Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Via Sebina

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Via Sebina
LagoIseo.jpg
Vista dall'alto del lago d'Iseo
Localizzazione
StatoVexilloid of the Roman Empire.svg Impero romano
Stato attualeItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
Coordinate
Il template {{Coord}} ha riscontrato degli errori (istruzioni): Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Informazioni generali
Tipostrada romana
Termine costruzioneanteriore al III secolo d.C.
Condizione attualeNon più esistente
Sito webModulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
InizioBrixia (Brescia)
FineCosta Vulpini (Costa Volpino)
Informazioni militari
UtilizzatoreVexilloid of the Roman Empire.svg Impero romano
Vexilloid of the Roman Empire.svg Impero romano d'Occidente
Funzione strategicamettere in comunicazione Brescia (lat. Brixia) con la Val Camonica (lat. Vallis Camunnorum) costeggiando il lago d'Iseo (lat. Sebinus lacus)
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

La via Sebina era una strada romana consolare che metteva in comunicazione Brescia (lat. Brixia) con la Val Camonica (lat. Vallis Camunnorum) costeggiando a oriente il lago d'Iseo (lat. Sebinus lacus: da cui il nome della strada) e terminando a Costa Vulpini (Costa Volpino), dove si immetteva nella quasi omonima via Valeriana Sebina. L'antica via Sebina ricalca la moderna strada statale 510 Sebina Orientale.

Storia[modifica]

Il Capitolium di Brixia, che risale all'epoca flavia

Mettendo in comunicazione Brescia (lat. Brixia) a Costa Vulpini (Costa Volpino), collegava la Pianura Padana (lat. Planities Padana) con la Val Camonica (lat. Vallis Camunnorum). Costeggiava a oriente il lago d'Iseo (lat. Sebinus lacus), da cui il nome della strada. A Costa Vulpini, dove terminava, si innestava sulla via Valeriana Sebina, che continuava poi lungo il fondovalle della Val Camonica.

Dalla via Valeriana Sebina, direttamente o indirettamente, si potevano raggiungere diversi importanti valichi alpini, come il passo dell'Aprica (lat. Transitus Urigae), il passo del Tonale (lat. Transitus Thonalis) e il passo del Bernina (lat. Bernina mons), usati molto probabilmente in epoca romana in modo assiduo perché raggiungibili grazie a strade vere e proprie, nonché il passo dello Stelvio, il passo del Mortirolo, il passo di Gavia, il passo di Crocedomini, il passo della Presolana e il passo del Vivione, presumibilmente raggiungibile grazie a mulattiere e sentieri. "Stelvio" deriva infatti dal latino stilvis, che significa "selva", e non ha il corrispettivo nome proprio in latino[1].

La via Sebina romana ricalca la moderna ex strada statale 510 Sebina Orientale, strada provinciale italiana che collega la città di Brescia alla Val Camonica costeggiando a oriente il lago d'Iseo, che è anche detto lago Sebino, da cui il nome della strada. La ex strada statale 469 Sebina Occidentale costeggia invece il citato specchio d'acqua a occidente, collegando Lovere (lat. Loverium) a Urago d'Oglio (lat. Uradi Castrum), e seguendo parzialmente l'antica via Valeriana Sebina.

Percorso[modifica]

Il suo percorso iniziava a Brescia (lat. Brixia), da dove passavano la via Gallica e la via Cassanese, proseguendo verso Castinea (Castegnato), Rotingum (Rodengo), Provallium (Provaglio d'Iseo), Iseum (Iseo), Sultianum (Sulzano), Salis (Sale Marasino), Maronis (Marone), Pisognis (Pisogne) terminando infine a Costa Vulpini (Costa Volpino), dove si immetteva nella quasi omonima via Valeriana Sebina.

Note[modifica]

  1. La Storia del Passo dello Stelvio, su viestoriche.net. URL consultato il 7 dicembre 2018.

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.


Questo articolo wiki "Via Sebina" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Via Sebina.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !