Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Sacrificabilità maschile

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search



Raffigurazione del naufragio del Titanic : la consuetudine Prima donne e bambini viene considerata come una prova a sostegno della teoria della sacrificabilità maschile

Con teoria della sacrificabilità maschile si intende la teoria secondo cui nella società vi sia una maggiore predisposizione a sacrificare i componenti maschili piuttosto che quelli femminili.

Coloro che sostengono la teoria della sacrificabilità maschile si riallacciano a differenti esempi per provarne la validità, come la consuetudine Prima donne e bambini in caso di naufragio - oppure l'analisi del maggiore impatto mediatico causato dalla scomparsa di una donna paragonato alla scomparsa di un uomo - fenomeno denominato sindrome da donna bianca scomparsa.

Teorizzazione del concetto[modifica]

Secondo la visione del materialismo culturale, le donne sarebbero più necessarie degli uomini per la riproduzione della specie. La morte di un uomo non danneggerebbe la comunità, poiché un uomo solo potenzialmente può rendere gravide più donne.[1][2]

Uno studio del 2016 pubblicato dalla rivista Social Psychological and Personality Science indica che le persone sono più propense a sacrificare un uomo che una donna in caso di necessità e preferiscono infliggere pene agli uomini che alle donne: complessivamente le risposte degli intervistati sia essi uomini che donne lasciavano intendere che le norme sociali giustificavano un maggior comportamento dannoso verso un maschio che verso una femmina.[3][4]

Sostenitori della teoria della sacrificabilità maschile[modifica]

Il concetto viene utilizzato da Kathleen Barry in campo femminista e da Warren Farrell, autore di sette libri su tematiche di genere, in campo mascolinista.[5]

Secondo il sociologo Øystein Gullvåg Holter, nel caso della tragedia del sottomarino Kursk, nel corso del quale morì l'intero equipaggio, il governo russo a conduzione maschile si attardò nella ricerca di aiuto internazionale.

Holter afferma che i maschi in buona salute erano visti come un obiettivo più legittimo durante le guerre in Bosnia, Kosovo, Timor, Ruanda e Cecenia.[6]

Bibliografia[modifica]

Note[modifica]

  1. Francesca Declich, Violenza di genere e conflitti: considerazioni antropologiche, speciale n. 1 Violenza e conflitto, 2017.
  2. Harris, M., Antropologia culturale, Bologna, Zanichelli, 1990, ISBN 8808070123.
  3. Chivalry is Not Dead When it Comes to Morality, su nyu.edu.
  4. FeldmanHall O., Dalgleish T., Evans D., Navrady L., Tedeschi E., Mobbs D., Moral Chivalry: Gender and Harm Sensitivity Predict Costly Altruism., in Social Psychological and Personality Science, vol. 7, nº 6, 1º agosto 2016, p. 542-551, DOI:10.1177/1948550616647448.
  5. Trivigno, B.R., Entrevista a Kathleen Barry, in Atlánticas: revista internacional de estudios feministas, vol. 3, nº 1, 2018, DOI:10.17979/arief.2018.3.1.3537.
  6. Øystein Gullvåg Holter, A theory of gendercide, in Journal of Genocide Research, vol. 4, nº 1, 1º marzo 2002, pp. 11–38, DOI:10.1080/14623520120113883. URL consultato il 31 dicembre 2019.

Voci correlate[modifica]

Tema(i) : sociologia



Altri articoli del tema sociologia : Marco Vincenzi, Sociologia del lavoro, Razzismo Linguistico, Multirazzismo, Disuguaglianza sociale, Test di Bechdel, Donne nella Città del Vaticano "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Sacrificabilità maschile" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Sacrificabilità maschile.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !