Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Nazionale di calcio dell'Italia 1962-1963

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Nazionale italiana
Stagione 1962-1963
AllenatoreItalia Edmondo Fabbri
PresidenteItalia Giuseppe Pasquale
Qual. Euro 1964Primo turno
Maggiori presenzeCampionato: Maldini (2)
Totale: Maldini (5)
Miglior marcatoreCampionato: Orlando (4)
Totale: Orlando (4)
Maggior numero di spettatori72 000 vs. Brasile (12 maggio 1963)
Minor numero di spettatori28 000 vs. Turchia (2 dicembre 1962)
Media spettatori50 000
Dati aggiornati al 9 giugno 1963

Questa voce raccoglie le informazioni sulla Nazionale di calcio dell'Italia nella stagione 1962-1963.

Stagione[modifica]

Dopo il fallimento ai Mondiali 1962, segnati dalla famigerata battaglia di Santiago, la FIGC affidò a Fabbri l'incarico di selezionatore.[1] L'Italia tornò in campo soltanto a novembre — cinque mesi dopo l'eliminazione dal Mondiale —, vincendo un'amichevole in terra austriaca.[2] La stagione segnò inoltre il debutto azzurro nelle qualificazioni al campionato d'Europa, giunto alla seconda edizione: la squadra ebbe vita facile a sbarazzarsi della Turchia, rifilandole 7 gol tra andata e ritorno.[3]

Gli azzurri vinsero poi un'altra amichevole, per 3-0, contro i campioni del mondo brasiliani: la gara fu contraddistinta dall'esordio di Mazzola (che segnò su rigore) nonché dall'eccellente lavoro di marcatura compiuto da Trapattoni su Pelé, reso praticamente inoffensivo.[4] Un gol del Trap, due settimane più tardi, garantì un'altra vittoria (sempre in contesto amichevole) a Vienna.[5]

Convocazioni[modifica]

Elenco in ordine cronologico; il ruolo del calciatore e il club di appartenenza sono indicati tra parentesi.[6]

Commissario tecnico: Edmondo Fabbri

Risultati[modifica]

La pagina Modulo:Incontro sportivo/styles.css è priva di contenuto.

Vienna
11 novembre 1962, ore 14:00
Amichevole
Austria Austria1 – 2
referto
Italia ItaliaPrater Stadion (60 000 spett.)
Arbitro: Francia Barbéran

La pagina Modulo:Incontro sportivo/styles.css è priva di contenuto.

Bologna
2 dicembre 1962, ore 14:30
Qualificazioni Europei
Italia Italia6 – 0
referto
Turchia TurchiaStadio Comunale (28 000 spett.)
Arbitro: Belgio Van Nuffel

La pagina Modulo:Incontro sportivo/styles.css è priva di contenuto.

Istanbul
27 marzo 1963, ore 13:30
Qualificazioni Europei
Turchia Turchia0 – 1
referto
Italia ItaliaMithat Pasa Stad (30 000 spett.)
Arbitro: Bulgaria Rumentciev

La pagina Modulo:Incontro sportivo/styles.css è priva di contenuto.

Milano
12 maggio 1963, ore 16:00
Amichevole
Italia Italia3 – 0
referto
Brasile BrasileStadio Comunale – San Siro (72 000 spett.)
Arbitro: Francia Bois

La pagina Modulo:Incontro sportivo/styles.css è priva di contenuto.

Vienna
9 giugno 1963, ore 17:00
Amichevole
Austria Austria0 – 1
referto
Italia ItaliaPrater Stadion (38 000 spett.)
Arbitro: Germania Ovest Kandlbinder

Statistiche[modifica]

Statistiche aggiornate al 9 giugno 1963.[6]

Statistiche di squadra[modifica]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Gf Gs DR
G V N P G V N P G V N P
Qual. Euro 1964 - 1 1 0 0 1 1 0 0 2 2 0 0 7 0 7
Amichevoli - 1 1 0 0 2 2 0 0 3 3 0 0 6 1 5
Totale - 2 2 0 0 3 3 0 0 5 5 0 0 13 1 12

Statistiche dei giocatori[modifica]

Elenco in ordine alfabetico; le presenze e reti sono indicate tra parentesi.[6]

Bulgarelli (3/1); Corso (3/0); Facchetti (3/0); Fogli (1/0); Guarneri (2/0); Janich (2/0); Maldini (5/0); Mazzola (2/1); Menichelli (3/0); Mora (1/0); Negri (2/−1); Orlando (2/4); Pascutti (1/2); Puia (2/0); Radice (1/0); Rivera (4/2); Robotti (1/0); Salvadore (3/0); Sormani (4/2); Trapattoni (4/1); Tumburus (3/0); Vieri (3/0).

Note[modifica]

  1. Sebastiano Vernazza, Condannati alla Corea dal 1966 all'eternità, in La Gazzetta dello Sport, 18 luglio 1997.
  2. Vittorio Pozzo, Hanno meritato il successo, in Stampa Sera, 12 novembre 1962, p. 7.
  3. Clamorosa conferma della «nuova» Nazionale, in Stampa Sera, 3 dicembre 1962, p. 6.
  4. Giuseppe Bagnati, La mitica storia del Trap Leggende, gaffe e trofei, su gazzetta.it, 30 marzo 2009.
  5. Panini, p. 482.
  6. 6,0 6,1 6,2 Panini, pp. 481-482.

Voci correlate[modifica]

Bibliografia[modifica]

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Tema(i) : calcio



Altri articoli del tema calcio : Glenn Borges, Yannick Schaus, Tun Held, Patrizio Fimiani, A.C.R. Messina S.S.D., Paulius Ditkevicius, Riccardo Sottil "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Nazionale di calcio dell'Italia 1962-1963" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Nazionale di calcio dell'Italia 1962-1963.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !