Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Pier Franco Uliana

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica]

Nato nel 1951 in una rustica località alto-trevigiana alle pendici del monte Pizzoc, poco distante da Vittorio Veneto, Uliana si è poi laureato in Filosofia all'università di Padova e ha insegnato materie umanistiche nella scuola media-superiore. Attualmente vive a Mogliano Veneto[1].

La sua attività di scrittore, portata avanti «carsicamente» e per scelta lontano dai riflettori, si è incentrata principalmente sull'area del Cansiglio, una delle più grandi foreste italiane, di cui negli anni approfondisce la cultura e la lingua come studioso e come poeta, ponendosi in un continuo rispecchiamento con la «selva»; per Uliana, infatti, il «bosco rappresenta la nostra profondità psichica»[2]. Esordisce nel 1985 con Sylva-ae, una silloge nel dialetto veneto del versante orientale delle stesse prealpi cantate da Luciano Cecchinel.

Segue nel 1995 la raccolta Cantada zhinbra, per la quale gli viene assegnato il prestigioso premio "Noventa-Pascutto". Gli anni 2000 si aprono col premio "Il Litorale" per la raccolta in lingua Lo specchio di Rainer (2000) e col premio "Fondazione Corrente" per Troi de Tafarièli (2001), libro recensito da Franco Loi. Nel 2007 vince il primo premio al XXIV concorso di poesia "Alicante" con Amor de osèi, di cui ha scritto Giovanni Raboni, e nel 2011[3], con Fontana Paradise si classifica terzo al Concorso nazionale di poesia nei dialetti d'Italia "Città di Ischitella - Pietro Giannone". Il volumetto in lingua Siderea aex mundi, recensito da Edoardo Sanguineti, è uscito nel 2009.

Dopo l'esperienza delle quartine di Pizzoc panopticon (2012, che vedrà cinque anni dopo il prosieguo nella plaquette Parlar al monte perché il cielo intenda), nel 2014 esce Ingens Sylva, descritto da Lello Voce come «raffinatissimo volumetto d'aforismi dedicato al bosco (alla selva) del Cansiglio, luogo frequentato già da Zanzotto e prima ancora dal Della Casa, un mazzo d'aforismi in prosa spiccatamente poetica che non è tanto una descrizione del bosco, quanto un viaggio nei suoi miti, nella sua storia, nelle lingue che, una sull'altra, si sono sedimentate ai piedi dei suoi alberi secolari»[4].

Il più importante riconoscimento arriva nel 2015, col premio "Giovanni Pascoli" per il poemetto Il Bosco e i Varchi (ex aequo col friulano Giacomo Vit): secondo la giuria «in Il Bosco e i Varchi la selva è immagine dell'andare ramingo e di un inesausto ricercare, laddove i varchi sono le parole sempre disuguali nel labirinto del foglio. Tali i poli in cui s'inscrive il poemetto di Uliana, nel quale con finezza e consapevolezza formale la più eletta tradizione umanistica si trasporta nella poesia neo-volgare d'oggi»[5]; nello stesso anno vince il premio "Arcipelago itaca" con la silloge in lingua Ornitografie, pubblicata dall'omonimo editore nel 2016[6]. Nello stesso anno pubblica inoltre Sol a Venezia..., con sei fotografie dell'artista John Gian, sei sonetti caudati e plurilingui tradotti in spagnolo e in inglese.

Edoardo Zuccato descrive Uliana come «erede di una nobile tradizione umanistica nella sua declinazione veneta (da Bembo a Zanzotto)», definendolo «uno di quegli scrittori in cui erudizione e poesia coesistono alimentandosi a vicenda»[7].

Nel 2018 pubblica Per la selva, ipersonetto caudato di 29 strofe, in cui «più che nella precedente raccolta dedicata al Cansiglio, Uliana moltiplica l'ambivalenza semantica della sua lingua-foresta, torna instancabilmente a percorrerne i troi del Mazharol e a sfogliarne le abbacinanti, mentali radure» (Giorgio Agamben).

Negli anni è stato anche autore di diversi testi critici su artisti del Nordest, pubblicati su catalogo, nonché collaboratore della rivista «46º Parallelo». È presente nell'Atlante dei Poeti di «Ossigeno nascente».[8]

Pubblicazioni[modifica]

Raccolte in dialetto[modifica]

  • Sylva -ae (Treviso 1985)
  • Troi de Tafarièli (Milano 2001)
  • [Poesie uccelline] (Vittorio Veneto 2003)
  • Amor de osèi (Vittorio Veneto 2007)
  • Fontana Paradise (Vittorio Veneto 2011)
  • La casa, la léngua e l'armelinèr (Vittorio Veneto 2013)
  • Il Bosco e i Varchi, con nota critica di Edoardo Zuccato (Vittorio Veneto 2015)
  • Sol a Venezia con lingua varia vanno le donne di pari passo, con sei fotografie di John Gian. Testo spagnolo di M. J. Garcìa Couto, testo inglese di P. Thompson. (Vittorio Veneto 2016)
  • Per la selva, con nota critica di Giorgio Agamben (Vittorio V.to 2018).

Raccolte in lingua[modifica]

  • Lo specchio di Rainer (Massa 2000)
  • Telegonia (Treviso 2005)
  • Rosa marcet oriens (Treviso 2005)
  • Siderea aex mundi (Vittorio Veneto 2009)
  • Pizzoc Panopticon (Vittorio Veneto 2012)
  • Ornitografie (Osimo 2016)
  • Parlar al monte perché il cielo intenda (Cosenza 2017)
  • E dove Sile e Cagnan s'accompagna con 25 fotografie di John Gian (Godega di Sant'Urbano 2018)

Scritti in prosa[modifica]

  • La manèra (Vittorio Veneto 2003)
  • Cansiglio-Canséi. Radici del toponimo (Vittorio Veneto 2005)
  • Il germoglio del Mùzol (Vittorio Veneto 2007)
  • Racconti selvatici (Vittorio Veneto 2013)
  • Toponomastica cansigliese (Vittorio Veneto 2014)
  • Ingens sylva. Cansiglio dentro e dintorno (Vittorio Veneto 2014)
  • Auliver, le fémene e l’infèrno, Versioni dal volgare veneto medievale al dialetto trevigiano-bellunese (Vittorio Veneto 2015)
  • Dizionario del dialetto di Fregona (Vittorio Veneto, 2015)
  • La faghèra (Vittorio Veneto, 2015)
  • Toponomastica fregonese. I nomi di luogo del Monte Pizzoc e di Sonego (Godega Sant'Urbano 2016)
  • Etimologia degli ornintonimi dialettali e volgari. Bosco del Cansiglio (Vittorio V.to 2017).

Note[modifica]

  1. Cfr. Notizia bio-bibliografica in Pier Franco Uliana, Ornitografie, Arcipelago itaca, 2016, p. 83.
  2. "InSilva. Cansiglio", 22 settembre 2013 (video)
  3. Premio "Alicante" a Pier Franco Uliana, in «OggiTreviso», 25 luglio 2007.
  4. Lello Voce, Duetti #02 – P.F. Uliana e J. Gian: diversamente veneti, in «IlFattoQuotidiano.it», 15 aprile 2014.
  5. Notizie sulla serata finale del premio "Pascoli" 2015 in sammauroindustria.com
  6. Ombretta Ciurnelli, Pier Franco Uliana, Ornitografie (recensione);, in «Poetarum Silva», 6 giugno 2016.
  7. Edoardo Zuccato, Nota nel risvolto, in Pier Franco Uliana, Il Bosco e i Varchi, De Bastiani, 2015.
  8. http://www.griseldaonline.it/atlante-poeti/poeti/nordest/pier-franco-uliana-191.html


Questo articolo wiki "Pier Franco Uliana" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Pier Franco Uliana.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !