Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

PewDiePie vs T-Series

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
PewDiePie al PAX 2015
Logo di T-Series

PewDiePie vs T-Series è una competizione online tra due canali YouTube, PewDiePie (gestito da Felix Kjellberg), e l'azienda musicale indiana T-Series (gestita da Krishan Kumar), per il titolo di canale con più iscritti sul noto sito di condivisione video. T-Series detiene il titolo di canale più visualizzato dagli inizi del 2017, e PewDiePie è stato il canale con più iscritti dal 2013. T-Series ha superato momentaneamente PewDiePie in diverse occasioni nel 2019, e il 27 Marzo è diventato il canale con più iscritti per 5 giorni prima che PewDiePie riprendesse il comando.[1] Attualmente il canale con più iscritti è T-Series.

Diversi YouTuber, in particolare MrBeast, hanno dimostrato il loro supporto a PewDiePie, e molti iscritti di PewDiePie hanno compiuto sforzi per far guadagnare iscritti al suo canale. Anche altri YouTuber come CarryMinati e Jus Reign hanno dimostrato il loro sostegno per T-Series.

L'attivismo degli iscritti di PewDiePie si è allargato anche al di fuori della competizione stessa; con hackeraggi di siti web, account di social media, dispositivi personali, e la creazione di un malware hanno cercato di far iscrivere sempre più persone al suo canale.

Contesto[modifica | modifica sorgente]

PewDiePie[modifica | modifica sorgente]

Felix Kjellberg, conosciuto online come PewDiePie, è uno YouTuber svedese che fa video comici e in precedenza Let's Play. PewDiePie ha oltre 94 milioni di iscritti e 21.1 miliardi di visualizzazioni al 13 aprile 2019.

T-Series[modifica | modifica sorgente]

T-Series è un'etichetta discografica indiana e una compagnia di produzione cinematografica. Su YouTube ha una rete multicanale composta da 29 canali, gestiti da una squadra di 13 persone. Il canale principale di T-Series contiene video musicali indiani (musica di Bollywood e Indi-pop) così come i film trailer di Bollywood, e carica diversi video ogni giorno. T-Series è diventato il canale più visto su YouTube a febbraio 2017, con oltre 65,9 miliardi di visualizzazioni.

Linea temporale del numero di iscritti[modifica | modifica sorgente]

Dal mese di febbraio 2019, gli iscritti giornalieri aumentano e il numero complessivo di iscritti di PewDiePie e T-Series è aumentato. T-Series ha spesso sorpassato PewDiePie per brevi periodi di tempo. Di seguito è riportato un elenco di periodi notevoli in cui T-Series ha superato PewDiePie:

# Data Ora (UTC+1, ora italiana) Note
1 22 febbraio 2019 21:04 – 21:12 Un controllo di routine di YouTube ha fatto perdere a PewDiePie 22.000 iscritt[2]
2 9 marzo 2019 15:19 – 15:24 PewDiePie è stato superato da T-Series per cinque minuti[3].
3 11 marzo 2019 06:09 – 06:27 T-Series prende un piccolo distacco dopo un controllo di routine di YouTube[4]
4 13 marzo 2019 04:35 – 04:57 T-Series improvvisamente prende un distacco di 4.000 iscritti.
5 19 marzo 2019 10:51 – 10:53 T-Series sorpassa PewDiePie quattro volte con piccoli distacchi.
6 20 marzo 2019 19:32 – 20:20 T-Series sorpassa PewDiePie con un distacco di 11.972 iscritti dopo un controllo di YouTube, che ha tolto 2.700 iscritti a PewDiePie e ne ha fatti guadagnare 10.700 a T-Series.
7 21 marzo 2019 05:31 – 17:08 T-Series sorpassa PewDiePie con un distacco di 34 mila iscritti e mantiene il comando per undici ore e mezza, dopo le quali PewDiePie torna in testa.
8 22 marzo 2019 10:22 – 10:22; 11:20 – 11:20; 12:35 – 12:46 T-Series sorpassa PewDiePie più volte con piccoli distacchi.
9 22 marzo 2019 19:16 – 19:45 Un controllo di YouTube fa perdere a PewDiePie 4.000 iscritti.
10 25 marzo 2019 08:35 – 23:44 Dopo numerosi cambi di posizione, T-Series prende un vantaggio, che culmina a 19.000 iscritti alle 18:15 circa. Il distacco dura per quindici ore e nove minuti, dopodiché PewDiePie ritorna in testa. PewDiePie è riportato in basso da un controllo di YouTube che dà a T-Series un distacco di 4 mila iscritti.
11 26 marzo 2019 09:00 – 23:40 PewDiePie perde il primo posto per circa un minuto prima di recuperarlo, ma T-Series risale in vetta per 14 ore e 40 minuti, con un distacco massimo di circa 19 mila iscritti.
12 27 marzo 2019 alle 05:30 – 1 aprile 2019 alle 12:03 T-Series riprende il comando con un distacco di 37 mila iscritti. PewDiePie, tuttavia, non è in grado di colmare il divario e T-series resta in testa per oltre 24 ore. Il secondo giorno il distacco sale a 65 mila iscritti, aumentando ulteriormente con un controllo di routine di YouTube. Il terzo giorno il distacco sale a 96 mila iscritti e nel quarto giorno raggiunge gli oltre 110 mila. Con la pubblicazione della diss track "Congratulations" da parte di PewDiePie, il divario viene ridotto ed il 1 aprile, alle 12:03, PewDiePie riprende il comando [5].
13 14 aprile 2019 alle 8:59 - in corso T-Series riprende il comando della situazione, con un vantaggio di 606 mila iscritti.

Attivismo[modifica | modifica sorgente]

Supporto a PewDiePie[modifica | modifica sorgente]

YouTuber[modifica | modifica sorgente]

Il primo YouTuber importante a supportare PewDiePie è stato MrBeast (Jimmy Donaldson), che ha comprato cartelloni e pubblicità radiofoniche in North Carolina per convincere le persone ad iscriversi al canale di PewDiePie. MrBeast ha anche fatto un video di se stesso dove ripete "PewDiePie" per 100,000 volte per oltre 12 ore. MrBeast e i suoi amici sono andati al Super Bowl LIII, indossando magliette con la scritta "Sub 2 PewDiePie". Il gruppo è apparso in un tweet dell'emittente ESPN dopo che Stephen Gostkowsky ha sbagliato un lancio durante il primo quarto di gioco.

Altri YouTubers importanti hanno pubblicizzato campagne per iscriversi a PewDiePie, mentre altri come Markiplier, Jacksepticeye e Logan Paul hanno fatto video o tweet esprimendo il loro supporto a PewDiePie nella competizione, a volte usando la frase "Subscribe to PewDiePie".

YouTuber Justin Roberts, un membro del gruppo Team 10, ha comprato un cartellone pubblicitario a Times Square a New York dicendo la stessa cosa. Markiplier ha realizzato uno streaming dal vivo ironico intitolato "Non starò letteralmente zitto finché non ti iscriverai a PewDiePie", dicendo ai suoi spettatori di iscriversi al canale di PewDiePie. Jacksepticeye ha fatto un live streaming dicendo ai suoi spettatori di iscriversi al canale di PewDiePie e scherzosamente ha minacciato di cancellare il suo canale se T-Series superasse PewDiePie. I più piccoli Youtuber hanno anche promosso PewDiePie. In risposta alla campagna pubblicitaria di MrBeast, Saimandar Waghdhare, una indiana indipendente YouTuber con il canale "Saiman Says", ha risposto alla campagna pubblicitaria di MrBeast pubblicando un video sarcastico in cui finge di sostenere la T-Series. Tuttavia, in seguito ha pubblicato un video in cui dichiara il suo supporto a PewDiePie. Il musicista Davie504 è volato da Hong Kong a Noida e ha suonato "Bitch Lasagna", la prima traccia dissing PewDiePie contro la T-Series, fuori dal quartier generale su un basso. Goose Wayne "Batman" ha detto in un video di YouTube che avrebbe "combattuto T-Series fino alla morte" per PewDiePie dopo essere apparso nel talk show del Dr. Phil. Nel febbraio 2019, YouTuber e l'autore Alfie Deyes hanno annunciato il suo sostegno a PewDiePie in un tweet. YouTube Rewind 2018: Everyone Controls Rewind, l'edizione del video 2018 dell'annuale ricapitolazione YouTube, è diventato il video più sgradito sulla piattaforma dopo un forte contraccolpo. Uno dei motivi citati per la critica è stata la mancanza di copertura della competizione tra PewDiePie e T-Series. YouTuber Jaiden Animations, tuttavia, ha contribuito al video e la sua animazione include diverse icone nascoste e oggetti relativi a PewDiePie.

Hacking[modifica | modifica sorgente]

Un hacker con lo pseudonimo di "HackerGiraffe" ha inviato lavori di stampa a circa 50.000 stampatori vulnerabili a novembre, e un altro hacker con lo pseudonimo "j3ws3r" ha fatto lo stesso con circa 80.000 stampanti a dicembre. I messaggi sono stati stampati dicendo "PewDiePie è nei guai e ha bisogno del tuo aiuto per sconfiggere la T-Series!" e sollecitare gli utenti della stampante a iscriversi a PewDiePie, annullare l'iscrizione a T-Series e riparare la stampante. HackerGiraffe ha affermato di aver scoperto oltre 800.000 stampanti vulnerabili utilizzando il motore di ricerca Shodan utilizzato per la ricerca di dispositivi vulnerabili. A gennaio del 2019, oltre 65.000 dei dongle di streaming Chromecast di Google sono stati violati da HackerGiraffe e j3ws3r, mostrando un messaggio sui televisori intelligenti che invitano le persone a iscriversi a PewDiePie e ad adeguare le proprie impostazioni di sicurezza. Tuttavia, nonostante il feedback positivo di alcune persone, uno degli hacker ha rivelato anonimamente alla BBC che ha sofferto un crollo a causa della prospettiva di dover affrontare il carcere e messaggi arrabbiati che lo spingono a suicidarsi. Entrambi gli hacker si nascondono, ma non si pentono delle loro decisioni a causa di un numero inferiore di stampanti vulnerabili che credono sia dovuto al loro hack. Sempre a gennaio, dozzine di telecamere Nest sono state compromesse da un hacker con lo pseudonimo di "SydeFX" utilizzando il riempimento delle credenziali, che ha parlato alle vittime attraverso le telecamere, chiedendo loro di iscriversi a PewDiePie.

L'hacking non era limitato all'hardware. Nel dicembre 2018, uno dei siti web del Wall Street Journal è stato violato per mostrare un messaggio di scusa per gli articoli che accusavano PewDiePie di antisemitismo e per dire ai lettori di iscriversi al suo canale. L'hacker j3ws3r ha anche rimosso il sito Web della T-Series con un attacco Ddos (denial-of-service) . Nel febbraio del 2019, Bob Buckhorn, il sindaco di Tampa, in Florida, fece hackerare il suo account Twitter per pubblicare molti tweet dannosi, uno di questi per incoraggiare gli utenti a iscriversi a PewDiePie. Il 22 marzo 2019, un utente sul sub-reddit PewDiePie ha sviluppato ransomware con il nome PewCrypt che ha crittografato i file su computer Microsoft Windows . L'autore dell'attacco ha affermato che avrebbe rilasciato una chiave di crittografia quando PewDiePie ha raggiunto il traguardo dei 100 milioni di iscritti, tuttavia, l'autore ha affermato che se T-Series rivendica per primo l'obiettivo, lo strumento di crittografia verrebbe eliminato in modo permanente.

Altro attivismo[modifica | modifica sorgente]

Il Partito dell'indipendenza del Regno Unito ha annunciato il loro sostegno a PewDiePie in un tweet.

Il 27 febbraio 2019 si è tenuta una marcia a Tallinn, in Estonia, a sostegno di PewDiePie. Fino a diverse centinaia di persone hanno preso parte alla sfilata, che ha attraversato la città vecchia di Tallinn e altre zone affollate del centro città.

Lo stesso giorno il Basketball Club Žalgiris, con sede a Kaunas, in Lituania, ha fatto esibizioni di cheerleader a "Bitch Lasagna" durante un time-out.

Durante la stalla India-Pakistan del 2019, T-Series rimosse la musica degli artisti pop pakistani dal suo canale. In risposta, c'è stata una marcia in Pakistan dove i manifestanti hanno tenuto cartelli con la scritta "Cancellati T-Series" ed espresso il loro sostegno a PewDiePie.

Crimini[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2019, il Brooklyn War Memorial è stato vandalizzato con graffiti che recitavano "Subscribe to PewDiePie".

Il dipartimento dei parchi e delle attività ricreative della città di New York disse che lo avrebbero rimosso. PewDiePie ha poi condannato l'azione. In precedenza aveva detto ai suoi sostenitori di non fare "qualcosa di illegale" nel loro attivismo.

Nei momenti che hanno preceduto le sparatorie alla moschea di Christchurch del 15 marzo 2019, il perpetratore ha detto: "Ricordate ragazzi, iscrivetevi a PewDiePie" durante lo streaming in diretta delle sparatorie. Coloro che avevano contribuito a rendere popolare il meme, come Ethan Klein, furono respinti dal fatto che la frase fosse stata usata come una chiamata alle armi dall'attaccante, e sollecitò le persone a smettere di diffondere il meme, sperando che si estinguesse.

Supporto a T-Series[modifica | modifica sorgente]

La rivalità tra PewDiePie e T-Series ha ottenuto maggiore attenzione in India dopo le controverse azioni di PewDiePie e dei suoi fan. La diss track "Bitch Lasagna" di PewDiePie conteneva alcuni testi dispregiativi sul popolo indiano che alcuni ritenevano offensivi. Molti fan di PewDiePie si sono impegnati nello spamming negativo e nel trolling del canale T-Series, che includeva il brulicare di video con commenti relativi a PewDiePie, i non mi piace sui loro video e la segnalazione dei loro video con rapporti falsi. Un certo numero di fan e sostenitori di PewDiePie hanno anche fatto commenti anti-indiani e usando insulti razzisti. Ciò ha portato a diversi YouTubers indiani indipendenti che hanno annunciato la loro opposizione a PewDiePie e il supporto per T-Series.

Nel novembre 2018, il comico indiano-canadese e YouTuber Jus Reign ha caricato un video chiamato "In Defense of T-Series", dove parla di T-Series, menziona la sua infanzia ascoltando la sua musica e mostra un breve video musicale alla fine celebrando T-Series.

In risposta alla diss track "Bitch Lasagna" di PewDiePie, diversi YouTubers indiani hanno risposto con le loro diss track in lingua hindi contro PewDiePie. Tatva K ha pubblicato la sua diss track "Pew Ki Pie" nel novembre 2018, seguita da Asif Bantaye rilasciando la sua diss track "PENDUBHAI" nel dicembre 2018. Il 1 ° gennaio 2019, CarryMinati, un giocatore PUBG e uno dei primi dieci indiani YouTubers, ha rilasciato una diss track chiamato "Bye PewDiePie", che ha raccolto quasi 5 milioni di visualizzazioni in 24 ore.

Responsi[modifica | modifica sorgente]

PewDiePie[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto 2018, PewDiePie ha postato un video intitolato "This channel will over take PewDiePie" dove ironicamente incitava i suoi fan contro T-Series. Il video si riferiva anche allo scontro KSI vs. Logan Paul, un incontro di boxe, anche questo tra due noti YouTubers.

Il 5 ottobre 2018, PewDiePie, in collaborazione con Party Backyard, ha postato una diss track contro T-Series, intitolata "Bitch Lasagna". Nella canzone, lancia insulti verso T-Series e i suoi video, facendo riferimento agli stereotipi indiani e accusa T-Series di aver usato "sub bot" per guadagnare i suoi iscritti su YouTube.

Il 31 marzo 2019, PewDiePie ha postato un'altra diss track, dove si congratulava ironicamente con T-Series intitolata "Congratulations" ("Congratulazioni").

T-Series[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre del 2018, il presidente di T-Series e capo della divisione digitale Neeraj Kalyan ha dichiarato: "È motivo di orgoglio per tutti gli indiani che un canale YouTube indiano diventerà presto il più grande canale del mondo su YouTube". Ha anche risposto ai fan di PewDiePie affermando che "Nessuna quantità di spamming sarà in grado di trattenere il potere della buona musica". Kalyan ha inoltre aggiunto che il numero di spettatori oltreoceano del canale è aumentato a seguito della corsa agli iscritti, affermando che "la gente in Occidente, o in Oriente fino al Giappone, non era nemmeno a conoscenza di noi. Ora sanno di noi a causa di tutta questa controversia."

Il presidente e amministratore delegato della T-Series Bhushan Kumar, figlio del defunto fondatore Gulshan Kumar, ha dichiarato alla BBC nel dicembre 2018 che non aveva mai sentito parlare di PewDiePie fino a "pochi mesi fa". Bhushan Kumar ha detto che "non si preoccupa molto di questa gara" e ha seguito "Non so nemmeno perché PewDiePie la stia prendendo sul serio". Ha aggiunto che "non sono in competizione con lui". Nel febbraio 2019, il Washington Post riportò che Kumar aveva affermato che "Tutti conoscono T-Series in tutto il mondo adesso. Se fossimo diventati il ​​numero uno da soli nessuno avrebbe saputo di noi."

Il 6 marzo 2019, Kumar ha twittato che la T-Series è "sull'orlo di diventare il più grande canale al mondo @YouTube. Possiamo fare la storia. Possiamo far vincere l'India. Iscriviti a @TSeries", postando un video che incoraggia gli indiani a iscriversi a canale di T-Series. Nel video, ha dichiarato che "questo è un movimento storico per noi, quindi andate tutti ad iscrivervi a T-Series e rendete l'India orgogliosa".

Nel marzo 2019, T-Series ha cambiato il banner del proprio canale per ringraziare i fan per averlo reso il più grande canale YouTube. Il banner recitava "Making India Proud". Il 1º aprile, dopo che PewDiePie è diventato di nuovo il canale con più iscritti, T-Series ha rimesso il banner precedente, riferito al suo ultimo debutto dell'artista.

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Tema(i) : internet



Altri articoli del tema internet : Herobrine, Cloud computing, PMbyAS, Central Office Re-Architected as a Data Center, SCP Foundation, Silmaril (MUD), Software per peer-to-peer




Questo articolo wiki "PewDiePie vs T-Series" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:PewDiePie vs T-Series.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !