Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Thorke

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Thorke
Lingua orig.Italiano
Autori
  • Mauro Boselli
  • Maurizio Colombo
Disegni
  • Giuliano Piccininno
  • Arturo Lozzi
EditoreSergio Bonelli Editore
1ª app.Dampyr n.32
SpecieDémone della Dimensione Nera
SessoMaschio
Abilità
  • Invulnerabilità ad armi comuni e sangue di Dampyr
  • Poteri mentali
  • Capacità di trasmettere particolari abilità (longevità, forza, rapidità) ai suoi seguaci
  • Essere umano
  • Demone cornuto

«Io sono Thorke, e questo sarà il vostro nutrimento! Il sangue e la carne dei vostri simili!»

(Thorke)

Thorke è uno dei personaggi del fumetto italiano Dampyr. Demone del cannibalismo e nemico secolare degli Amesha, si è confrontato diverse volte con Harlan Draka.

Il personaggio[modifica]

Demone proveniente dalla Dimensione Nera, Thorke è legato indissolubilmente alla pratica del cannibalismo: i suoi seguaci infatti possono ottenere da lui potere e abilità speciali se accettano di nutrirsi con la carne di altri esseri umani. Inizialmente sospettato di fare parte della Squadra del Male, è risultato però essere un cane sciolto[1], in quanto la Dimensione Nera è un territorio neutro nel confronto tra Amesha e forze demoniache.

Thorke ha cercato spesso di procurarsi nuovi seguaci tra gli esseri umani, apparendo quando una situazione particolarmente drammatica può rendere la sua proposta facilmente accettabile: fra i superstiti di un incidente aereo[2], nei villaggi africani ridotti alla fame[2], fra gli ebrei dei ghetti durante l'occupazione nazista[3]. Sebbene immune alle armi comuni, Thorke può essere comunque respinto quando tutti gli esseri umani presenti uniscono il loro animo contro di lui[3][4].

Harlan ha a che fare per la prima volta con lui in Svizzera[2], nella fabbrica di carne in scatola Blumenstock, il cui direttore è un seguace del demone; sotto la falsa identità dell'operaio Youssun, Thorke si serve del Dampyr per entrare nel luogo dove si sta svolgendo la cerimonia in suo onore, uccidere i suoi seguaci, colpevoli di non onorarlo abbastanza, e rapire Rose e la figlioletta Ljuba.

Desideroso di vendicarsi di Harlan per la morte del suo più fedele adepto, il serial killer Rudolph Scholberg, Thorke uccide Rose e accelera il metabolismo di Ljuba, facendole credere che sia proprio il Dampyr l'assassino di sua madre e convincendola, nella sua nuova identità adulta di Lisa, a farlo innamorare di lei per poi ucciderloErrore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: nomi non validi (ad esempio: numero troppo elevato). Il piano sembra riuscire e Harlan Draka, confrontatosi con Thorke, è messo in seria difficoltà in quanto il demone cannibale, a differenza dei Maestri della Notte è immune al sangue di Dampyr; tuttavia la situazione viene ribaltata grazie anche al sacrificio del vicino di casa Janiak e all'intervento di Caleb Lost che mette in fuga Thorke giusto in tempo, non riuscendo ad impedire però che questi portasse via Lisa con sé.

Nelle sue avventure, Harlan ha a che fare con dei seguaci di Thorke anche nelle Ande, dove il demone aveva stretto un patto con un signorotto locale[5], ma senza scontrarsi con lui di persona. Thorke infatti, seppur indebolito dal potere della Luce di Caleb, stava preparando la sua vendetta, e grazie all'aiuto della schizofrenica seguace Lisa, aveva preso il controllo di un pacifico coven di streghe nel Massachusetts, facendo rapire un'amica di Harlan per attirarlo fin lì e farlo diventare un suo schiavo[4]. Nuovamente respinto grazie all'azione di Ariel, unica strega del coven libera dall'influsso del demone, riesce tuttavia a fuggire portando con sé il corpo agonizzante di Lisa.

La sua fine sembra essere giunta nell'albo intitolato "La Furia di Thorke" (Dampyr n.157), ad opera delle Sentinelle Nere, ma porta con sé anche il Gran Sacerdote della Dimensione Nera, nel frattempo, Lisa ha cessato di vivere per sua stessa scelta, ad opera del giustiziere solitario Jeff Carter (Dampyr 150, "La scelta di Lisa"), lasciando il posto alla sua originaria essenza, quella della piccola Ljuba.

Retroscena sulle origini[modifica]

Da una dichiarazione dello stesso Mauro Boselli sul forum dedicato a Dampyr[6] si viene a sapere che Maurizio Colombo, autore della storia di esordio di Thorke, "Gli insaziabili", aveva interrotto la sceneggiatura a pagina 75, e che Boselli aveva quindi scritto il finale; a quest'ultimo perciò sarebbero da attribuire la doppia identità di Thorke/Youssun, il rapimento di Rose e Ljuba e il finale aperto che avrebbe dato spazio alla "sottosaga" di Thorke-Lisa.

Note[modifica]

  1. Dampyr n.105 I principi dell'Inferno
  2. 2,0 2,1 2,2 Dampyr n.32 Gli insaziabili
  3. 3,0 3,1 Dampyr n.64 I sogni di Lisa
  4. 4,0 4,1 Dampyr n.84 La Congrega della Luna Calante
  5. Dampyr n.71 I massacratori delle Ande
  6. Dampyr il Forum, Domande per Mauro Boselli (Borden), post del 23/2/2004 a pag. 29

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.


Questo articolo wiki "Thorke" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Thorke.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !