2016 il Fronte della Gioventù Comunista partecipa, in occasione della giornata internazionale degli studenti, ad un corteo contro l'alternanza scuola-lavoro e per il "No" al referendum costituzionale del 4 dicembre seguente.[36]

Nel 2017 ottiene la presidenza delle Consulte Provinciali di Venezia, ottenendo il 55 % dei voti[37] e di Reggio nell'Emilia.[38]

Nell'autunno del 2017 il Fronte organizza diverse manifestazioni per chiedere salario e tutele per gli studenti in alternanza scuola-lavoro e contro la scuola di classe.[39][40][41]

Università[modifica]

A livello universitario il FGC rivendica un'università pubblica completamente gratuita e combatte i test d'ingresso, che considera uno strumento di selezione sulla base del reddito,[42] pur non essendo contrario per principio ad una forma di programmazione del numero dei laureati.[43]

Il 4 settembre 2012, in occasione dei test di ingresso per i corsi di medicina, il FGC espone a Roma presso la Sapienza uno striscione che espone la contrarietà al numero chiuso.[42] In seguito tale protesta sarà svolta annualmente.

Nel 2015 il Fronte della Gioventù Comunista partecipa alle elezioni delle rappresentanze degli studenti alla Sapienza.[44] In tale occasione vengono eletti rappresentanti nelle facoltà dell'ateneo.[45]

Il 4 settembre 2018 il FGC svolge proteste contro il numero chiuso in diversi atenei italiani.[46] In quell'occasione, durante la contestazione svolta presso l'Università di Firenze alcuni militanti del Fronte vengono fermati, interrogati e denunciati per manifestazione non autorizzata. I fermati saranno rilasciati nelle ore successive.[47]

Rapporti e relazioni internazionali[modifica]

Oltre la già citata unità d'azione con il PC dal punto di vista nazionale, a livello internazionale il FGC intrattiene relazioni con molte gioventù comuniste e antimperialiste. Molto stretti sono inoltre i legami con le rappresentanze diplomatiche di paesi socialisti come Cuba e Corea del Nord, per i quali è stato spesso oggetto di critiche,[48] e con il Venezuela.[6]

Nel dicembre 2015 diviene ufficialmente membro della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica durante i lavori della XIX Assemblea Generale che si tiene a L'Avana.[2]

Nel febbraio 2016 ospita a Roma il XII Incontro delle Organizzazioni Giovanili Comuniste Europee,[49] e da allora vi partecipa annualmente in rappresentanza dell'Italia.[50]

Congressi Nazionali[modifica]

  • Assemblea fondativa (È ora di organizzarsi. Per la gioventù comunista) - Roma, 9-10 giugno 2012
  • I Congresso Nazionale (Il comunismo è la gioventù del mondo) - Roma, 9-10 marzo 2013
  • II Congresso Nazionale (Organizzare le lotte, rafforzare la Gioventù per la ricostruzione comunista) - Roma, 9-11 dicembre 2016

Segretari Nazionali[modifica]

  • Alessandro Mustillo (10 giugno 2012 – 6 agosto 2016)
  • Lorenzo Lang (6 agosto 2016 – in carica)

Note[modifica]

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 Documento, su Gioventucomunista.it.
  2. 2,0 2,1 Il FGC entra ufficialmente nel WFDY, su Gioventucomunista.it, 9 novembre 2015.
  3. La gioventù comunista europea si riunisce a Francoforte, su Senzatregua.it, 10 marzo 2015.
  4. Comunali Roma, ecco chi è Alessandro Mustillo, su Roma.repubblica.it, 1º giugno 2016.
  5. Il nostro Antifascismo, su Gioventucomunista.it, 25 giugno 2012.
  6. 6,0 6,1 Roma, al via il primo Congresso Nazionale del Fronte della Gioventù Comunista, su Roma.repubblica.it.
  7. Primarie, contestazione del Fgc. "Circoli Pd diventano sezioni Dc", su Roma.repubblica.it, 8 dicembre 2013.
  8. Primarie Pd, aperti 225 seggi. Nel Lazio oltre 270mila votanti, su Roma.repubblica.it, 8 dicembre 2013.
  9. Sole, mare e Marx: sotto l'ombrellone sulla spiaggia comunista. 'La rivoluzione non va in vacanza', su Video.repubblica.it, 7 agosto 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  10. La spiaggia in Calabria inneggia al comunismo. Ma nessuno fa polemica, in Ilgiornale.it, 16 luglio 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  11. Falce e Secchiello: c'è anche una spiaggia comunista ma nessuno protesta... (video) - Secolo d'Italia, su Secoloditalia.it, 10 luglio 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
  12. 12,0 12,1 Una nuova fase e nuove sfide per il FGC. Il Comitato Centrale elegge la nuova Segreteria, su Gioventucomunista.it, 12 agosto 2016.
  13. Trattati Roma, Tsipras alla Sapienza: contestato dal Fronte della Gioventù Comunista, su Video.repubblica.it, 23 marzo 2017.
  14. (EL) Μέτωπο Κομουνιστικής Νεολαίας Ιταλίας κατά Τσίπρα: Οποιος πουλάει τον λαό του δεν είναι ευπρόσδεκτος, su Kathimerini.gr, 24 marzo 2017.
  15. (EL) Ιταλία: Νεολαίοι κομμουνιστές κατά Τσίπρα για ομιλία σε πανεπιστήμιο, su Protothema.gr, 23 marzo 2017.
  16. (EL) Η Κομμουνιστική Νεολαία Ιταλίας κηρύσσει ανεπιθύμητο τον Τσίπρα στη Ρώμη, su E-daily.gr, 23 marzo 2017.
  17. «Trump not welcome»: striscione di protesta al Colosseo contro la visita del presidente Usa, su Ilmessaggero.it, 24 maggio 2017.
  18. Scuole a pezzi, 500 studenti in corteo da Piramide al Miur, in Roma.repubblica.it, 5 dicembre 2014. URL consultato il 13 novembre 2016.
  19. No al caro-libri, studenti in protesta, su Meridiananotizie.it, 13 settembre 2012.
  20. 20,0 20,1 Scuola, "no ai contributi delle famiglie". Striscioni e fumogeni al Nomentano, su Roma.repubblica.it, 28 gennaio 2013.
  21. Studenti in rivolta contro l'Invalsi adesioni record "Test assurdi", su Ricerca.repubblica.it, 13 maggio 2016.
  22. Studenti contestano convegno al MIUR su Alternanza. FGC: «Sfruttati come manodopera, vogliamo un salario», su Gioventucomunista.it, 18 ottobre 2016.
  23. Latina. «Il Fronte conquista la presidenza della Consulta degli Studenti.», su Gioventucomunista.it, 19 novembre 2012.
  24. Studenti di nuovo in piazza. "Riprendiamoci tutto", su Roma.repubblica.it, 11 ottobre 2013.
  25. Consulta, i comunisti sbaragliano Cl, su Ricerca.repubblica.it, 14 novembre 2013.
  26. Latina, contestazione al convegno sulla ‘Buona Scuola’ di Renzi al ‘Marconi’ del Fronte della Gioventù Comunista, su H24notizie.com, 15 dicembre 2014.
  27. Alle elezioni studentesche avanzata dei comunisti, su Gioventucomunista.it, 11 dicembre 2013. URL consultato il 13 novembre 2016.
  28. Corteo in centro e assedio a Tor Vergata, gli studenti tornano in piazza, su Ricerca.repubblica.it, 6 dicembre 2013.
  29. Occupato il Teatro Lirico. "Basta con l'Invalsi". Boicottaggio in 20 scuole, su Ricerca.repubblica.it, 13 maggio 2014.
  30. Scuole a pezzi, 500 studenti in corteo da Piramide al Miur, su Roma.repubblica.it, 5 dicembre 2014.
  31. Scuola, blitz degli studenti al Miur contro il ddl, su Roma.repubblica.it, 20 maggio 2015.
  32. Milano. Vittoria FGC alle elezioni studentesche. Fiorucci presidente CPS, su Gioventucomunista.it, 11 maggio 2015.
  33. Comunisti seconda forza alle elezioni studentesche a Roma, su Gioventucomunista.it, 19 novembre 2015.
  34. Prime scuole occupate a Roma. E domani gli studenti tornano in piazza, su Roma.repubblica.it, 16 novembre 2015.
  35. Cosenza. Vittoria comunista: Greco eletto all'unanimità presidente della Consulta degli studenti, su Ildispaccio.it, 28 novembre 2016.
  36. Roma, studenti in piazza per la scuola pubblica e contro legge bilancio, su Roma.repubblica.it, 17 novembre 2016.
  37. Venezia. Alle elezioni studentesche vincono i comunisti: Colombo (FGC) eletto presidente della Consulta, su Gioventucomunista.it, 10 novembre 2017.
  38. Reggio Emilia. Vittoria comunista alle elezioni studentesche: Cotti (FGC) eletto Presidente della CPS, su Gioventucomunista.it, 14 novembre 2017.
  39. In corteo per una migliore alternanza scuola-lavoro: “Le aziende non devono sfruttarci”, su Lastampa.it, 13 ottobre 2017.
  40. Roma, studenti in corteo verso il Miur: "Non saremo i futuri schiavi", su Roma.repubblica.it, 24 novembre 2017.
  41. Cortei a Roma, centro blindato per due giorni: oggi sfilano gli studenti, domani i migranti, su Ilmessaggero.it, 15 dicembre 2017.
  42. 42,0 42,1 Sapienza, al via i test d'accesso. "No all'università di classe", su Roma.repubblica.it, 4 settembre 2012.
  43. Università. FGC: «No ai test dell’università di classe, proteste negli atenei», su Gioventucomunista.it, 8 aprile 2014.
  44. Sapienza, la carica dei 95mila al voto, su Roma.repubblica.it, 1° dicembre 2015.
  45. Sapienza, alle elezioni premiata l'affluenza. Restano prime le liste di centro e destra, su Roma.repubblica.it, 4 dicembre 2015.
  46. Università, proteste contro il numero chiuso, su Repubblica.it, 4 settembre 2018.
  47. Firenze: test medicina, proteste Fronte Gioventù Comunista, sei denunciati, su Firenzepost.it, 4 settembre 2018.
  48. I fan della Nord Corea in Italia? Giovani, comunisti e radical chic, in Ilgiornale.it. URL consultato il 13 novembre 2016.
  49. Le gioventù comuniste europee si incontrano a Roma, su Senzatregua.it, 25 febbraio 2016. URL consultato il 13 novembre 2016.
  50. (EL) Ανταλλαγή πείρας και αποφασιστικότητα για την προώθηση της κοινής πάλης της νεολαίας σε όλη την Ευρώπη, su 902.gr, 25 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica]


Questo articolo wiki "Fronte della Gioventù Comunista" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Fronte della Gioventù Comunista.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !