Welcome to EverybodyWiki ! Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article, a company page or a bio (yours ?)...


Italia addio, non tornerò

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.


Italia addio, non tornerò
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2018
DurataModulo:Wikidata:435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Rapporto16:9
Generedocumentario
RegiaBarbara Pavarotti, Davide Abbatescianni (segmento estone)
SceneggiaturaBarbara Pavarotti
ProduttoreFondazione Paolo Cresci, LAFirstep, con il contributo della Regione Toscana e della Cassa di Risparmio di Lucca
FotografiaSimone Cerrato, Leonardo Conti, Roberto Giomi, Giulia Governo, Francesca Parrini, Valerio Ricci, Fabrizio Rostelli, Giulio Schoen, Irina Frederika Tarvida
MontaggioRiccardo Lazzerini
MusicheMassimo Priviero
Interpreti e personaggi
  • Alessia Affinita
  • Alessandra Altamura
  • Filippo Baglini
  • Enrico Barone
  • Simone Bartesaghi
  • Giacomo Beccari
  • Christian Callegari
  • Matteo Chincarini
  • Danilo Cortellini
  • Irene Cresci
  • Giovanni Di Lieto
  • Eugenio Di Sabatino
  • Edoardo Di Silvestri
  • Francesco Fanelli
  • Massimo Forti
  • Christian Francone
  • Gino Gialdini
  • Alessandra Gonnella
  • Milena Guerra
  • Federico Levi
  • Silvia Lorenzi
  • Sara Lucchetti
  • Marco Marroni
  • Valeria Milani
  • Stefano Nicoli
  • Arianna Pulidori
  • Angela Rossi
  • Chiara Suergio
  • Davide Ticchi
  • Marco Tomaselli
  • Massimo Veccia

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Italia addio, non tornerò è un documentario italiano del 2018, diretto da Barbara Pavarotti. Davide Abbatescianni ha curato il segmento del film girato in Estonia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il documentario affronta il tema dell'emigrazione italiana giovanile all'estero e analizza l'impatto sociale ed economico del fenomeno per mezzo di interviste a decine di giovani emigrati contattati tramite 70 gruppi social di "Italiani nel mondo" . Il materiale visivo d'archivio è stato concesso dalle reti Mediaset. I giovani intervistati vivono a Barcellona, Londra, Los Angeles, Melbourne, Monaco di Baviera, New York e Tallinn e raccontano delle loro esperienze di studio, lavoro ed umane, provando a fare un bilancio della loro nuova vita lontani da casa. Il film è stato ispirato dalla pubblicazione della rubrica Cervelli in fuga, curata dal giornale Il Fatto Quotidiano.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il docufilm è stato presentato in anteprima presso il Palazzo Ducale di Lucca il 26 ottobre 2018. A dicembre 2018 è stato presentato in anteprima estera all'ambasciata italiana di Madrid. La presentazione ufficiale è avvenuta a Roma, alla Camera dei Deputati il 12 febbraio 2019.[1]

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il lungometraggio è stato prodotto dalla Fondazione Paolo Cresci per la storia dell'emigrazione italiana che gestisce anche il Museo per la Storia dell'Emigrazione Italiana con sede a Lucca. Il docufilm ha avuto il sostegno della Cassa di Risparmio di Lucca e dalla Regione Toscana. Il budget del progetto è stato di circa 20.000 euro.

Italia addio non tornerò si avvale, come colonna sonora, delle canzoni di Massimo Priviero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Tema(i) : cinema



Altri articoli del tema cinema : Matthew G. Taylor, Omar Ayuso, Attilio Torelli, Alessio Romero, Botticelli, il suo tempo, i suoi amici artisti, Lamberto Antinori, Ruggero Gabbai




Questo articolo wiki "Italia addio, non tornerò" è da Wikipedia