Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Serena Bassani

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Serena Bassani Castelli
UniversoCentoVetrine
1ª app. in14 novembre 2008
Puntata 1.795
Interpretato daSara Zanier
Sessofemminile
Data di nascita19 aprile 1982
ProfessioneAvvocato
Ex:
Avvocato di uno Studio Legale
Co - gestore dell'Hotel Bassani
Consulente Legale di Carol Grimani
Consulente Legale della Medery
Responsabile dell'Ufficio Legale del Gruppo Ferri
Azionista del Gruppo Ferri
Consulente Legale della
Rivista Cento
Attualmente:
Proprietaria della
Stazione termale
Le Naiadi

Serena Bassani Castelli è stato un personaggio della soap opera CentoVetrine, interpretato da Sara Zanier.

Le vicende della tormentata storia d'amore con Damiano Bauer hanno fatto raggiungere i 3.900.000 spettatori. L'attrice in un primo momento aveva fatto capire che avrebbe lasciato il set nel luglio 2010, ma poi ha rinnovato il contratto con Centovetrine per un altro anno. Il 1º febbraio 2011 ha festeggiato le 500 puntate all'interno della soap, e nella puntata domenicale del 20 gennaio 2013 ha festeggiato le 1000 puntate.

L'attrice ha lasciato la soap nella 2933 puntata andata in onda l'11 settembre 2013.

Descrizione[modifica]

Nata il 19 aprile 1982[1], Serena è la figlia illegittima che ebbero gli amanti Alberto Castelli e Carol Grimani, lui già marito di Rossana Grimani e padre del piccolo Niccolò Castelli, e lei ancora Carol De Ascentis, ventenne. Rossana Grimani, scoperto tutto, per salvare il proprio matrimonio, con l'aiuto di Corrado Braschi, riuscì a corrompere i medici e a sottoporre Carol al parto cesareo. La bambina fu data a Rossana, che la fece dare in adozione alla famiglia Bassani, mentre a Carol fu detto che era nata morta. Alberto scoprì la verità poco tempo prima di morire, non riuscendo così a dire a Serena di essere il suo vero padre.

I genitori adottivi di Serena, originari della Liguria, la hanno cresciuta nelle valli vicino a Torino. La madre adottiva è morta quando lei era ancora adolescente. Serena oggi è un avvocato di successo nonostante la giovane età, è una bella ragazza grintosa, onesta, solare e idealista. Combatte per difendere la valle dove è cresciuta e dove i genitori adottivi avevano una locanda. Alla morte della madre, Serena la prende in gestione assieme al padre Maurizio e qui conosce Riccardo Braschi.

Le vicende nella soap[modifica]

L'amore per Riccardo e la morte di Alberto[modifica]

Nella valle dove Serena vive con il padre, arriva Riccardo, giovane avvocato intenzionato a costruire un polo turistico mentre lei, in rappresentanza degli abitanti del luogo, difende il territorio in cui vive. Nonostante la rivalità, tra i due nasce una forte attrazione: mentre si baciano li osserva Cecilia, invidiosa, che cercherà in tutti i modi di separarli. Cecilia riesce a far credere a Serena di aver passato una notte d'amore con Riccardo: la ragazza, delusa, gli chiede spiegazioni e afferma che tra loro non ci potrà mai essere niente di serio. Quando però Riccardo torna nella valle, i due si ritrovano e passano la notte insieme. Serena intanto viene convocata da Corrado Braschi per entrare a far parte del Gruppo Ferri, ma il colloquio viene rimandato per ben due volte e Serena, infastidita, decide di lasciar perdere. Per scusarsi la raggiunge all'hotel Alberto Castelli, ignaro di esserne il vero padre: la ragazza è meravigliata ma nonostante questo non vuole abbandonare la propria vita e trasferirsi in una grande città. Alberto nel frattempo scopre che Serena è la figlia che aveva avuto da Carol e che credeva fosse nata morta: ricontatta la ragazza e le dà un appuntamento in un albergo per dirle tutta la verità. La giovane però crede che la proposta di lavoro sia un inganno del magnate Castelli e di Riccardo: accettandola, infatti, permetterebbe di mettere le mani sulle valli piemontesi dov'è cresciuta. Alberto, sul punto di rivelarle di essere suo padre, viene colto da un infarto, cade e muore sbattendo la testa. In quel momento sopraggiunge Carol, la madre di Serena, anche lei convocata da Alberto in quella stessa stanza: nel vedere l'uomo riverso sul pavimento e con una grande ferita sanguinante alla testa, in un primo istante ritiene Serena responsabile della morte dell'uomo; poi, cambierà subito idea, ma sarà troppo tardi perché Rossana, ormai rimasta vedova, ne approfitta per incastrare la giovane e incolparla. Serena viene quindi accusata dell'omicidio di Alberto e Riccardo, convinto dell'innocenza della ragazza, le offre il suo aiuto come avvocato, ma quando la ragazza scopre che l'uomo ha fatto vendere a suo padre l'albergo dove lei è cresciuta, rifiuta. Si farà difendere dall'avvocato Sartori. In seguito Serena conosce Niccolò Castelli: anche lui è convinto che il padre sia morto solo per un infarto e non per colpa di Serena. Quest'ultima si trova senza lavoro, ma Carol, anche lei convinta della sua innocenza, le offre un incarico. Grazie alla controperizia di Riccardo, la giovane viene assolta, e ciò rende felici Niccolò, Riccardo e Carol, mentre fa infuriare ancora di più Rossana Grimani e Corrado Braschi. Niccolò e Serena sono sempre più vicini e intimi, ignari di essere fratello e sorella. Niccolò confessa a Serena che è stato lui a dare il via all'espropriazione dei terreni della valle e, per sdebitarsi, offre a Serena un nuovo albergo, vicino a quello che lei aveva. La ragazza rifiuta l'offerta, ma lo perdona e i due arrivano quasi a baciarsi mentre si trovano in un parco.

L'amore con Damiano e la scoperta dei veri genitori[modifica]

Serena conosce il vicecommissario di polizia Damiano Bauer e decide di aiutarlo nella sua indagine non autorizzata su Riccardo Braschi. Nel frattempo Cecilia subisce un'operazione alle gambe e necessita di una trasfusione di sangue. Serena le dona il suo. Quando Carol scopre che Serena è sua figlia, l'accompagna alla tomba di Alberto Castelli e qui Serena scopre la verità sul suo passato. Le viene anche rivelato che Rossana Grimani, con l'aiuto di Corrado Braschi, ha corrotto i medici per far credere a Carol che Serena era morta appena dopo la nascita. Piena di rabbia nei confronti di Rossana, Serena vorrebbe denunciarla ma, dopo un duro scontro con Cecilia che la implora di non farlo per i suoi figli, decide di rinunciare. Riccardo fa la sua confessione davanti a Serena. Nel frattempo Niccolò dà la parte delle quote e di villa Castelli della madre a Serena. Nel corso di un ricevimento, viene annunciato che Serena è una Castelli. Subito dopo, conclusa l'indagine su Riccardo, Damiano corre da Serena e fra di loro scoppia un bacio appassionato. Riccardo, prima di darsi alla fuga, dichiara a Serena di amarla ancora, ma lei va ad avvertire Damiano che Riccardo sta fuggendo. Dopo la fuga di Riccardo, Damiano e Serena capiscono di stare bene insieme. Intanto a casa di Ettore Ferri viene annunciata la nuova dirigenza della holding con Serena a capo dell'ufficio legale, Carol come presidente, Ivan come amministratore delegato, Niccolò come capo di una società gestita dal Gruppo Ferri sulle energie rinnovabili e Laura come responsabile della promozione. La sera, a casa di Damiano, Serena nota una fotografia di Damiano con suo fratello Zeno: Damiano diventa cupo e taciturno ed evita di parlare di lui, ma lei gli propone di invitare suo fratello a pranzo per poterlo conoscere. Per un imprevisto, tuttavia, è costretta ad annullare l'appuntamento.

L'episodio del sequestro e la riconciliazione con Cecilia[modifica]

Serena parte con Cecilia per Courmayeur per presenziare ad un evento mondano. Quando arrivano alla baita dove alloggeranno, non si accorgono di essere spiate. In occasione dell'evento, Serena e Cecilia indossano i gioielli di famiglia, ma al ritorno allo chalet vengono derubate da un ladro. A causa di una bufera di neve, il ladro è però costretto a ritornare allo chalet e sequestra le due sorellastre. Il ladro è proprio Zeno, il fratello di Damiano, ma non si fa riconoscere perché indossa un passamontagna. Serena e Cecilia cercano di chiedere aiuto, ma Zeno le minaccia e anche i tentativi di fuga vanno a vuoto. In uno di questi tentativi, Cecilia decide di provocarsi una crisi allergica mangiando dei biscotti e Serena, nel momento in cui deve prepararle un'iniezione, deve prendere un trasmettitore nascosto in una panca e chiamare aiuto. L'iniezione fa riprendere Cecilia e le ragazze cercano di distrarre Zeno mentre utilizzano il trasmettitore, ma non riescono nell'intento. Serena riceve anche le telefonate di sua madre Carol e di Damiano, preoccupati per lei, ma è costretta a non dire nulla perché minacciata. Finalmente con una spranga riesce a colpire Zeno e a fargli perdere i sensi, scappando dallo chalet insieme a Cecilia. Le due però non riescono a scoprire l'identità del ladro, perché mentre stanno per togliergli il passamontagna, Zeno si muove. Le due si dirigono alla macchina che Zeno aveva lasciato poco distante, ma questi le raggiunge e minaccia Cecilia con un coltello. Per salvare Cecilia, Serena spara e Zeno cade a terra. Serena e Cecilia, sconvolte, sono costrette a tornare allo chalet perché le strade sono ancora bloccate. Serena si sente in colpa pensando di aver ucciso l'uomo e Cecilia, temendo che Serena possa andare in prigione, la convince a non rivelare niente a Damiano né a nessun altro.

Damiano scopre la verità[modifica]

Serena e Cecilia ritornano a Torino unite da questo segreto. Serena ritrova i suoi affetti e Cecilia le fa notare sul giornale la notizia del ritrovamento di un cadavere proprio nelle vicinanze dello chalet: entrambe pensano che possa essere l'uomo che le ha sequestrate, ma nel frattempo Serena appoggia Damiano nelle ricerche del fratello, scomparso ormai da più di due mesi: ignora che è stato proprio Zeno ad averle sequestrate. Intanto, dopo aver accettato di fare da testimone di nozze alla madre che sposerà Ettore, si decide a chiamarla mamma; fa anche la conoscenza di sua sorella Lavinia, che è tornata a Torino in occasione delle nozze. Serena continua ad essere ossessionata dal pensiero di aver commesso un omicidio. Damiano annuncia a Serena un invito a una serata di gala e le chiede per l'occasione di indossare una collana della famiglia Castelli. Per non destare sospetti, Serena accetta e nel frattempo si reca a villa Castelli per parlare con Cecilia. Al ritorno dalla serata di gala, di notte, Damiano sottrae a Serena i gioielli e li fa esaminare in commissariato: scopre così che sono delle copie. Il mattino dopo, Serena è costretta a raccontare a Damiano quello che è successo allo chalet e viene a sapere che il ladro in realtà è ancora vivo e che lo chalet è stato incendiato. Damiano le chiede di raccontargli i particolari del loro rapimento: la ragazza gli dice che il sequestratore aveva gli occhi azzurri e una voglia sul braccio. Poi trova un proiettile nella borsa di Cecilia; a villa Castelli trova anche il suo diario, dove scopre la sua relazione con Zeno e ne rimane sconvolta. Serena ferma Cecilia in procinto di fuggire con Zeno e si fa raccontare tutta la storia, ma proprio mentre la ragazza decide di chiamare Damiano, Zeno entra nella stanza e la blocca. Serena cerca di far ragionare Cecilia, ma Zeno l'aggredisce: in suo aiuto arriva Damiano, ma Cecilia tira fuori la pistola e fa fuggire Zeno. Zeno non vuole più rivedere suo fratello e il rapporto fra Serena e Damiano sembra raffreddarsi. Serena, preoccupata per Cecilia, le consiglia di consultare uno psicologo. Serena propone a Ivan di tornare a lavorare nella holding ma l'uomo, pur ringraziandola, rifiuta. Cecilia decide di tornare a lavorare e Serena le consiglia di parlare con Ivan Bettini per un posto nella holding. Damiano finalmente propone a Serena di iniziare una convivenza, ma proprio mentre i due sono pronti a trasferirsi, Damiano viene convocato per una missione. Serena riabbraccia la madre Carol tornata dal Sud America, ma Carol le rivela che vuole ritornare per trovare Adriano. Dopo molte esitazioni, Serena decide di incontrare Sebastian, che le consegna un vecchio diario di suo padre Alberto. In seguito confiderà a Rossana di aver cambiato opinione su Sebastian. Intanto riabbraccia con gran felicità Damiano, che la rassicura: non partirà più per nessuna missione.

L'indagine su Sebastian[modifica]

Damiano scopre dell'incontro di Serena con Sebastian e ne è contrariato. Serena rivela a Niccolò e Rossana che ben presto arriverà in Italia un testimone che potrà incastrare definitivamente Sebastian, ma chiede ai due di non rivelare niente perché la notizia è segreta. Serena dice a Damiano di aver parlato con Niccolò e Rossana del testimone e capisce che potrebbe essere complice involontariamente di un omicidio, così chiede a Rossana delle spiegazioni, ma lei nega di saperne qualcosa e cerca di portare dalla sua parte la ragazza. Damiano chiede ancora a Serena di indagare per scoprire se Rossana e Sebastian sono amanti, ma la ragazza lo invita ad arrendersi: ha fallito, Sebastian è innocente. Intanto Damiano invia un avviso di garanzia a Rossana. Rossana fa capire chiaramente a Serena che deve schierarsi dalla loro parte. Tra Damiano e Serena c'è un'accesa discussione e i due decidono di prendersi una pausa. Serena poi riceve la visita di Andrés: il ragazzo le consegna una lettera di suo zio Sebastian e le spiega il perché della sua gratitudine verso Sebastian, che lo salvò dalla strada quando aveva dieci anni. Arriva Damiano, che aggredisce Andrés mandandolo fuori di casa, ma Serena non gli dice niente della lettera, nella quale Sebastian le dichiara di tenere veramente a lei. Rossana le chiede chiaramente di schierarsi dalla parte della loro famiglia, dopo che Damiano ha convocato tutti i Castelli in commissariato. Serena poi incontra nuovamente Andrés per farsi raccontare chi è veramente Sebastian e, una volta ascoltata la storia, comunica al fidanzato che prenderà le difese della famiglia Castelli. Damiano cerca di farle cambiare idea, ma Serena nonostante le sue minacce di troncare la relazione, va via con Andrés. Dopo l'incidente di Niccolò, Serena sembra riavvicinarsi a Damiano. Damiano le dona un anello e i due sembrano ritrovare il rapporto di un tempo. Serena riceve la bella notizia che suo fratello si sta svegliando dal coma, poi parla con Sebastian e si incuriosisce vedendo una valigetta che Sebastian subito nasconde. La sera si presenta a casa di Sebastian e con una scusa allontana Andrés dalla stanza, apre la valigetta e vi trova delle lettere scritte da suo padre Alberto. Andrés trova Serena con la valigetta e la blocca, Serena incontra suo zio e gli chiede spiegazioni, ma l'uomo molto arrabbiato per il gesto compiuto dalla nipote gli dice che è ancora troppo presto per far sapere a tutti la verità. Il giorno dopo la ragazza racconta la vicenda a Rossana.

La fine della storia con Damiano[modifica]

Serena e Rossana, davanti alla tomba di Alberto, chiedono a Sebastian di raccontare tutta la verità: venti anni prima, Sebastian si era innamorato di Rossana e i due stavano per tradire Alberto, ma questi li scoprì e i rapporti fra i due fratelli si raffreddarono. Dopo qualche tempo Alberto, alla guida di un'auto in stato di ebbrezza, provocò un incidente in cui perse la vita la sua segretaria, con la quale aveva una relazione. Alberto era scappato lasciando lì la donna e Sebastian, per riparare al bacio che aveva dato a Rossana, si addossò la colpa dell'incidente e divenne un latitante. Alberto, riconoscente per il suo gesto, continuò ad inviargli lettere piene di ammirazione. Serena, spiazzata da quelle parole, capisce di non conoscere affatto suo padre e Sebastian le consegna le lettere che lui gli aveva scritto, dicendole di non averle distrutte come aveva fatto credere. Serena legge le lettere e le consegna a Rossana: le due insieme decidono di non rivelare niente a Cecilia e Niccolò per il bene di tutti. Nell'auto di Damiano viene trovata della droga; Serena è sconvolta ma, nonostante lui sostenga di non essere tossicodipendente, gli esami rivelano che egli fa uso di cocaina. Un uomo mandato da Sebastian aveva in realtà drogato il caffè destinato a Damiano, ma Serena comincia ad avere qualche dubbio. All'insaputa di lui, preleva un suo capello e lo fa analizzare: il test risulta negativo, ma non si può escludere che abbia fatto uso di droghe. Damiano scopre che Serena lo sta seguendo e, dopo aver scoperto del test fatto a sua insaputa, decide di troncare la loro relazione. Serena, ancora sofferente per la fine della storia con Damiano, incontra Andrés al pub di CentoVetrine e passa con lui una piacevole serata. Qualche tempo dopo, Serena viene aggredita da un uomo mentre rientra a casa dal lavoro. L'aggressore è il braccio destro di un nemico di Sebastian e vuole rapire Serena per farla pagare al Castelli ma, grazie all'intervento tempestivo di Andrès, Serena si salva. Sebastian le spiega che, con il tentato rapimento, la banda voleva lanciargli un avvertimento e dissuaderlo dall'abbandonare il giro mafioso: la convince a non denunciare alla polizia l'accaduto e le assicura che fino a che non si sarà risolta la storia, Andrès la proteggerà. Damiano intanto continua a non rispondere al cellulare ma successivamente le manda un messaggio in segreteria telefonica, in cui le dice addio e la prega di non cercarlo. Sebastian ha finalmente risolto la sua situazione con il boss e Serena finalmente è fuori pericolo, pertanto gli chiede di tenergli lontano Andrès. Andrès a questo punto decide di confessarle i suoi sentimenti e anche quando lei gli dice di sentirsi ancora legata a Damiano, non sente ragioni e la bacia. Serena, scossa da quel bacio, invita il ragazzo ad andarsene. In ufficio, Serena incontra sua sorella Cecilia: ha ricevuto una lettera in cui Zeno le chiede di rivederla e Cecilia, nonostante gli avvertimenti di Serena, è molto combattuta. Andrès si presenta da Serena: è stato pugnalato al fianco e sta perdendo sangue, ma non può andare in ospedale; la Bassani così lo aiuta a medicarsi e tra i due si comincia a creare una forte complicità.

Il ritorno di Damiano e il cambiamento di Serena[modifica]

Serena vede Damiano nel parcheggio di Centovetrine in compagnia di una donna, Viola Castelli. Recatasi sotto casa di Damiano, vede i due baciarsi e scappa via sconvolta. Decide così di affrontare Damiano e gli chiede se ama davvero un'altra ragazza: alla risposta affermativa di lui, Serena gli restituisce l'anello di fidanzamento gettandogli in faccia tutto il suo disprezzo e cerca conforto in Andrès. Damiano raggiunge Serena in ufficio: i due devono ancora chiarire alcune cose, ma si presenta anche Andrès e Damiano lo aggredisce. Serena diventa molto dura con Damiano; gli dice che non doveva farlo e che lei e Andrès si stanno frequentando. Il giorno dopo, alla sfilata della sorella Lavinia, Serena vede la madre colta da un malore: l'assiste mentre viene portata a casa e le racconta poi i suoi problemi con Damiano. Al poligono, Serena e Damiano si incontrano: i due cominciano a litigare, ma poi finiscono per baciarsi e fare l'amore. Serena vorrebbe ricominciare con lui, sarebbe disposta a chiudere ogni rapporto con la sua famiglia e partire insieme, ma una chiamata di Viola mette Damiano di fronte ad una scelta: Damiano chiede scusa a Serena e sceglie Viola. Adriano dice a Serena che sua madre Carol sta molto male in clinica e deve essere portata fuori di lì, poi decide di spiegarle la vera storia che lo lega a Carol. Serena si reca dalla madre in ospedale, le dice di sapere di lei e Adriano ma non la giudica, anzi sembra essere felice per lei, poi decide di portarla fuori il giorno del suo compleanno. Lavinia irrompe come una furia in ufficio da Serena dicendogli di sapere tutta la storia di sua madre, così le sorelle finiscono per litigare. Serena accusa la sorella di essere egoista e di essere invidiosa dell'amore tra Adriano e la madre e ritiene che molto probabilmente Ettore era a conoscenza di tutto fin dall'inizio. Damiano avverte Serena che suo zio Sebastian è in pericolo e la polizia lo proteggerà soltanto se lui si impegna a collaborare. Mentre sta andando ad un appuntamento con suo zio Sebastian, Serena viene avvertita da Rossana, che appare molto preoccupata perché deve anche lei incontrare Sebastian. Serena e suo zio raggiungono villa Castelli e trovano Rossana legata nel mezzo al salone, il killer fa legare la Castelli accanto alla Grimani e porta Sebastian nello studio per ucciderlo. Le due sono bloccate nel salone quando sentono provenire degli spari: Damiano era venuto per salvarli ma è stato ferito e portato d'urgenza in ospedale dove viene operato, in pericolo di vita.

Il conflitto con Viola[modifica]

Al risveglio in ospedale, Damiano trova al suo fianco Serena e i due sembrano ritrovarsi, si dichiarano amore, lei poi chiede spiegazioni su Viola e Damiano precisa che non stanno insieme e che un giorno con molta calma spiegherà ogni cosa. All'esterno dell'ospedale trova Viola e la ferma chiedendole chi è e che cosa vuole, la Castelli le dice che vuole Damiano, lo ama e lo avrà. Quando Damiano viene dimesso dall'ospedale, Serena gli propone di mettere una pietra sopra al passato e di ritornare a vivere insieme. Lui si trasferisce a casa della ragazza, ma quando riceve un messaggio da Viola, Damiano lascia la casa e scrive una lettera a Serena in cui le dice che non se la sente di ricominciare per ora. Serena scopre che il Bauer nasconde qualcuno legato all'indagine di suo zio Sebastian, con una scusa si fa mostrare da quest'ultimo una foto di Viola e capisce così che si tratta proprio di lei. Il mattino seguente, mentre sta per uscire di casa si trova davanti Andrès; Serena è molto felice di rivederlo, ma gli dice che non potranno mai stare insieme perché ama Damiano. Serena continua a pensare a lui, gli telefona per avere un ennesimo chiarimento ma quando va a casa di Viola per poter chiarire con Damiano, sorprende i due che fanno l'amore. Molto depressa dopo l'ultimo incontro con Damiano, a Centovetrine incontra Andrès che le consiglia di reagire: la vendetta è un ottimo sfogo. Va poi da Sebastian e lo avverte: Damiano si è alleato con Viola per distruggerlo, ma questa notizia non lo sorprende molto; tuttavia quando lei gli dice che Viola e Damiano sono amanti e chiede all'uomo di vendicarsi, rimane sconvolto e dice che lo farà.

La storia con Andrés[modifica]

Serena poi ringrazia Andrés per avergli aperto gli occhi, il ragazzo vorrebbe intraprendere una relazione, è pronto a tutto anche se con lei potrebbe soffrire. Qualche giorno dopo la porta a pranzo in un locale di prossima apertura e le spiega che ha intenzione di prenderne la gestione; il pranzo però viene interrotto dalla chiamata di Carol: Adriano è stato arrestato. Serena dice alla madre che crede all'innocenza del Riva e che farà di tutto per difenderlo. Adriano viene portato in carcere, in presenza della stampa e davanti agli occhi di Ettore, Lavinia, Carol e Serena. Quest'ultima si mette subito al lavoro e, grazie a lei, Carol e Adriano si incontrano; nel frattempo Lavinia deve deporre e la ragazza chiede alla sorella di non commettere sciocchezze e non rovinare la vita ad Adriano e neanche alla loro madre per i rancori del passato. Carol viene interrogata dal giudice, Serena ha paura di sbagliare qualcosa e la madre la tranquillizza, ma dopo le deposizioni di Lavinia e di Agnese, la Grimani viene messa sotto accusa dal giudice. Serena è in crisi: non sa come aiutare sua madre. Andrés la consola e lei gli racconta di aver perso la sua madre adottiva quando era molto piccola e di come si sia sentita impotente per non averla potuta aiutare. Dopo si reca in carcere e racconta ad Adriano che Carol è in stato di arresto, l'uomo è fuori di sé, ma la donna riesce a calmarlo e gli consegna una lettera della madre, promettendogli di tirarla fuori da lì. Al centro incontra Lavinia che prova uno dei suoi vestiti e qui Serena inizia ad insultarla facendole sentire il peso del suo terribile gesto e le augura di provare tutto il dolore che sta causando alla loro madre. Insieme ad Andrès cerca poi di scoprire chi sia il misterioso sabotatore dell'auto di Ettore: insieme si recano da un tatuatore che cela sotto la sua attività lo smercio di documenti falsi. Il ragazzo si ostina a non voler parlare, ma Serena minacciandolo con un coltello riesce a convincerlo e a riferire poi al commissario Valerio Bettini, che risalirà all'uomo che ha manomesso i freni dell'auto. Serena e Andrès sembrano poi riavvicinarsi, lui le fa una romantica dichiarazione d'amore ma lei non è ancora pronta per una vera e propria relazione. Nel momento in cui si reca in carcere per rivelare alla madre che il sabotatore della macchina di Ettore è stato arrestato, arriva Valerio e riferisce che il sabotatore è riuscito a fuggire, annullando così l'incontro accusatorio. Il mattino seguente trova in ufficio Lavinia, che è venuta a chiedere scusa; dice di essersi pentita degli errori commessi e Serena le consiglia di andare da Carol e chiedere scusa anche a lei. Insieme ad Andrès va alla festa del centro commerciale partecipando anche ad una foto di gruppo e ascoltando il discorso celebrativo di Ettore Ferri per i dieci anni di Centovetrine. Lavinia è felice per la madre, ma prova il contrario per il Riva visto il male che le ha fatto. Serena però consiglia a Lavinia di testimoniare in ogni caso in suo favore se sarà necessario. Intanto il giudice ha richiesto per il giorno seguente un nuovo interrogatorio, Carol e Adriano potrebbero finire nuovamente in carcere ma Serena promette di fare il possibile per risolvere il caso. Il mattino seguente, quando gli agenti vanno a casa per prelevarli, Carol e Adriano non si fanno trovare: da quel momento sono dichiarati latitanti. Serena e Lavinia sono sconvolte, la Bassani chiede di parlare con il magistrato in modo da prendere tempo, ma il Bettini dice che Carol e Adriano hanno lasciato a casa i cellulari, questo significa che sono fuggiti e non vogliono essere trovati. Serena riceve una chiamata di Damiano: l'uomo chiede di raggiungerlo perché deve parlarle di una cosa molto urgente. Quando però arriva Andrès, manda un messaggio al Bauer dicendogli che non lo raggiungerà. Serena si dichiara felice di trovarsi con Andrés, i due poi fanno l'amore e lui mette al dito della ragazza un prezioso anello. Nel cuore della notte Serena riceve la visita di Damiano, triste per l'arresto di suo fratello: lui nota l'anello al dito e lei gli riferisce della sua relazione con Andrès. Grazie ad Andrès, Serena riesce a parlare con sua madre: lei vorrebbe trovarla ma la Grimani le dice di non volerla coinvolgere; e quando lei si dichiara pronta ad aiutarla a scappare all'estero, la madre ribadisce di voler restare in Italia per trovare il reale colpevole dell'attentato ad Ettore. Andrès rivela poi a Serena che Viola e suo padre Sebastian hanno ingannato in tutti questi mesi Damiano: la ragazza è sconvolta intuendo che lui sapeva tutto ma è stato zitto, si sente tradita da Andrès e gli dice che se in un rapporto non c'è fiducia non si può andare avanti.

Il riavvicinamento a Damiano[modifica]

Il mattino dopo Serena, decisa ad affrontare suo zio, incontra Viola e tra le due inizia un'accesa discussione. Viola dice di essere davvero innamorata di Damiano e farà di tutto per riconquistarlo. In commissariato trova un Damiano molto nervoso: nessuno vuole riaprire il caso di Viola e Sebastian, ma lei gli consiglia un piano, giocare con i sentimenti della cugina dicendogli di amarla ancora, portarla in Guatemala e lì farla arrestare. Il mattino seguente lui le riferisce di essere stato a letto con Viola, che non sospetta del suo inganno; forse non è mai stato innamorato veramente di lei; Serena chiede poi a Damiano di non coinvolgere Andrès qualunque cosa succeda, lui acconsente ma le fa promettere di non svelargli il suo piano contro Viola perché non si fida di lui. Al bar di Centovetrine, Serena evita di dire ad Andrés di aver incontrato Damiano. Il ragazzo la invita a pranzo, ma Serena non sembra ancora averlo perdonato per avergli tenuta nascosta tutta quella storia, lui le chiede ancora scusa e le dice di amarla davvero. A pranzo, Serena e Andrès arrivano in un locale ma trovano Damiano e Viola: lui vorrebbe andare via ma la Bassani decide di rimanere. Mentre la Castelli si sta rifacendo il trucco, Damiano saluta Serena con una punta di gelosia. Viola propone di sedersi tutti allo stesso tavolo e bere qualcosa. Nonostante tutto, la rivalità tra Serena e Viola continua ad essere percepibile. Serena e Andrès tornano a casa, lui non riesce a capire come Damiano possa aver perdonato Viola nel giro di pochi giorni, Serena cerca di cambiare discorso, chiedendo al fidanzato di rimanere da lei per la notte. Il mattino seguente, al bar di Centovetrine, Serena incontra Cecilia che dice di essersi fidanzata con Ivan, di aver superato il passato ma di non aver dimenticato Damiano, le due sorelle poi sorridono felici. Damiano racconta a Serena che non ha ancora risposto di sì quando Viola gli ha chiesto di andare via da Torino, altrimenti l'avrebbe insospettita. Serena poi scopre attraverso una telefonata che sua madre è stata arrestata, l'uomo l'accompagna in commissariato e quando Carol dice di aver confessato di aver attentato ad Ettore e viene portata via, Damiano sta vicino alla ragazza incredula. Serena va a chiedere spiegazioni ad Adriano, ma questi sostiene che è stata davvero Carol ad attentare ad Ettore. In carcere Serena dice alla madre che non può credere alle sue parole e che vuole andare fino in fondo alla questione, ma la Grimani convince la figlia a lasciar perdere. Lavinia dice a Serena che si costituirà, assumendosi tutte le sue colpe, chiedendo perdono alla sorella, Serena dice a Lavinia che non potrà mai odiarla e le due si abbracciano.

La proposta di matrimonio di Andrès e la fine della loro storia[modifica]

Serena apprende da Damiano che presto partirà per il Guatemala con Viola, poi i due vengono interrotti dall'arrivo di Andrés. La sera mentre sono in casa e stanno per cenare il Perelli porta Serena a Centovetrine nel vecchio pub che diventerà un wine bar, le rivela che è lui il proprietario, che vuole rimettere ordine nella sua vita, avere una famiglia e un po' di felicità, e le chiede di sposarlo. La ragazza accetta. Il mattino dopo incontra Damiano al bar di Centovetrine: la loro partenza dovrà essere rimandata perché Sebastian ha chiuso i conti di Viola. Serena insieme alla madre si reca in carcere da Lavinia, le due dicono alla ragazza che faranno di tutto per portarla fuori di lì, la Grimani dice a Lavinia che non sarà mai sola e potrà sempre contare su di loro. Mentre tornano in ufficio, Serena riceve una telefonata di Andrès e Carol capisce che il rapporto tra i due si è fatto più stretto: lei rivela alla madre che hanno deciso di sposarsi, Carol vedendola realmente felice l'abbraccia. All'inaugurazione del winebar, Andrès fa cantare Serena e proprio in quel momento arrivano Damiano e Viola. Andrès annuncia a tutti che lui e Serena si sposeranno, Cecilia rimane molto sorpresa ma anche felice per la sorella. Il mattino seguente al bar, Cecilia dice a Serena che se Ivan gli chiedesse di sposarla lei accetterebbe e le due poi brindano. Andrès è felice e decide che si sposeranno sopra una barca, la Bassani abbraccia il fidanzato. Mentre Carmen è al wine bar, nel locale irrompe un uomo che con violenza vuole far acquistare delle birre alla donna, arrivano Andrès e Serena e l'uomo punta un coltello alla gola della Bassani e poi a quella del Perelli. L'uomo si distrae un secondo e Andrès lo colpisce, sta per spezzargli un braccio ma poi lo lascia andare. Serena e Carmen tirano un sospiro di sollievo e Serena decide di rivolgersi a Damiano per chiedergli di poter in qualche modo proteggere Andrés, ma lui risponde che non è più un poliziotto e Andrès dovrà cavarsela da solo. Adriano accompagna poi Carol in tribunale dove è in corso il processo a Lavinia, dopo l'attesa Serena esce dall'aula e poco dopo arriva anche Lavinia e la ragazza abbraccia la madre. Damiano a Centovetrine vede Serena provarsi l'abito da sposa insieme a sua sorella Cecilia e ne rimane colpito. Il ragazzo fa i propri auguri a Serena per il suo matrimonio, ma non sa che Andrès li sta osservando preso da un attacco di gelosia. Damiano dichiara di amarla ancora e la prega di non sposare il Perelli. Serena, sconvolta, lo manda via dicendogli che non vuole più rivederlo. Il mattino seguente Damiano chiama Serena e le chiede un ultimo incontro, ma non sa che Viola sta ascoltando la telefonata. I due si incontrano nel luogo del loro primo bacio, l'uomo le chiede se lei ama davvero Andrès e poi cerca di metterle al dito il suo anello, ma la ragazza levando la mano lo fa cadere nel vuoto, alla fine i due si baciano non sapendo che Viola sta vedendo tutto. La ragazza torna a casa molto dubbiosa, trova Andrès, il ragazzo vorrebbe fare l'amore con lei, ma in quel momento arriva il padre della Bassani che cerca di capire se Serena è davvero sicura di voler sposare Andrés e la rassicura dicendole che è normale avere dei dubbi poco tempo prima del matrimonio. Alla festa Serena è molto pensierosa e passeggia nel parco di Villa Castelli non accorgendosi che Damiano di nascosto vorrebbe parlarle ma l'arrivo di Cecilia lo frena. Cecilia porta la sorella da Andrés e qui Serena è decisa finalmente a dirgli di non volerlo sposare. Andrés fa un toccante discorso e sta per regalare a Serena un ciondolo appartenuto a sua nonna e sua madre, ma la Bassani non può accettare il regalo: tra le lacrime dichiara di non amarlo. Carol cerca di consolare la figlia, dicendole che dopo sarebbe stato peggio, poi la convince a telefonare a Damiano per annunciargli di aver lasciato Andrés e di non voler più partire; il Bauer è commosso e le risponde che anche lui la ama, promettendole che tra loro non finirà più.

L'addio di Andrés e il rapimento di Damiano[modifica]

Serena poi scopre che Andrés si trova a casa e decide di andare a parlargli: gli rivela di essere sempre stata innamorata di Damiano, a quelle parole lui si sente preso in giro e, preso da uno scatto d'ira, getta per terra un mobile e la afferra per una spalla, ma poi la lascia andare prima di fare una sciocchezza. La ragazza dopo aver fatto una doccia cerca di capire dove si trova Damiano visto che non risponde al telefono e, non avendo più sue notizie, si reca in commissariato e parla con Valerio: questi le dice di aspettare almeno 24 ore prima di iniziare le ricerche, ma la ragazza è preoccupata. Più tardi, parlandone con la madre, riceve una telefonata: è Damiano che, sotto la minaccia di una pistola, le spiega che è dovuto partire dopo aver ricevuto delle importanti informazioni, la prega di non preoccuparsi e di non cercarlo. Serena, molto stupita da quella telefonata, si reca con Carol in commissariato. Serena intuisce che Damiano è stato rapito da Viola dato che la segue e scopre che compra dei medicinali, inoltre anche il portiere dello stabile in cui abita Damiano ha confermato che Viola torna sempre con dei farmaci e con un uomo che non è Damiano. Serena chiede a Cecilia di distrarre Viola e, intrufolatasi in casa di Damiano, lo trova ammanettato e ferito; sta per liberarlo quando viene colpita. Al suo risveglio di Damiano non c'è traccia, solo delle macchie di sangue che fanno presagire il peggio. I giorni passano e di Damiano nessuna notizia, ma Viola disperata si fa viva chiedendo aiuto alla cugina: Antonio, il complice che l'aveva aiutata a rapire Damiano, l'ha preso in ostaggio e vuole 400.000 euro. Serena decide di aiutarla e anche Cecilia promette che terrà la bocca chiusa. Viola chiede al rapitore di vedere Damiano offrendogli solo 200.000 euro, si procura un localizzatore che darà a Damiano in modo da poterlo poi rintracciare. Serena decide di andare al posto di Viola e trova un Antonio infuriato e bramoso dei soldi. Serena tira fuori la valigetta e gli dice che non gli darà la combinazione se lui non la porterà da Damiano, l'uomo allora la minaccia con la pistola e la obbliga a spogliarsi e a lavarsi, Serena nasconde il dispositivo nel reggiseno. Poi, bendata, viene portata da Damiano, i due si rivedono e si baciano e intanto Serena dà a Damiano il dispositivo. Tornata a casa scopre con orrore da Viola che forse l'acqua ha danneggiato il dispositivo. Viola promette alla cugina che libereranno Damiano: lo faranno durante lo scambio e si armeranno di pistola. Antonio chiama e Serena riesce a parlare con Damiano. Le due ragazze stanche si addormentano, al suo risveglio Serena si accorge che il segnalatore ha ripreso a funzionare. Antonio fissa il luogo e l'ora dello scambio. Il mattino seguente Viola si procura la pistola, la Bassani non è d'accordo e chiede alla cugina perché sta facendo tutto questo e lei gli dice che per lui vale la pena anche di rischiare la vita perché lo ha amato. Le ragazze si recano nel luogo in cui Damiano era tenuto prigioniero: Antonio, dopo averle legate, rivela che Damiano è morto; Serena scoppia in lacrime. Antonio ora deve ucciderle ma Viola gli dice che se le risparmierà lei gli darà una valigetta piena di soldi che andrà a prendere Serena. Rimaste da sole Viola dice alla cugina che lei non deve tornare indietro a salvarla e mettersi al sicuro, Serena non vuole farlo ma Viola è ferma sulla sua decisione. Antonio libera Serena e la manda a prendere i soldi ma nello stesso tempo arriva Damiano, vivo e vegeto, che inizia una colluttazione con Antonio. Serena tenta di liberare Viola ma ecco che dalla pistola del rapitore parte un colpo indirizzato ad una di loro. Il colpo raggiunge Viola che viene portata d'urgenza in ospedale insieme a Damiano che intanto ha disarmato Antonio. Il commissario Bettini però vuole indagare più a fondo su questa vicenda, Damiano e Serena si guardano preoccupati.

Serena e Damiano di nuovo insieme[modifica]

Viola è in stato di arresto e Damiano sembra dispiaciuto e preoccupato, Viola non gli avrebbe mai fatto del male e non merita di finire in galera. Serena è senza parole. Più tardi va a prendere Damiano in ospedale e i due non vedono l'ora di ricominciare assieme la loro vita, ma arrivati all'appartamento del poliziotto ecco che lui inizia a ricordare i terribili momenti della prigionia. Serena allora decide di portarlo a casa sua Durante la sera i due ricevono la visita di Sebastian che li prega di non testimoniare contro Viola perché non merita di finire in carcere, Damiano lo caccia via ma si vede che è turbato. Il mattino seguente ricevono la visita di Valerio che informa loro che presto dovranno deporre contro Viola. Serena si reca dalla sorella e l'aggiorna sugli ultimi avvenimenti, lei farà parte del consiglio di avvocati che difenderà Niccolò. Cecilia però sconvolge la sorella con una notizia: sta per lasciare Torino. Serena non può fare niente per farle cambiare idea e la saluta augurandole buona fortuna. Damiano e Serena si recano poi nel luogo del loro primo bacio. Damiano ha ritrovato l'anello che aveva perso, Serena lo mette al dito e felice bacia e abbraccia il suo uomo. Saputo del terribile incidente di Rossana, Serena corre in ospedale dove si stringe con la sorella fino a quando arriva la terribile notizia: Rossana è morta. Dopo aver aiutato la madre a liberare Adriano dal terribile piano ordito da Donatella, Serena riceve da Damiano una romantica proposta di matrimonio. Ma il matrimonio deve essere rimandato dato che Damiano e Cecilia devono seguire un caso fuori Torino. Damiano fa alla futura moglie una sorpresa tornando prima dalla missione e i due passano dei momenti stupendi assieme. Intanto Serena aiuta la madre coi suoi problemi con Emmanuel e con Adriano e la figlia consiglia alla madre di fare la cosa giusta per non soffrire in futuro. Damiano è strano, ha appena saputo che Cecilia si è innamorata di lui e non sa come dirlo a Serena, ma la rassicura che non appena tornerà dalla missione la sposerà subito. Serena regala a Cecilia un abito per farle da testimone alle nozze, intanto Damiano organizza per la futura moglie una festa a cui partecipano sia la sorella che la madre e il padre putativo della ragazza, tornato per l'occasione. Manca pochissimo al matrimonio dei due, per l'occasione tornano a Torino Niccolò e Zeno che abbracciano i rispettivi sorella e fratello. Tutti sono in chiesa, tutti meno Cecilia, scappata all'ultimo momento, ma alla fine grazie al fratello la ragazza ritorna e il prete dichiara Serena e Damiano marito e moglie. Finito il ricevimento, i due si imbarcano verso le Baleari, ma partiranno l'indomani e intanto qualcuno si introduce furtivamente nella barca mentre dormono: è Zanasi che lascia una bottiglia di champagne. I due sposini rientrano felici e innamorati dal viaggio di nozze, ma una sera Serena riceve la visita di Zanasi che rivela alla ragazza di avere le prove del tradimento del marito, la ragazza non gli crede e vuole le prove ma in cambio lui le chiede di portargli i documenti che lo incriminano. Serena e Damiano vanno a cena al winebar e qui vi è anche Tea, la complice di Zanasi con cui Damiano ha fatto sesso per costrizione, Serena chiede alla donna di andarsene e di lasciare in pace lei e suo marito ma la perfida Tea consegna a Serena un DVD in cui è ripreso il marito che fa l'amore con Tea; come se non bastasse, Zanasi rivela che Damiano l'ha anche tradita con Cecilia. Serena, sempre più sospettosa, affronta la sorella e le chiede cosa c'è stato tra Damiano e Tea; Cecilia la rassicura, ma il giorno dopo Serena incontra Zanasi al centro e gli chiede le prove del tradimento di Cecilia e di Damiano. L'uomo le fa delle avances ma Serena rifiuta disgustata e va dal marito; gli rivela che sa tutto del suo tradimento con Tea, ma lui dice che lo ha fatto perché costretto. Serena rincara la dose e gli chiede di Cecilia e qui lui si dimostra deluso dalla totale mancanza di fiducia della donna. I due sposi passano la notte in camere separate e Damiano scrive alla moglie una commovente lettera che la spinge a perdonarlo.

La separazione da Damiano e l'odio verso Cecilia[modifica]

Serena decide di perdonare e chiedere scusa anche alla sorella, assieme a lei decide dove proseguire il suo viaggio di nozze con Damiano e scelgono la Polinesia. Zanasi invita Serena a recarsi nei bagni del centro commerciale dove vede Cecilia scambiare le foto che ritraggono lei e Damiano al matrimonio mentre si baciano e schiaffeggia la sorella che cerca di darle spiegazioni. Anche Damiano giura alla moglie di non essere l'amante di sua cognata e di averle dato quel bacio solo come addio; le rivela che è Cecilia ad essere innamorata di lui ed è un amore non corrisposto, ma la Bassani esasperata lascia villa Castelli. Cecilia incontra Serena al centro ma la ragazza la evita e qui Cecilia le chiede di mantenere almeno dei rapporti civili. Emmanuel decide di dare a Serena le chiavi della sua casa al mare: i due sono molto preoccupati per la madre che ancora non si fa sentire con nessuno. Serena denuncia la scomparsa della madre e Damiano riesce a liberare la donna rapita da una squilibrata. Serena la riabbraccia e ancora una volta la consola e le dà conforto perché la donna non sa chi scegliere tra Adriano ed Emmanuel. Serena si ammala e Damiano decide di starle vicino, ma la donna si dimostra sempre fredda. Carol invita la figlia a perdonare Damiano e la ragazza sembra ricredersi e ritornare sui suoi passi, Damiano giura alla moglie che se lo perdona lui non vedrà più Cecilia se non per motivi di lavoro, la ragazza accetta e propone al marito di andare allo chalet di Adriano e raggiungere Carol e il medico con cui passano una magica giornata per poi tornare a Torino e fare l'amore con passione.

Serena difende Brando Salani e si riavvicina al marito[modifica]

Viola si reca dalla cugina e le chiede di prendere la difesa di Brando, il suo ragazzo, accusato di aver aggredito Sebastian che ora è in coma in ospedale. Serena si presenta all'uomo dicendo che crede nella sua innocenza e lo convince a non rifiutare la sua difesa. In commissariato scopre che è la sorella ad occuparsi del caso e questo sembra infastidirla molto. La posizione di Brando si aggrava dato che sono state ritrovate sull'arma dell'aggressione le sue impronte, ma lui continua a professarsi innocente. Serena passa tutta la notte a lavorare sul caso di Brando e il giorno dopo rassicura il suo assistito che lo scagionerà e gli accarezza la mano non sapendo che Damiano li fissa geloso. Cecilia accorda assieme al gip di scarcerare Brando e la sorella la ringrazia ma si infuria con l'uomo quando scopre che per un'aggressione a Laura non può più avvicinarsi a Viola. Adriano, vittima di un tremendo incidente aereo, perde la vita e Serena decide di stare vicino alla madre che reagisce alla notizia apaticamente, la ragazza ringrazia anche la sorella per essere stata vicina alla madre e il marito per il suo impegno nelle indagini. Damiano cerca di convincere Serena a perdonare la sorella ma lei vuole fare un passo alla volta anche se è contenta che la sorella non le stia mettendo i bastoni tra le ruote nel caso di Brando. Serena vorrebbe trasferirsi da sua madre ma la donna le chiede di organizzare soltanto una messa in suffragio di Adriano. Intanto le cantine di SerraLunga vengono bruciate e la polizia sospetta di Brando che voleva truffare l'assicurazione per ottenere un cospicuo indennizzo data la sua difficile situazione finanziaria. Salani sostiene che è stata la Beccaria a far appiccare l'incendio, ma Cecilia non ha dubbi: è Brando il mandante dell'incendio e si scontra con Serena che crede nell'innocenza del suo cliente. Cecilia chiede quindi che Brando stia in carcere ma Serena riesce a farsi dare dal giudice un'altra possibilità, le due sorelle si guardano con sfida. Intanto spuntano fuori dei documenti che Brando aveva firmato per salvare l'azienda dal fallimento, documenti che dimostrano attività illecite e Damiano quindi consiglia alla moglie di non esporsi troppo a favore del suo cliente. Dopo aver partecipato a una cerimonia di commemorazione in onore di Adriano Riva, Serena viene a sapere da Cecilia che Brando è sfuggito all'arresto ed è latitante. Mentre è a pranzo con Damiano, Brando le telefona e le chiede di incontrarla per farsi aiutare a ricostruire le dinamiche di quel giorno: secondo il Salani l'aggressore si è introdotto nella villa da un ingresso secondario e convince Serena a procurarsi le mappe di villa Castelli. Serena si reca a villa Castelli e chiede a Viola le mappe della casa, però scopre che dove ci sono i passaggi segreti che conducono dentro la casa non ci sono telecamere. Damiano segue Serena e arresta Brando ma l'uomo riesce a convincere il poliziotto della sua buona fede. Serena consegna a Viola una lettera di Brando ma non le dice nulla su come stanno procedendo le indagini. Intanto nella macchina di Sebastian vengono trovate delle impronte e Damiano ufficiosamente si occuperà di confrontarle. Cecilia trova il luogo dove si nasconde Salani, sta per chiamare la polizia ma viene fermata da Damiano dato che sono arrivati i referti della scientifica che dicono che le impronte sull'auto sono le stesse di quelle sull'arma dell'aggressione. Brando viene così scagionato ma si scopre con orrore che le impronte sono quelle del fratello di Brando: Cristiano Salani.

Una vacanza da incubo[modifica]

Serena nota che la madre è strana nell'ultimo periodo e la donna le rivela di essere andata al gioielliere che ha minacciato velatamente Carol e la sua famiglia ma la ragazza le dice di non preoccuparsi per lei. Serena assiste al confronto tra i fratelli Salani e nota il dolore e l'amarezza di Brando verso il fratello e dopo dice alla sorella che non c'è bisogno che si trasferisca a Bologna. Carol ritorna dal suo viaggio per scoprire la verità sulla morte di Adriano e la figlia consola la madre sempre più depressa. Viola confessa alla cugina che SerraLunga è in pericolo a causa dell'incendio che tempo prima distrusse le cantine della proprietà dei Salani e qui Serena propone a Brando di diventare soci. Lui felice accetta e le dice che lei e il marito sono i suoi due unici amici. La sera, durante la festa, Brando annuncia che sposerà Viola in Australia e i due futuri sposi chiedono a Damiano e a Serena di far loro da testimoni. Serena è con Carol quando la donna riceve dal suo investigatore le prove che Adriano, prima di morire, si era recato in un albergo molto lussuoso. Brando chiede a Serena di andare con lui e Viola in Australia per il matrimonio e chiudere una trattativa di SerraLunga e la donna ne parla col marito e i due accettano felici. Serena, Damiano, Brando, Viola, Foti e la sua ragazza organizzano una specie di festa di addio per i due futuri sposi, festa a cui manca Cecilia e manca anche Carol. I quattro partono verso l'Australia e tutto prosegue bene fin quando una notte Serena non si trova faccia a faccia con un pirata che con la sua banda vuole usare la barca per uno scambio di armi con altri pirati. Serena e Viola vengono legate assieme mentre Brando e Damiano tenuti sotto tiro con le pistole. I pirati completano i loro lavoro e dopo aver distrutto gli strumenti di bordo vanno via lasciando i quattro in balia di una tempesta. Damiano e Viola salgono in coperta per affrontare la tempesta mentre lei rimane dentro e cerca di far funzionare la radio ma le oscillazioni della barca sono violentissime, lei cade e sviene. Quando la tempesta è passata, rinviene e si accorge con orrore di essere sola sulla barca, uscita in coperta la donna chiama a gran voce quando in mezzo al mare scorge qualcuno, lei si tuffa e prega che sia Damiano ma in realtà è Brando che le dà una terribile notizia: Damiano e Viola sono morti. Passati i giorni, Serena dimostra di non voler vivere senza Damiano ma Brando la sprona ad andare avanti e a non arrendersi, Brando fa a pezzi l'abito da sposa di Viola per riparare lo spinnaker e Serena lo guarda sconvolta e capisce che anche lui sta soffrendo. Passano i giorni, sia il cibo sia l'acqua stanno scarseggiando; stremata e disidratata, Serena scrive uno struggente messaggio d'addio a sua madre; in preda al delirio crede che Brando sia Damiano e gli chiede un bacio, prima di svenire. Prima della fine, i due vengono ritrovati da Carol e da Sebastian e portati in ospedale.

Il dolore di Serena e l'alleanza con Zanasi[modifica]

Serena esce dall'ospedale e rifiuta l'aiuto e il sostegno di amici e parenti, ricorda sempre con dolore l'ultimo bacio scambiato col suo amato marito, accusa Brando di averla voluta salvare mentre lei voleva morire per stare accanto a Damiano e non si accorge che anche lui sta soffrendo per la morte di Viola. Alla commemorazione, Serena ricorda il marito dicendo che avrebbe preferito un vigliacco vivo piuttosto che un eroe morto. Zanasi ride di gusto dalla balaustra, lei lo raggiunge e inveisce contro di lui dicendogli che è solo un codardo: a separare i due è Cecilia. Serena nella sua stanza da letto, ripensando a Damiano, finalmente prende una decisione: difenderà Mauro Zanasi. Cecilia è convinta che Zanasi ricatti la sorella e l'avverte che difendere Zanasi è rischioso. Il viaggio per trovare testimoni a favore di Zanasi non è stato fruttuoso e Serena vorrebbe cedere il caso ad un collega, ma Zanasi dice che solo lei può aiutarla e che deve dimenticare Damiano dato che l'ha abbandonata al suo destino. Serena scopre che deve difendere Zanasi da Sorbo, padre della ragazza che lui manipolava nell'indagine condotta dalla sorella e dal marito; l'uomo è un assiduo frequentatore di prostitute e Serena userà questo per sbugiardarlo in tribunale. A casa viene di nuovo sopraffatta dal dolore e strappa le foto del matrimonio; a Brando dice che Damiano e Viola adesso sono davvero usciti dalla loro vita ma ancora una volta rifiuta il suo aiuto. Zanasi propone a Serena di fare da esca per Sorbo: nel bagno del centro inscena un piano che fa cadere l'uomo in trappola e finalmente lei ha i mezzi per poterlo distruggere. Zanasi si complimenta con Serena che sembra aver goduto del potere che ha avuto in mano anche se per poco. Serena su richiesta della madre le dona le sue quote e anche la madre si accorge del cambiamento della figlia. Sorbo accetta le condizioni di Serena ma è comunque molto sorpreso che un avvocato brillante come lei difenda un delinquente come Zanasi.

Il lato oscuro di Serena[modifica]

Zanasi non vuole allontanarsi da Serena e cerca di convincere la donna a seguirlo nella ricerca del piacere che solo lui sa donarle. È il compleanno di Damiano e Serena con in mano una bottiglia di liquore si reca nella barca del naufragio e le dà fuoco facendo gli auguri al marito disperso in mare. Dopo propone a Zanasi di diventare sua socia nel centro benessere Le Naiadi di sua proprietà: la donna vuole potere e le Naiadi possono darglielo. Serena vende le quote del gruppo alla madre e rileva il 50% della società di Zanasi. Carol vorrebbe impedire alla figlia di mettersi in società con un uomo spregevole e la mette in guardia, ma lei risponde che lo fa proprio per quello; tra le due vi è uno scontro e Carol arriva a schiaffeggiare Serena. Anche Brando, saputo del losco giro in cui l'amica è entrata, si reca alle Naiadi per convincerla a lasciar perdere Zanasi, ma la ragazza gli replica che lui fa così solo perché è geloso. Sempre alle Naiadi Serena rimprovera una ragazza da poco assunta per la sua sbadataggine, ma dopo la vede piangere e con un occhio nero e capisce che la ragazza è stata molestata da un cliente. Serena accompagna la ragazza in ospedale e sa che il cliente che l'ha picchiata è Sorbo, il padre di Anja. Serena ritira a Sorbo la tessera di socio facendo arrabbiare Zanasi. Intanto i suoi loschi affari aumentano, la ragazza infatti vuole acquistare dei terreni per una speculazione edilizia. Zanasi la guarda meravigliato e non è molto convinto di questa operazione, ma lei gli chiede di starne fuori. Lui è davvero preso dal suo modo di fare e dice che presto la conquisterà e la bacia ma la ragazza si ritrae disgustata. Brando scopre che Serena sta usando i soldi di Serralunga per la sua speculazione edilizia, allora va a villa Castelli dove si tiene la cena tra Serena e il venditore e fa sfumare l'accordo. Tra i due c'è un tremendo scontro e finalmente la ragazza si lascia andare ad un pianto disperato tra le braccia del Salani. Serena ha finalmente deciso di cambiare vita e di tornare la ragazza di una volta e vuole anche chiudere i conti con Zanasi e chiede aiuto a Brando

La relazione con Brando e il ritorno di Damiano e Viola[modifica]

Brando non sa che Serena l'ha solo preso in giro e che non ha intenzione di uscire dai guai. Cristiano vede la ragazza scherzare con Zanasi e avverte il fratello che si reca dalla Bassani infuriato per la bugia che gli ha raccontato; la ragazza gli consegna le quote che sarebbero servite per acquistare i terreni e comunica a Zanasi di volersi ritirare dalla società ma lui non è d'accordo e le rivela di essersi innamorato di lei. Serena è sconcertata, gli dice che lei non lo amerà mai e Zanasi ferito nei sentimenti giura di vendicarsi. Serena chiede aiuto a Brando e, quando lui le propone di trasferirsi a Serralunga, lei accetta di buon grado. Al matrimonio del cugino, Serena si sente molto a suo agio con Brando; tornati a Serralunga i due fanno l'amore con passione ma il mattino dopo lei lascia Serralunga pentita. Brando la raggiunge al centro e le fa di nuovo cambiare idea e la ragazza riprende anche posto nel suo vecchio ufficio a CentoVetrine. Serena si confida con la sorella e le parla della sua grande attrazione verso Brando e che sente, in cuor suo, di aver tradito Damiano, dopo la donna riceve la visita di Zanasi che l'avverte che i suoi traffici illeciti sono stati scoperti e che lei essendo stata sua socia ne dovrà anche rispondere e quindi propone all'avvocatessa di andare via dall'Italia. Ovviamente Serena rifiuta e manda via l'uomo. Serena ha ormai deciso, passerà la sua vita con Brando perché ha capito di amarlo, i due si baciano appassionatamente quando vengono interrotti da Sebastian che avverte che i loro rispettivi consorti sono vivi e vegeti. Serena incredula scoppia in lacrime dalla gioia. Serena si precipita in ospedale da suo marito ma l'uomo è debilitato a causa di un'infezione e deve essere tenuto sotto controllo, intanto ha finalmente l'occasione per chiarirsi con Brando: i due decidono di dimenticare l'accaduto e di restare amici. Serena è con Damiano quando apre finalmente gli occhi, ma arriva l'imbarazzo quando l'uomo chiede a Serena cosa abbia fatto durante la sua assenza, ma arriva Cecilia e la ragazza chiede alla sorella di mantenere il segreto su lei e Brando. Damiano viene dimesso e durante la notte Serena riceve una telefonata anonima e risponde Damiano ma subito riattaccano, Serena sa che è stato Zanasi a chiamarla. L'indomani l'uomo si reca dall'avvocato e le dice che la polizia svizzera ha iniziato a fare indagini su di loro e che le indagini potrebbero finire tra le mani di Damiano che è tornato subito al lavoro. Durante la festa di fidanzamento di Viola tutti assistono alla scenata che fa Damiano leggendo le bozze dell'articolo sul suo naufragio, Sebastian lo caccia via e Serena dispiaciuta lo segue e a casa i due si chiariscono nuovamente. L'indomani Serena riceve la visita di Zanasi che le chiede di sabotare le indagini dall'interno. Brando si accorge che la ragazza è parecchio pensierosa ma lei gli dice che è solo per i problemi che sta attraversando con Damiano ma alla fine rivela all'uomo che Zanasi la sta ricattando e che lei non sapeva degli intrallazzi dietro la SPA e scopre anche che le indagini sono state affidate alla sorella a cui fa delle domande accurate per vedere a che punto sono le indagini. Comunque la Bassani si gode il ritorno del marito a cui regala una nuova vera dopo che la sua era andata persa nel naufragio. Serena rivela a Zanasi che Cecilia si occuperà della missione e lui ne è contento perché così lei potrà sabotarla più facilmente, dopo la donna decide di rivelare tutto al marito che però a causa dei suoi problemi è stato sospeso per aver quasi messo le mani addosso al commissario Bettini e allora Serena decide di non turbare ancora di più il marito. Una Viola parecchio sospettosa chiede alla cugina come mai tra lei e Brando ci sia poca confidenza ma la ragazza mente riuscendo a forviare i sospetti della cugina. Zanasi vuole vedere Serena e la convoca nel suo ufficio e le dice che deve sostituire dei documenti che provano la loro colpevolezza. Serena entra così nell'ufficio della sorella e riesce a sostituire i documenti ma alla fine disgustata da tutta quella storia rivela tutto alla sorella che però promette di aiutarla ma deve dire tutto a Damiano e lei capisce che deve farlo. Zanasi scopre che Serena non ha sostituito i documenti e si infuria e Viola assiste nascosta alla scenata dei due ex soci e dopo interroga la cugina su chi fosse quell'uomo. Cecilia dice alla sorella che è meglio se riveli a Damiano tutta la verità sui suoi traffici con Zanasi prima che lui lo scopra da solo e la donna lo fa sollevando le ire dell'uomo che però viene calmato da Viola e fa pace con la moglie, inoltre Serena viene anche scagionata e Zanasi resta l'unico colpevole.

La scoperta del tradimento con Brando[modifica]

Note[modifica]

  1. fu detto durante la puntata in cui Alberto Castelli scoprì la verità su di lei

Collegamenti esterni[modifica]


Questo articolo wiki "Serena Bassani" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Serena Bassani.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !