Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Mozzie

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Mozzie
UniversoWhite Collar
Lingua orig.Inglese
Alter ego
  • Dante Haversham[1]
  • Dentista di Detroit[2]
  • Theodore Winter
SoprannomeMoz
AutoreJeff Eastin
1ª app. inI falsari
Interpretato daWillie Garson
Voce italianaSandro Acerbo
SessoMaschio
Luogo di nascitaDetroit[2]
Data di nascita1969[2]
ProfessioneHa un negozio di chiavi e serrature a New York
Abilità
  • Ladro
  • Truffatore
  • Falsario

Mozzie è un personaggio della serie televisiva White Collar. È interpretato da Willie Garson.

È un abile falsario e truffatore ed è molto amico di Neal Caffrey, con il quale collabora esternamente all'FBI.

Biografia[modifica]

Mozzie, il cui vero nome è Theodore Winters, è un truffatore e falsario che come copertura gestisce un negozio per la duplicazioni di chiavi e serrature a New York[3].

Da neonato viene abbandonato davanti ad una casa di accoglienza per orfani a Detroit[4] con un orsacchiotto che porta al collo un'etichetta con il nome Mozart. Fin da piccolo, Mozzie storpia il nome del suo amico di peluche chiamandolo "mozzie", da qui il suo stesso soprannome[2]. Maltrattato fin dall'infanzia dai suoi coetanei per il suo aspetto da ragazzino debole e indifeso, viene istruito dal responsabile della struttura, Isaac Jeffries che gli insegna a diventare più furbo dei suoi amici, indicandogli come via da intraprendere quella dell'intelligenza e della scaltrezza che Mozzie risulta avere molto più sviluppata degli altri. Infatti, il bambino comincia a leggere classici della letteratura, libri di filosofia e grandi autori, diventando in poco tempo un abile affabulatore. All'età di undici anni, viene dato in affidamento ad una famiglia facoltosa della città. Grazie a questa nuova collocazione, viene istruito sull'arte e sulle buone maniere. Ma il figlio naturale della coppia, geloso di lui, ruba un manufatto antico della propria famiglia incolpandolo del furto. Mozzie scappa dai suoi genitori affidatari, impaurito dalle conseguenze. Rimasto in strada e senza casa, comincia a lavorare per un allibratore che però non ascolta i suoi consigli su come arricchirsi più velocemente. Certo che nessuno darebbe mai retta ad un bambino, usa un adulto come prestanome e diventa il fantomatico Dentista di Detroit, leggendario personaggio che nel corso degli anni diventa famoso nelle fasce malavitose per le sue capacità[2] di ladro. In realtà, come Dentista di Detroit Mozzie agisce solo per poco tempo e stabilisce un record di furto ad un mafioso, derubandolo di 500.000 dollari alla sola età di dodici anni.

Si trasferisce successivamente a New York dove mette in pratica diversi trucchi per strada per estorcere denaro alla gente con giochi di carte, facendo da compare ad un altro truffatore. Un giorno, un giovane ragazzo partecipa al gioco vincendo una somma considerevole di denaro. Mozzie segue il ragazzo e gli chiede se vuole entrare in società con lui, dato che non si è accorto lui stesso di essere stato imbrogliato[5]. Quel ragazzo è Neal Caffrey di cui diventerà grande amico e collaboratore.

Molto diffidente verso le istituzioni, non ama interagire con l'agente Peter Burke e la prima volta che è costretto a farlo, per aiutare Caffrey, stabilisce delle precise regole come ad esempio quella di non voler utilizzare il suo cognome. Prima di darsi alle truffe, ha compiuto alcune rapine in banca[6].

Incaricato da Neal di cercare informazioni sulla sparizione di Kate Moreau, sarà proprio lui a riuscire a rintracciare una foto della ragazza catturata da una videocamera di sorveglianza di un bancomat a San Diego[3], mentre viene prelevata da un uomo che indossa un insolito anello. Grazie a questo indizio, Caffrey risale a chi appartiene l'anello.

Neal è solito chiamarlo con il suo alter ego Dante Haversham[1] quando vuole fargli intendere di trovarsi in pericolo.

Profilo e personalità[modifica]

Mozzie è un uomo gentile e molto affezionato a Neal con il quale instaura una solida amicizia e con il quale collabora nella ricerca di indizi e materiale. Spesso, si reca nel suo appartamento per giocare a scacchi con lui o organizzare qualche piano, all'oscuro dall'agente Burke. Considera Caffrey un vero amico e si fida ciecamente di lui. Ha preso una laurea in giurisprudenza on-line all'università di Phoenix per fare da avvocato a Neal la terza volta che viene arrestato[7]. Utilizza un canarino per assaggiare il cibo che mangia, per paura di essere avvelenato[2] e in passato ha anche allevato piccioni[5].

Abile nei travestimenti, si spaccia per un agente dell'FBI in un'indagine con Caffrey, recuperando per lui delle prove e aiutandolo a risolvere un caso delicato[8]. Come Neal, è in grado di riconoscere una riproduzione di un'opera d'arte da un originale con molta facilità e di riprodurla con altrettanta destrezza. Inoltre è dotato di una memoria fotografica[9] ed è in grado di leggere le labbra. Riesce a completare il cubo di Rubik in soli 30 secondi con i piedi[10].
Quando deve mettersi in contatto con Burke, utilizza diversi stratagemmi prima di incontrarlo che lui definisce "protocollo", come ad esempio aprire il giornale in un luogo pubblico e attendere. Ama leggere romanzi gialli e polizieschi, adora le citazioni di famosi scrittori, filosofi e poeti[3], e guardare film d'azione[11]. Ipocondriaco, odia gli ospedali ed è allergico ai latticini[9]. Inoltre soffre di un leggero disturbo ossessivo-compulsivo che lo porta a pulire con attenzione le attrezzature che utilizza, soprattutto se prima le ha toccate qualcun altro[12]. Ha la fobia riguardo alle cospirazioni, alle teorie del complotto, al controllo del governo e delle istituzioni ed è in grado di trovare microspie e rilevatori con la sua attrezzatura sofisticata.

Note[modifica]

  1. 1,0 1,1 Stagione 1, episodio 13, Il passato ritorna, White Collar, 2010
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 2,5 Stagione 3, episodio 4, Dentist of Detroit, White Collar, 2011
  3. 3,0 3,1 3,2 Stagione 1, episodio pilota 1, I falsari, White Collar, 2009
  4. Stagione 2, episodio 6, Estorsione, White Collar, 2010
  5. 5,0 5,1 Stagione 2, episodio 11, Una lunga notte, White Collar, 2011
  6. Stagione 2, episodio 1, Attacco alle banche, White Collar, 2010
  7. Stagione 1, episodio 7, Diamante rosa, White Collar, 2009
  8. Stagione 1, episodio 3, Sacro e profano, White Collar, 2009
  9. 9,0 9,1 Stagione 2, episodio 4, Una ragazza da 100.000 dollari, White Collar, 2010
  10. Stagione 2, episodio 9, Sulle tracce di Fowler, White Collar, 2010
  11. Stagione 1, episodio 6, L'ultima partita, White Collar, 2009
  12. Stagione 2, episodio 8, Company Man, White Collar, 2010

Altri progetti[modifica]

  • Collabora a Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o su Mozzie

Collegamenti esterni[modifica]

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.


Questo articolo wiki "Mozzie" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Mozzie.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !