Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Piero Monico

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Piero Monico, dell'omonima famiglia veneziana originaria di Riese, nasce a Vicenza nel 1899 ma ben presto si trasferisce a Venezia dove vive fino alla morte avvenuta il 14 giugno 1964. Da ragazzo del '99 all'età di 17 anni prende parte alla Prima Guerra Mondiale, qui entra in contatto con le idee socialiste e vi aderisce.

Dopo la guerra, laureatosi in Giurisprudenza, prende le distanze dal massimalismo socialista aderendo alla linea riformista di Filippo Turati e diventa un animatore dei circoli politici veneziani e del Veneto. È quindi arrestato e condannato dal Governo fascista, si dà quindi alla clandestinità partecipando attivamente alla resistenza in qualità di membro politico del CLN. Subito dopo la liberazione il 1 giugno 1945, viene nominato assessore alle Belle Arti nella giunta Ponti del Comune di Venezia, la prima giunta del Comune, e nominato dal CLN veneto commissario della Querini Stampalia, amministradola dal 1945 sino alla sua morte nel 1964.[2]

Monico ricopre molte cariche professionali, è membro dell'Unione delle Curie, membro influente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Venezia, magistrato amministrativo nella Giunta provinciale di Venezia. Per tutta la vita è nel Consiglio di presidenza della Fondazione Querini Stampalia e contribuisce in prima persona al progetto di restauro dell'architetto Carlo Scarpa portando il progetto fino all'inaugurazione il 26 giugno 1963.[1] Suo è anche il progetto di far costruire all'architetto americano Frank Lloyd Wright un palazzetto a Venezia.

Monico ha anche partecipato al governo del Gran Teatro La Fenice di Venezia sia come membro del Consiglio di direzione sia offrendo i suoi servigi legali. Nel 2015 la Querini Stampalia gli ha dedicato un libro[2] e ha intitolato a suo nome una sala della biblioteca.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 Marta Mazza (a cura di), Carlo Scarpa alla Querini Stampalia. Disegni inediti, Venezia, Il cardo, 1996.
  2. 2,0 2,1 2,2 Pietro Monico commissario del CLN e amministratore della Querini Stampalia, su querinistampalia.org, 27 aprile 2015. URL consultato il 30 gennaio 2019.


Tema(i) : biografie



Altri articoli del tema biografie : Luca Budel, Gianni Della Cioppa, Elton Kabangu, Iginio Sciacchitano, Italiani del XXI secolo, Malena Ratner, Emanuela Del Pianto "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Piero Monico" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Piero Monico.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !