Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Giovanni Lorenzoni (poeta)

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica]

Giovanni Lorenzoni nacque a Gradisca d'Isonzo il 28 giugno 1884, frequentò lo Staatsgymnasium di Gorizia e conseguì la laurea in filologia romanza a Innsbruck; fu a Parigi per perfezionarsi negli studi filologici.

Carriera[modifica]

Professore ad Agrigento, a Firenze e a Gorizia, preside in istituti superiori, lettore all'Università di Lisbona e quindi Provveditore agli studi di Cattaro, Belluno e Savona. Ricevette in seguito l'incarico di direttore del Centro di Studi Goriziani per dedicarsi ad un lavoro di ricerca toponomastica che non vide la luce a causa della sua improvvisa scomparsa, avvenuta a Capriva del Friuli il 23 novembre 1950.

Grazie alla sua approfondita conoscenza di parecchie lingue europee ricevette l'incarico di esaminare i libri di testo per l'insegnamento delle lingue tedesca e slovena nelle scuole d'istruzione media, nonché numerosi incarichi come traduttore e interprete ufficiale presso i Tribunali di Gorizia e Udine; fu membro e collaboratore della Deputazione di Storia Patria di Venezia e collaborò alla redazione filologica di toponimi di lingue slave per l'Enciclopedia Treccani.

Oltre all'apporto in campo didattico, è conosciuto per aver fondato la rivista di studi friulani "Le nuove pagine", il giornale "Pagine friulane", la Società Filologica Friulana "G.J. Ascoli" di cui fu anche primo Presidente.[1] Fu direttore del Bollettino della S.F.F. "Il Strolic", collaboratore delle riviste "La Panarie", "Forum Juli", "Ce Fastu?", "Sot la nape", "Studi Goriziani". Collaborò inoltre alla redazione dei giornali "Il Resto del Carlino", "Il Corriere Friulano", "Squille Isontine", "Il lavoro del Friuli" ed altri.

Poeta di vena facile e feconda, fu anche valente linguista e si dedicò marginalmente alla prosa. È ritenuto un grande benemerito della cultura friulana.[2]

Tra i suoi estimatori si annovera Pier Paolo Pasolini, il quale ne decanta il verso "Vuè mi ciante une odule tal cur"[3].

Opere[modifica]

Le principali opere a stampa di poesia:[4]

  • Juventus (sunets furlans), Gorizia, Paternolli, 1904
  • Vôs dal Friûl. Poesiis, Gurizze, Paternolli, 1910
  • La polente, Gorizia, Stab. Tip. Pallich e Obizzi, 1911
  • Dì par dì, Udine, Del Bianco, 1922
  • Versi friulani, Udine, Libreria Carducci, 1926
  • Versi friulani. II serie (1926-1946), Gorizia, Paternolli, 1948 (Cividale del Friuli, Tip. Stagni, 1952)
  • Chest miò cûr (a cura di A. Ciceri), Udine, SFF, 1976;
  • L’agnul, Udine, AGF, 1984

Note[modifica]

  1. La nostra storia, su Società Filologica Friulana. URL consultato il 29 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2016).
  2. Giorgio Faggin, Prose friulane del Goriziano.
  3. P.P.Pasolini Passione e ideologia
  4. L'elenco è riportato nel Dizionario biografico dei Friulani, anche on line, Nuovo Liruti, 2006-2001

Bibliografia[modifica]

  • Franzot G., "La poesia friulana di Giovanni Lorenzoni", Studi Goriziani XVII, 1956
  • Chiurlo B., Antologia della letteratura friulana, Libreria Editrice Udinese, 1927
  • D'Aronco G., Nuova antologia della letteratura friulana, Ribis, Udine 1960 (1982)
  • Pasolini P.P., Sguardo ai dialettali. Quaderno romanzo n. 3, pubblicazioni dell'Academiuta, Casarsa, 1947
  • Pasolini P.P., Poesia dialettale del Novecento, Guarda, Parma 1952
  • Ermacora C., Giovanni Lorenzoni, Sot la nape III n. 2, 1951
  • Virgili D. La Flor II. Società filologica Friulana, 1968 (1928)
  • Ciceri A., Prefazione a "Chest mio cur", Società Filologica Friulana, 1976
  • Someda de Marco P., Il poeta friulano Giovanni Lorenzoni, Atti Acc. Udine, 1953
  • Sgubin E., Appunti per un profilo critico di Giovanni Lorenzoni. Sot la Nape 37/3, 1985
  • Pasolini P.P., Passione e ideologia, Garzanti, Milano, 1960 (2009)
  • Sgubin R. Tre riviste e tre uomini che hanno aperto la strada alla filologica. Friul di Soreli Jevat, Società Filologica Friulana, 1989
  • Faggin G. La letteratura friulana del Goriziano nell'Ottocento e nel Novecento. Cultura friulana nel Goriziano, Istituto di Storia sociale e religiosa, Gorizia, 1988
  • Faggin G., Prose friulane del Goriziano (1855-1922), La nuova base, Udine-Trieste, 1973
  • (EN) Haller Hermann W., The Other Italy. The Literary Canon in Dialect. Toronto-Buffalo-London, The University of Toronto Press, 1999
  • (DE) Zeitschrift für romanische Philologie: Bibliographie, M. Niemeyer, 1951
  • Borsellino Nino, Pedullà Walter, Letteratura italiana del Novecento Rizzoli Larousse: Le forme del realismo, dal realismo magico al neorealismo, 1930-1960, Rizzoli, 2000

Collegamenti esterni[modifica]

Giovanni Lorenzoni, su dizionariobiograficodeifriulani.it.

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Tema(i) : biografie letteratura

Altri articoli dei temi biografie E letteratura : Scrittori italiani, Giovanni d'Orléans (1965), Yousef Wakkas, Alessandro Dommarco, Oliviero Malaspina, Amy Fisher, Nicla Morletti

Altri articoli del tema biografie : John Hand, Donzaleigh Abernathy, Claudia Marti, Franco Passuello, Amine Ibn El Boushaki, Graziano D'Urso, Alexander di Svezia

Altri articoli del tema letteratura : Santino Mirabella, La notte dentro, Il padrino, Ilaria Rossetti, After - Un cuore in mille pezzi, Pietro Magri (presbitero), Scrittori italiani "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Giovanni Lorenzoni (poeta)" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Giovanni Lorenzoni (poeta).



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !