Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Ottavio Ranieri

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Ottavio Ranieri
UniversoElisa di Rivombrosa
Lingua orig.Italiano
1ª app. inElisa di Rivombrosa
Ultima app. inElisa di Rivombrosa - parte seconda
Interpretato daLuca Ward
SessoMaschio
Luogo di nascitaTorino
Data di nascita1730 circa
ProfessioneDuca (ex governatore)

Ottavio Ranieri è un personaggio immaginario della serie televisiva Elisa di Rivombrosa interpretato da Luca Ward, e che appare solamente nelle prime due serie.

Cenni biografici[modifica]

La pagina Modulo:Vedi anche/styles.css è priva di contenuto.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elisa di Rivombrosa.

Il Duca Ottavio Ranieri è il nuovo Governatore di Torino. Uomo apparentemente fidato e fedele a sua Maestà, è evidente sin dalla prima puntata come sia riuscito a guadagnarsi i favori del Consigliere del Re, il Marchese Beauville, grazie alle sue grandi doti persuasive. Tuttavia dietro la facciata di severo Uomo di legge si nasconde il capo dei Fratelli della Luce, una cerchia di Nobili scontenti delle riforme di Carlo Emanuele III intenti ad ordire una congiura nei suoi confronti. È inoltre l'amante della Marchesa Lucrezia Van Necker, moglie del Consigliere del Re, anch'essa sua complice nella congiura.

A mettere i bastoni tra le ruote al Duca arriva il Conte Fabrizio Ristori che tornando dalla legione francese intercetta una lista contenente tutti i nomi dei congiurati redatta da un Nobile pentito. Fallito il tentativo di recuperare la lista e una volta compreso che ad averla ora è il Conte Ristori, Ranieri cerca di farsela consegnare direttamente da Fabrizio, offrendosi di consegnare la missiva direttamente nelle mani di sua Maestà. Tuttavia durante il colloquio si lascia involontariamente sfuggire dettagli riguardanti la lista che fanno capire al Conte la vera natura del Governatore, facendolo cosi fuggire in tutta furia da Palazzo.

Nel corso della serie cercherà diverse volte di recuperare la lista, fallendo miseramente con suo grande disappunto. Alla fine sarà pubblicamente smascherato da Elisa e imprigionato per lesa maestà.

Nella seconda serie troviamo Ranieri in carcere, in attesa dell'esecuzione. Verrà però liberato segretamente dal Principe e mandato in esilio nel Castello di Esìlè in attesa della morte del Re. Tradito infine anche dal Principe, che una volta salito al trono si rifiuta di reintegrarlo nella Corte, si dà alla macchia con l'intenzione di vendicarsi di Elisa e del Conte Ristori.

Giunta a Rivombrosa si allea con Armand Benac, Commerciante di origini francesi presso il quale i Conti Ristori hanno un grosso debito, accumulato precedentemente dal Marchese Alvise Radicati, marito della sorella di Fabrizio, Anna. Comincia cosi un gioco senza esclusione di colpi per rovinare la tenuta di Rivombrosa che culminerà con un attentato a Fabrizio. Ottavio Ranieri verrà ucciso da Fabrizio riuscendo solamente a ferirlo. Dalle parole del Capitano Terazzani capiamo che verrà gettato in terra sconsacrata.

Crimini e delitti[modifica]

Il Duca Ottavio Ranieri è un uomo attraente, passionale e manipolatore, che per ottenere ciò che vuole non si ferma davanti a nulla. Nel corso delle due stagioni compie numerosi diritti: nella prima serie si fa Capo della congiura contro il re Carlo Emanuele III. Invia dei Sicari a Rivombrosa incendiandone la Biblioteca con la complicità di Lucrezia, con la quale uccide anche il Marchese Beauville, incolpando poi ingiustamente Fabrizio e facendolo arrestare. Fa uccidere la Duchessa Bussani, cugina del Re, e infine si vede costretto a tentare il rapimento di sua Maestà.

Nella seconda stagione fa incendiare il magazzino di Rivombrosa, e organizza un'imboscata al Conte Ristori.

Carattere[modifica]

Uomo addestrato alla disciplina militare, Ranieri presenta un carattere freddo e calcolatore, ambizioso e malvagio e anche estremamente irascibile. Si crogiola della sua posizione agiata di Governatore, che gli concede tutto il potere necessario per i suoi astuti piani, studiati nei minimi dettagli. Ricorre spesso all'arte oratorio per circuire le sue 'Prede', senza risparmiare minacce velate da modi gentili e cavallereschi. Nel corso delle due serie non si dimostra affettivamente legato a nessuno, se non ai suoi due cani. Anche nei confronti di Lucrezia, sua amante, sembra legato esclusivamente da emozioni di carattere passionale, e non sentimentale, pur subendo il fascino dell'avvenente Marchesa.

Aspetto fisico[modifica]

Il Duca Ranieri è un uomo molto bello. Alto, snello, dal volto duro e dai lineamenti aguzzi, presenta un lungo caschetto di capelli castani, spesso raccolti in una coda dietro la nuca con un nastro. Il suo abbigliamento consiste quasi sempre nella divisa da Governatore, una marsina nera dai risvolti dorati con rispettivo gilet, e un paio di pantaloni rossi. L'unica variante è un completo bianco che indossa in occasione di una Festa a Palazzo Bussani. Non mancano in entrambe le serie scene di nudo o in intimo. Nella seconda serie perlopiù il Duca indossa un grande mantello nero e degli abiti sporchi e stracciati.

Abitazioni[modifica]

Ad esclusione della camera da letto, nessun'altra stanza di Palazzo Ranieri viene visualizzata all'interno della serie. Possiamo tuttavia intendere che questo si trovi a Torino.

Nella seconda serie, oltre alla sua cella del carcere, Ranieri verrà portato in seguito nel castello di Esìlè, in attesa di un giudizio, e, infine, dopo l'evasione, si nasconderà nella stalla dei Benac, dove Armand discute con lui e gli porta da mangiare.

Voci correlate[modifica]

Tema(i) : televisione



Altri articoli del tema televisione : Wesley Wyndam-Pryce, Giovanna Reynaud, Film girati in Corsica, Plain Truth, Adam Thorpe, Silvia Vaccarezza, Marsha Moreau "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Ottavio Ranieri" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Ottavio Ranieri.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !