Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Intervista in ginocchio

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search

Intervista in ginocchio è un'espressione del lessico critico e giornalistico italiano con cui si è soliti far riferimento, in maniera polemica, a episodi di malcostume giornalistico, soprattutto televisivo, che portano in primo piano i rapporti patologici tra potere politico e mondo del giornalismo italiano, in conseguente dalla forte diffusione, in Italia, di editori impuri, in un panorama editoriale e giornalistico segnato da storici legami di complicità tra industria, editoria, professioni e politica, da profondi fenomeni di conflitti d'interesse e da compromessi consociativi[1].

L'espressione, più precisamente, si riferisce a un genere di intervista, rivolta principalmente a esponenti dell'establishment politico o economico, in cui l'intervistante rinuncia al compito istituzionale di cane da guardia, per porsi, deliberatamente, in una posizione di servilismo e sudditanza. In esse, l'intervistatore tende a glissare sugli argomenti scottanti, evitando le domande scomode, rinunciando a incalzare o a smentire l'interlocutore, addirittura attenendosi a domande concordate, o, addirittura, decise dallo stesso intervistato[1]. Si tratta, normalmente di comportamenti messi in atto da giornalisti di professione, regolarmente iscritti all'ordine, ma, a volte, a prodursi in simili episodi sono personaggi della televisione, o dell'intrattenimento, di estrazione non giornalistica[2].

Valore documentario[modifica | modifica wikitesto]

Le "interviste in ginocchio" sono il frutto di comportamenti che abdicano al rispetto delle più elementari norme di deontologia professionale[3]. Esse, tuttavia, secondo Umberto Eco, sono da considerarsi interessanti documenti, la cui "attendibilità" può essere apprezzata a patto che le si valuti sotto il loro reale profilo di strumenti della comunicazione politica: "Questo tipo di intervista è uno strumento politico e come tale è attendibile, non nel senso che si debba credere a ciò che l'intervistato dice, ma nel senso che si può ritenere che l'intervistato volesse esattamente dire quelle cose. Spesso il fatto che volesse dirle, fa già notizia da solo"[3].

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Il termine è stato utilizzato, con spirito polemico, in relazione a episodi che ricorrono con frequenza[2] nelle cronache giornalistiche italiane, anche con l'utilizzo dei mezzi e delle risorse della televisione pubblica, finanziata dall'erario.

Piuttosto conosciuta è l'intervista di Gianni Minà al líder máximo della rivoluzione cubana, Fidel Castro, che il giornalista Valerio Riva candidò al Guinness dei primati come «la più lunga intervista fatta in ginocchio»[4][5]. In analoghe interviste a Fidel Castro si sono prodotti Frei Betto e Tomás Borge[4].

Un altro esempio di questo malcostume, è una famosa intervista promozionale che, nel 1987, il giornalista Giovanni Minoli, allora della televisione pubblica, condusse nel ruolo di comprimario di Bettino Craxi[6]: seduti alla cassa di un supermercato, i due interlocutori misero in scena una serrata intervista-spot a sostegno della campagna elettorale del Partito Socialista Italiano nelle elezioni politiche italiane del 1987[7].

Allo stesso genere appartengono varie interviste concesse da Silvio Berlusconi ad Augusto Minzolini, nel TG1 Rai di prima serata, o quella concessa ad Antonio Socci, in una puntata di Excalibur dedicata al processo SME[8][9], quella condotta da Bruno Vespa dalla Villa San Martino di Arcore, anch'essa trasmessa dal TG1[10], fino a quella condotta da Barbara d'Urso nel corso programma televisivo Domenica Live[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. 1,0 1,1 Luigi Allori, Dizionario dei mass media, Oscar dizionari, Mondadori, 1992 (p. 228)
  2. 2,0 2,1 2,2 Mimmo Càndito, Non fate l'intervista a B. se non siete giornalisti!, La Stampa, 18 dicembre 2012
  3. 3,0 3,1 Umberto Eco, L'intervista, in: Alberto Pesce e Anna Massenti, Tuttogiornale, Editrice La Scuola, 1986 ISBN 88-350-7726-5 (p. 112)
  4. 4,0 4,1 Guido Vitiello, Vieni avanti Critone. Quando il dialogo è un monologo assistito Archiviato il 23 luglio 2012 in Internet Archive., Il club della lettura del Corriere della Sera
  5. Giulio Cavalli, Interviste come monologhi assistiti, 22 maggio 2012
  6. Macché Mixer, Minoli era un woofer di Craxi, dal sito Dagospia
  7. Video dell'intervista Archiviato il 29 dicembre 2012 in Internet Archive., dal sito del Fatto Quotidiano
  8. Marco Travaglio, Peter Gomez, Regime, Biblioteca Universale Rizzoli, ISBN 978-88-586-0207-2 (p. 175)
  9. Marco Santagata, Il filo rosso. Antologia e storia della letteratura italiana ed europea, Volume 1, Laterza, 2006 ISBN 978-8-84-210785-9 (p. 117)
  10. Lucio Giunio Bruto, Vespaio, Kaos edizioni, 2005 (p.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

La pagina Modulo:Navbox/styles.css è priva di contenuto.

Tema(i) : giornalismo politica Storia d'Italia televisione

Altri articoli dei temi giornalismo E politica : Giornalismo d'inchiesta, Gino Scalise

Altri articoli dei temi giornalismo E Storia d'Italia : Storia del giornalismo italiano

Altri articoli del tema giornalismo : Giornalismo d'inchiesta, Patrizia Caregnato, Silvia Truzzi, Giovanni Durando (giurista), Giuseppe Maria Pisani (giornalista), Fabrizio Piscopo, Luca Colantoni

Altri articoli del tema politica : Politici per partito, Storia contemporanea, Conservatorismo sociale, Partiti comunisti, Persone legate alla politica, Risultati delle elezioni politiche italiane del 2018 (Camera dei deputati), Ambasciatori

Altri articoli del tema Storia d'Italia : Reggimenti dell'Esercito italiano, Esercito italiano, Reggimenti di artiglieria dell'Esercito italiano, Regio Esercito, Storia del giornalismo italiano

Altri articoli del tema televisione : Giuseppe De Bellis, Jenna Bradshaw, Stefania Pecchini, I diavoli (serie televisiva), Veronica Rega, One Eyed Jacks, Alessio Giannone




Questo articolo wiki "Intervista in ginocchio" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Intervista in ginocchio.


Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !