Welcome to EverybodyWiki ! Sign in or sign up to improve or create : an article, a company page or a bio (yours ?)...


Users account were merged into the english everybodywiki. You must logIn again.

Istituto per le piante da legno e l'ambiente

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.


Istituto per le piante da legno e l'ambiente
Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà per azioni
ISINModulo:Wikidata:435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Fondazione1979 a Torino
Fondata daModulo:Wikidata:435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Sede principaleTorino
Persone chiaveIgor Boni, Amministratore Unico
Fatturato5,216 milioni di (2015)
Dipendenti43 (2017)
Sito webModulo:Wikidata:435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Articoli dello stesso tema

Altri articoli della categoria Azienda : E2i Energie Speciali, Fire Records (Regno Unito), Banca di Credito Cooperativo di Impruneta, Edizioni Falsopiano, Edition Raetia

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

L'Istituto per le piante da legno e l'ambiente, in acronimo IPLA è una società per azioni a totale capitale pubblico, che nei confronti della Regione Piemonte, azionista di maggioranza, accanto alla Regione Autonoma Valle d'Aosta e al Comune di Torino, ricopre il ruolo di struttura tecnica di riferimento per lo sviluppo di azioni innovative e per il supporto alle politiche nel campo forestale, ambientale e in quello delle risorse energetiche. Nacque nel 1954 come istituto di ricerca privato con il nome di Istituto nazionale per le piante da legno "G. Piccarolo" e divenne di proprietà pubblica nel 1979.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

L'IPLA svolge attività di gestione, di ricerca applicata e di sperimentazione. In quanto struttura a elevata e diversificata specializzazione, rappresenta uno strumento tecnico-scientifico a supporto delle politiche di tutela, pianificazione, sviluppo e valorizzazione del patrimonio ambientale e naturalistico, in particolare nelle aree protette e in ambito forestale, e del razionale utilizzo delle risorse primarie. Su mandato degli enti pubblici proprietari progetta, realizza e gestisce direttamente le attività nei campi del legno e delle foreste[1]

L'Istituto opera al servizio del territorio, ma conduce anche, dal punto di vista tecnico-scientifico e sempre su mandato della Regione Piemonte, progetti di cooperazione internazionale in Paesi emergenti in materia di ambiente, territorio e sviluppo sostenibile.[2]

L'attività dell'IPLA si rivolge ai propri azionisti e si muove nel campo degli "studi specialistici nei campi della pedologia[3], della micologia[4] e patologia forestale, della flora, vegetazione e foreste, della cartografia tematica, [...] dei rifiuti e delle biomasse"[2]. Dal 2007, con l'entrata in vigore del decreto Bersani bis, l'attività si rivolge unicamente in favore dei propri soci ma l'Istituto, in passato, ha operato anche in base a convenzioni o partnership con altri enti o soggetti[5], come ad esempio la stesura per la Regione Liguria de I tipi forestali della Liguria, completato nel 2008[6]. Inoltre, nelle materie di propria competenza - ambiente, territorio e sviluppo sostenibile, su mandato dei propri azionisti, opera in progetti di cooperazione internazionale con paesi in via di sviluppo[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'IPLA fu fondato nel 1979, con legge regionale del Piemonte 8 marzo 1979, n. 12[7] con l'acquisizione e la trasformazione del centro di ricerca delle Cartiere Burgo, precedentemente denominato Istituto nazionale per le piante da legno "G. Piccarolo", INPL, la cui storia pluritrentennale era iniziata nel 1954[5]. Nella sua vecchia configurazione INPL era già attivo nella ricerca agronomica ed aveva sviluppato nuovi concimi e fertilizzanti come ad esempio un prodotto noto come Humus Burgo 80.[8] Nel 1989 la società conobbe un periodo di difficoltà legate ad indagini su alcuni atti amministrativi assunti dall'Istituto[9], difficoltà che sfociarono anche in una serie di proteste da parte dei dipendenti [10]. Fino al 2007 IPLA operava per vari enti pubblici e privati italiani in particolare sui temi della forestazione e della selvicoltura. Tra le principali attività dell'istituto va segnalata l'elaborazione di carte forestali, pedologiche, inventari forestali e dei tipi forestali delle varie regioni committenti[11], mentre successivamente l'attività dell'Istituto, a seguitp delle novità introdotte dal decreto Bersani bis, si è focalizzata sulle commesse dei propri soci.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Mario Dogliani, Anna Maria Poggi, Joerg Luther, Lineamenti di diritto costituzionale della Regione Piemonte, Giappichelli Editore, 2018, pp. 304. URL consultato il 29 novembre 2018.
  2. 2,0 2,1 2,2 IPLA da sito ufficiale
  3. (EN) Stefano Campus, Secondo Barbero, Stefano Bovo, Ferruccio Forlati, Evaluation and Prevention of Natural Risks, CRC Press, 2014, pp. 184. URL consultato il 30 novembre 2018.
  4. (EN) MYAS - Model for the valorisation and sustainable management mycological resources, Commissione europea. URL consultato il 30 novembre 2018.
  5. 5,0 5,1 Storia, dal sito ufficiale
  6. AAVV, RAFL - Rapporto sullo Stato delle Foreste in Liguria 2008, Compagnia delle Foreste Srl, pp. 12. URL consultato il 29 novembre 2018.
  7. Mario Prestamburgo, La politica agraria delle regioni italiane: caratteristiche strutturali e tendenze evolutive, FrancoAngeli, 2001, pp. 39. URL consultato il 29 novembre 2018.
  8. Monti e boschi, vol. 27, Edagricole, 1976. URL consultato il 29 novembre 2018.
  9. Daniela Daniele, Un vortice di miliardi è l'Ipla finisce nei guai, in La Stampa, 19 giugno 1989. URL consultato il 29 novembre 2018.
  10. «Ingessata» l'Ipla: i dipendenti protestano, in La Stampa, 10 ottebre 1990. URL consultato il 29 novembre 2018.
  11. Il sistema agricolo e alimentare nelle Marche: rapporto 2001, FrancoAngeli, 2002, pp. 129. URL consultato il 30 novembre 2018.

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Tema(i) : agricoltura Piemonte scienza e tecnica



Altri articoli del tema agricoltura : Aziende agricole, Agricoltura in Italia, Fontane d'oro, Colture, Agricoltura, Industria agroalimentare, Rosso San Michele

Altri articoli del tema Piemonte : Comuni della provincia di Vercelli, Territori del Piemonte, Nasi (famiglia torinese), Famiglie piemontesi, Cultura del Piemonte, Torino, Pocchettino

Altri articoli del tema scienza e tecnica : Storia della scienza, APTX4869, Materiali, Storia della tecnologia, Explora (programma televisivo), Divulgazione scientifica, Tecnologia




Questo articolo wiki "Istituto per le piante da legno e l'ambiente" è da Wikipedia