Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Luigi Zoppetti

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica]

Ordinato presbitero, si laureò in Scienze naturali presso l'Università di Torino e iniziò la sua attività come insegnante di scienze presso il Collegio Mellerio Rosmini a Domodossola.

Il Manifesto che annuncia la formazione della Giunta provvisoria di Governo

Durante gli anni della II guerra mondiale, entrò nel 1943 nella Resistenza, divenendo membro del CNL, salvando sbandati e perseguitati politici facendoli espatriare in Svizzera lungo sentieri di montagna con l'aiuto di montanari fidati [1].

Fu tra i principali sostenitori della presa di Domodossola da parte dei partigiani, affrontando con durezza fino al diverbio le esitazioni della componente partigiana comunista, che giudicando prematura l'impresa [2][3], fu inizialmente esclusa dalla rappresentanza e non fu in seguito informata di alcuni accordi riservati raggiunti con le truppe tedesche e le milizie fasciste circa il loro ritiro dalla valle[4]. Zoppetti sostenne l'idea di creare una libera repubblica da cui partire per la liberazione di tutto il territorio nazionale [4].

Zoppetti fece parte della Giunta provvisoria di Governo della Repubblica dell'Ossola, in qualità di Commissario per l'Istruzione, Igiene, Culto e Beneficenza [5] [6] . Dopo il ritorno dei Tedeschi si rifugiò in Svizzera e fu vicino agli esuli nel cantone Vallese.

Alla successiva caduta della repubblica, in quel concitato e convulso succedersi di eventi, incluso il rimpasto dei componenti della giunta e il riparo di Zoppetti e Tibaldi in Svizzera, essi furono criticati dalla componente partigiana comunista che ravvisò in negligenze della loro condotta una delle principali cause della caduta della Repubblica dell'Ossola e del precedente massacro di 33 partigiani, dovuto alle mancate comunicazioni e alla carenza di una catena di comando, morti in un scontro a fuoco con le truppe nazifasciste in ritirata dalla valle, che in seguito agli accordi presi in precedenza non erano state completamente disarmate, fatto che provocò una insanabile inconciliabilità fra la componente comunista e le altre della resistenza ossolana[4][7].

Nel dopoguerra mantenne i precedenti incarichi e fu animatore di attività benefiche.

Note[modifica]

  1. Luigi Zoppetti
  2. p.37 Vinicio Araldi, Il comunismo bussa alla porta, V. Bianco editore, 1966
  3. la storia ritrovata: La Repubblica dell'Ossola e i partigiani che piegarono il nazi-fascismo
  4. 4,0 4,1 4,2 Centro studi della Resistenza: le repubbliche partigiane, su www.storiaxxisecolo.it. URL consultato il 24 agosto 2018.
  5. p. 125 Carlo Vallauri, Le Repubbliche partigiane: Esperienze di autogoverno democratico, Laterza , 2013.
  6. Cazzullo, 2017, p.
  7. Antonio Spinosa, I partigiani "bianchi" cattolici nella Resistenza, su www.messaggerosantantonio.it. URL consultato il 24 agosto 2018.

Bibliografia[modifica]

  • Aldo Cazzullo, Possa il mio sangue servire, Rizzoli, 2017.

Voci correlate[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]


Tema(i) : biografie cattolicesimo

Altri articoli dei temi biografie E cattolicesimo : Joseph Zhu Baoyu, George Kocherry, Peter Joseph Lausberg, Gianfranco Gallone, Giuseppe Guarnieri (presbitero), Giuseppe Tomaselli (sacerdote), Vittorio Pastori

Altri articoli del tema biografie : Casper Ulrich Mortensen, Francisco Ramírez Navarro, Aldo Campo Dall'Orto, Annandrea Vitrano, Alex Munzone, Marco Besso, Il'ja Ponomarëv

Altri articoli del tema cattolicesimo : Chiesa cattolica in Finlandia, Chiesa di San Giovanni Battista de La Salle, Chiesa cattolica a Malta, Chiesa cattolica in Bielorussia, Vescovi cattolici per diocesi, Angelo Maria Ettinger, Nunzi apostolici per l'Indonesia "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.


La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.


Questo articolo wiki "Luigi Zoppetti" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Luigi Zoppetti.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !