Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Partito NazionalProgressista

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Partito NazionalProgressista
StatoItalia Italia
AbbreviazionePNP
Fondazione28 agosto 2019
DissoluzioneModulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
IdeologiaComunismo
Marxismo-Leninismo[1]
Antieuropeismo[2]
Femminismo[3]
Patriottismo[4]
CollocazioneSinistra radicale
CoalizioneEurostop
IscrittiModulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Sito web

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Fronte Popolare (FP) è un'organizzazione politica comunista italiana fondata con due assemblee tenutesi contemporaneamente a Milano e Torino il 19 settembre 2015[5]. Come organo di stampa, l'organizzazione partecipa alla redazione del settimanale comunista online a carattere unitario La Città Futura[6].

Il nucleo fondativo originario di Fronte Popolare venne costituito da una scissione dei Giovani Comunisti, organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista, e da militanti dello stesso partito.

Profilo politico[modifica]

Fronte Popolare concepisce se stesso come un'organizzazione militante che opera per la costruzione di un partito rivoluzionario d'ispirazione marxista-leninista adatto alla realtà e alle necessità dell'Italia del XXI secolo.

Lo Statuto dell'organizzazione recita:

Fronte Popolare alla manifestazione per la Festa della Liberazione di Milano, 25 aprile 2017.

«Fronte Popolare è un’organizzazione d’avanguardia che opera per la ricomposizione di classe e lotta per contribuire all’eliminazione dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo nello spirito della Resistenza antifascista, dell’internazionalismo proletario e nella realtà della lotta di classe, con l’obiettivo della piena valorizzazione della persona. In un contesto come quello odierno di atomizzazione di analoghe forze politiche, Fronte Popolare prende atto a sua volta della propria non-autosufficienza e offre il proprio contributo al più ampio processo aggregativo di soggettività che agiscano per l’abbattimento del sistema capitalistico e per la costruzione della società socialista.

Fronte Popolare assume come base teorica il marxismo-leninismo e gli sviluppi della sua cultura. Questa concezione, che ha la sua ragione d’essere nel rapporto inscindibile tra teoria e prassi e nell’incessante progresso della conoscenza, è necessariamente creativa ed è dunque incompatibile sia con il settario dogmatismo che con la revisione opportunistica dei suoi principi fondamentali»[7].

Per perseguire le proprie finalità, FP sviluppa la propria azione su tre direttrici fondamentali:

1- Radicamento nel mondo del lavoro e sviluppo delle relazioni con il movimento sindacale di base, finalizzato a stabilire un legame con le classi lavoratrici;

2- Azione sul territorio e radicamento territoriale per rispondere alle esigenze concrete del contesto sociale in cui opera e organizzarvi il conflitto sociale;

3- Sviluppo delle relazioni internazionaliste con organizzazioni comuniste e di sinistra di altri paesi, con la finalità di contribuire ad aprire una nuova fase dell'internazionalismo comunista.

Politica interna[modifica]

Torino, 30 settembre 2017: FP con Eurostop contro il G7 Economia e Lavoro.

Fronte Popolare attribuisce una particolare importanza alla presenta nel conflitto sociale. Per questa ragione, l'organizzazione ha costruito negli anni relazioni di cooperazione con i principali sindacati di base, e in particolare con Confederazione Unitaria di Base[8], SLAI Cobas[9] e Unione Sindacale di Base[10]. Di più recente formazione è il rapporto con il Sindacato Generale di Base[11]. I rapporti di FP con il sindacalismo di base sono ispirati ai principi d'indipendenza e reciproca non interferenza e alla ricerca di un rapporto con il più ampio spettro possibile di realtà conflittuali, a prescindere dalle relazioni intercorrenti tra le differenti sigle sindacali.

Pur non rinunciando in linea di principio a sviluppare un intervento al fianco di lavoratori aderenti alla CGIL, FP considera poco praticabile un lavoro strutturale al suo interno a causa del processo di burocratizzazione che ne avrebbe viziato la democrazia interna e delle relazioni economiche intercorrenti tra tale organizzazione sindacale, gli enti bilaterali e lo Stato italiano[12].

Sin dall'ottobre 2015, Fronte Popolare aderisce alla Piattaforma sociale Eurostop[13], che riunisce diverse soggettività politiche e sociali operanti per la rottura dell'Italia con Euro, Unione europea e NATO. Tra le principali organizzazioni aderenti alla Piattaforma: Unione Sindacale di Base, Rete dei Comunisti, Partito Comunista Italiano[14]. Come organizzazione aderente alla Piattaforma Eurostop, FP è stato tra i promotori della manifestazione milanese contro la guerra del 16 gennaio 2016 per il 25º anniversario della Guerra del Golfo[15] e di quella romana del 25 marzo 2017 contro la celebrazione dei Trattati di Roma del 1957[16].

Relazioni internazionali[modifica]

Fronte Popolare ritiene che nessuna lotta condotta a livello nazionale possa essere disgiunta da quello che accade nel resto del mondo e che l'internazionalismo e la solidarietà antimperialista siano una parte fondante e irrinunciabile per una visione politica complessiva di natura rivoluzionaria[17].

Tessera FP 2017, dedicata alla scomparsa di Fidel Castro.

Per questa ragione, nell'ottica dell'approfondimento delle esperienze di lotta sociale maturate dagli altri popoli e nella prospettiva del continuo sviluppo della propria identità politica e ideologica, l'organizzazione intrattiene relazioni internazionali con organizzazioni politiche comuniste e di sinistra di diversi paesi. Tra queste si segnalano: il Polo di Rinascita Comunista in Francia[18][19][20], il Partito Comunista della Svizzera italiana[21][22], il Workers World Party[23][24] degli Stati Uniti d'America, il Fronte Nazionale Democratico delle Filippine[25][26].

L'organizzazione manifesta il proprio sostegno al governo di Cuba e ha intrattenuto relazioni con i governi di Venezuela[27][28][29] e Bolivia[30].

Il 20 ottobre 2016, l'organizzazione annuncia la propria adesione alla coalizione internazionale Giù le mani dalla Siria[31], considerando la guerra civile in atto nel paese mediorientale come il frutto dell'ingerenza destabilizzatrice delle potenze occidentali[32]. Dopo pochi mesi vengono avviate relazioni con i comunisti siriani del Partito della Volontà Popolare[33], schierati a difesa dell'unità territoriale della Siria e parte dell'opposizione parlamentare al governo di Bashar al Assad[34].

Congressi[modifica]

  • I Congresso - Milano, 3 giugno 2017 - Lottare, unire, ricostruire[35]

Note[modifica]

  1. Statuto di Fronte Popolare
  2. "Il mito reazionario dei padri fondatori dell'UE", su La Città Futura.
  3. "Le declinazioni della sopraffazione di genere oggi: donne e uomini insieme per un'emancipazione comune"
  4. "Mameli e un inno rivoluazionario da riscoprire"
  5. Assemblee fondative di Fronte Popolare: Milano – Torino, sabato 19 settembre 2015, in Fronte Popolare, 10 settembre 2015. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  6. Alessio Arena, Il giornale, strumento di unità delle lotte e dei comunisti - La Città Futura. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  7. Statuto di Fronte Popolare, in Fronte Popolare, 14 dicembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  8. Primo Congresso di Fronte Popolare: saluto della Confederazione Unitaria di Base (CUB), in Fronte Popolare, 5 giugno 2017. URL consultato il 2 novembre 2017.
  9. FRONTE POPOLARE, I CONGRESSO FP Corrado Delledonne SLAI Cobas, 17 giugno 2017. URL consultato il 2 novembre 2017.
  10. FRONTE POPOLARE, RI COSTITUZIONE No alla riforma della Costituzione, 2 giugno 2016. URL consultato il 2 novembre 2017.
  11. FRONTE POPOLARE, LAVORO E CONFLITTO Uniti per la lotta di Classe, 25 luglio 2017. URL consultato il 2 novembre 2017.
  12. Fronte Popolare, Lottare, Unire, Ricostruire - Tesi per il Primo Congresso (PDF), Pagg. 17-19.
  13. Fronte Popolare aderisce alla campagna Eurostop | Contropiano, in Contropiano, 8 ottobre 2015. URL consultato il 2 novembre 2017.
  14. EUROSTOP, su EUROSTOP. URL consultato il 2 novembre 2017.
  15. MILANO: Appello contro la Guerra | Libera Tv, in Libera Tv, 10 gennaio 2016. URL consultato il 2 novembre 2017.
  16. Trattati di Roma, la sinistra movimentista divisa in piazza. Timore black bloc per la manifestazione degli Euro-Stop - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 24 marzo 2017. URL consultato il 2 novembre 2017.
  17. Fronte Popolare, Tesi politiche del Primo Congresso, 2017 (PDF), Pag. 2.
  18. (FR) France, Italie : les communistes pour la sortie de l'Union Européenne, de l'Euro et de l'OTAN [PRCF - Fronte Popolare] - INITIATIVE COMMUNISTE, in INITIATIVE COMMUNISTE, 7 novembre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  19. (FR) Chantiers de l'Atlantique : face aux frictions inter-impérialistes, la solidarité des communistes français et italiens #PRCF #frontepopolare - INITIATIVE COMMUNISTE, in INITIATIVE COMMUNISTE, 4 agosto 2017. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  20. Internazionalismo: dichiarazione comune del PRCF (Francia) e di FP (Italia) per l’uscita da UE, euro e NATO, in Fronte Popolare, 7 novembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  21. Massimiliano Ay rieletto segretario del Partito Comunista: “qui fuori non c’è solo la classe operaia”! – Sinistra.ch, su www.sinistra.ch. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  22. Fronte Popolare presente ai lavori del 23º Congresso del Partito Comunista (Svizzera), in Fronte Popolare, 29 novembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  23. Primo Congresso di Fronte Popolare: il saluto del Workers World Party dagli USA (Video), in Fronte Popolare, 8 giugno 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  24. (EN) Support for Workers World Party: Anti-racist, anti-fascist statements of solidarity, in Workers World, 7 settembre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  25. In Italia c’è un nuovo …Fronte Popolare. Ribadita la scelta anti-UE e la lotta per la pace! – Sinistra.ch, su www.sinistra.ch. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  26. Primo Congresso di Fronte Popolare: il saluto del Fronte Nazionale Democratico delle Filippine, in Fronte Popolare, 7 giugno 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  27. Milano: Fronte Popolare incontra una delegazione governativa venezuelana, in Fronte Popolare, 30 ottobre 2015. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  28. (ES) Noticia al Dia, "Ganaron una batalla, mas no la guerra": Comunicado del Frente Popular de Italia, in noticiaaldia.com | Noticias de Maracaibo Sucesos del Zulia, 8 dicembre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  29. Libera.Tv, IERI ITALIA OGGI VENEZUELA fascisti golpisti contro la democrazia, 26 ottobre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  30. FRONTE POPOLARE, MILANO: FP incontra il Ministro degli Esteri boliviano, 1º febbraio 2016. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  31. (EN) Hands Off Syria Coalition — Points of Unity Statement – Hands Off Syria Coalition, su handsoffsyriacoalition.net. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  32. FP aderisce alla Coalizione “Giù le mani dalla Siria”, in Fronte Popolare, 20 ottobre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  33. Primo Congresso di Fronte Popolare: saluto del Partito della Volontà Popolare (Siria), in Fronte Popolare, 5 giugno 2017. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  34. Alessio Arena e Francesco Delledonne, Guerra contro la Siria, resistenza, soluzione politica: il punto di vista del Partito della Volontà Popolare (prima parte) - La Città Futura. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  35. Primo Congresso di Fronte Popolare: LOTTARE UNIRE RICOSTRUIRE, in Fronte Popolare, 15 maggio 2017. URL consultato il 30 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica]


Questo articolo wiki "Partito NazionalProgressista" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !