Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Stefano Munafò

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo la laurea in Scienze Politiche alla Università La Sapienza di Roma, è stato assistente a Dottrina dello Stato. Entrò in Rai nel 1969 e collaborò, come programmista interno, al “Socrate” di Roberto Rossellini e subito dopo alle “Storie dell'emigrazione” di Alessandro Blasetti.

Dopo il 1975, partecipò alla nascita di Raidue, come capo servizio ed in particolare come curatore responsabile, per svariati anni, della rubrica culturale “Primo Piano“. Sul finire degli anni ‘80, passò a Raitre, dove sotto la direzione di Angelo Guglielmi, divenne capo-struttura per il cinema e si specializzò in particolare nelle coproduzioni cinematografiche di giovani autori. È di quel periodo (tra tante altre opere prime e seconde di cineasti italiani) il successo internazionale di “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore, coprodotto con Franco Cristaldi e vincitore dell'Oscar. Ritornato a Raidue, come capo struttura per il cinema e la fiction, co-produsse con Angelo Rizzoli “Il ladro di bambini“ di Gianni Amelio, Gran Premio della Giuria a Cannes e “La Condanna“ di Marco Bellocchio, Orso D'Argento a Berlino. Nel settore specifico della fiction, lanciò, insieme con Enzo Tarquini, varie serie italiane di grande successo, tra cui “Il maresciallo Rocca”, “Amico mio“, “Una donna per amico“.

Quando, sotto l'impulso di Enzo Siciliano e di Liliana Cavani, la Rai decide di creare per tutte e tre le reti una struttura unitaria per il cinema e la fiction (Rai-cinema-fiction), diventa vice di Sergio Silva, per succedergli poi nel 1998.

Appartengono al periodo della sua direzione una serie di primati conseguiti nei principali format della fiction: quello del maggiore ascolto per un “seriale“ in prime time, con le prime edizioni di “Un medico in famiglia”; quello del maggiore ascolto assoluto di una mini serie, “Papa Giovanni“ di Giorgio Capitani e Francesco Scardamaglia, con la performance del 51,44 % di share; quello della “serie all'italiana” con più longevità e maggior ascolto: “Il maresciallo Rocca“ di Laura Toscano e Giorgio Capitani; quello del riconoscimento unanime alla “qualità”, da parte della critica internazionale, per “La meglio gioventù“ di Rulli, Petraglia e Giordana.

  1. REDIRECT Template:Citazione necessaria

Nel luglio del 2002, si dimette dalla Rai per iniziare una collaborazione giornalistica, in tema di Tv, prima con “Punto-Com” e poi con “Il Riformista”.


Tema(i) : biografie televisione

Altri articoli dei temi biografie E televisione : Javier Garcimartín, Gabriele Martino (attore), Malena Ratner, Nicoletta Nesler e Marilisa Piga, Claudia Mazzola, Valeria Flore, Riccardo Leonelli

Altri articoli del tema biografie : Enrico Felli, Lorenza Visconti, Nino Altieri, Sharon Alario, Giovanni Cirfiera, Elena Vestito, Niccolò Zanellato

Altri articoli del tema televisione : Zulma Faiad, Michele Morrone, Fletcher Reade, Sara McIntyre, Carol Grimani, Lucia Blini, Mozzie "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Stefano Munafò" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Stefano Munafò.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !