Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Pia Wallén

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Umeå, nel nord della Svezia, è una designer e creatrice di moda, nota per il suo design tessile per quanto abbia lavorato anche con altri materiali. È cresciuta a Göteborg per poi trasferirsi a Stoccolma ed è la sorella del velista Hans Wallén.[1][2]

Dopo essersi diplomata alla Beckman's School of Design, Pia Wallén si è specializzata in modellistica nel 1983, ricevendo subito dopo un ordine da NK-fashion. Nel 1984 è stata premiata per il design dal Consiglio dei genitori svedese.[3][4]

Wallén si ispira alla moda degli anni sessanta e a nomi come André Courrèges, Mary Quant e Coco Chanel, con una semplicità grafica che risente l'influenza del design scandinavo.[5][3] Oltre ai vestiti, ha disegnato coperte, cuscini e tappeti, gioielli, giocattoli. Preferisce lavorare con lana e altri materiali naturali, preferibilmente tessuti in feltro o selezionati. Un elemento grafico ricorrente è una croce, simile al simbolo della Croce Rossa, qualcosa su cui inizialmente la stessa Croce Rossa aveva sollevato obiezioni.[2]

Pia Wallén gestisce dal 2000 la società Pia Wallén AB su Narvavägen a Stoccolma con vendite su Internet. Ha collaborato con IKEA, Electrolux, Brio e altre aziende.[6] Nel 2006 il comitato dell'artista ha garantito perché le venisse dato dallo Stato il "salario dell'artista".[7]

I suoi lavori sono presenti nelle collezioni permanenti del National Museum of Fine Arts, the Röhsska Museum for Design, Fashion and Decorative Arts in Goteborg, Museum Angewandte Kunste di Colonia, in Germania. Ha tenuto mostre anche al Centro Pompidou di Parigi e al Victoria & Albert di Londra.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Sveriges befolkning 1970
  2. 2,0 2,1 (SV) Catarina Testart, Spinnakrar - ett skådespel i starka färger, in Göteborgs-Posten, 5 febbraio 1994.
  3. 3,0 3,1 (SV) Helena Kaasik, Material i udda möten, in Svenska Dagbladet, 9 agosto 2014.
  4. (SV) Eva Larsson, Damen med rött, in Expressen, 15 maggio 1988.
  5. (EN) volume 1987, Swedish clothing - practical, simple and striped, in Form, 1987, pp. 58-67, ISSN 0015-766X (WC · ACNP).
  6. (EN) PiaWallen, su piawallen.se, 6 aprile 2018.
  7. (SV) Fem konstnärer får inkomstgaranti, in Norrländska Socialdemokraten, 20 dicembre 2006. URL consultato il 6 aprile 2018.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Charlotte Fiell, Peter Fiell, Designing the 21st century, Colonia, Taschen, 2010, pp. 350 pp., ISBN 978-3-8228-4803-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).


Tema(i) : biografie design

Altri articoli dei temi biografie E design : Alessandro Maccolini, Guðmundur Oddur Magnússon, Carlo Dal Bianco, Designer, Fernando Cristobal Cordero, Isabelle Leijn, Designer per nazionalità

Altri articoli del tema biografie : Angelo Maria Ettinger, Giancarlo Basile, Mauro Destino, Daniele Ferretti, Haydee Borelli, Patrik Bardhi, Maurizio Pugno

Altri articoli del tema design : Software per computer grafica, Lago (azienda), Roberto Lazzeroni, Guðmundur Oddur Magnússon, Giornata mondiale del disegno, Alessandro Maccolini, Designer "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Pia Wallén" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Pia Wallén.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !