Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Giornalettismo

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search

Giornalettismo
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Formato Online
Fondatore Alessandro D’Amato
Fondazione Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Sede Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Editore Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
ISSN Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
Sito web Modulo:Wikidata:443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value)
 
Articoli dello stesso tema

Altri articoli della categoria Testata giornalistica : Il Risveglio (periodico), La Voce del Popolo (settimanale di Brescia), Gazzetta d'Alba, Stato Quotidiano, Il Dubbio (quotidiano)

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Giornalettismo è un giornale online edito da Nexilia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Giornalettismo nasce il 3 aprile 2008 per iniziativa del giornalista Alessandro D’Amato ereditando l’esperienza di un blog di gruppo, fondato dallo stesso D’Amato esattamente due anni prima, il 3 aprile 2006, e attivo fino al dicembre 2007.

La testata viene registrata presso il Tribunale di Milano il 29 ottobre 2008. Per alcuni mesi tra fine 2008 e inizio 2009, è diretta da Pino Nicotri. Nel 2010 Giornalettismo da blog collaborativo si trasforma in giornale con una redazione e si colloca tra i primi siti italiani di nuova generazione registrando una notevole crescita di lettori rispetto all’anno precedente.

A dicembre 2011 Giornalettismo entra nell’orbita della web company Banzai (oggi e-Price) attraverso Banzai Media[1], uno dei principali editori online italiani. Nel 2013 (dati Google Analytics) raggiunge in media 3,4 milioni di visite mensili e 11,7 milioni di pagine viste.

A inizio maggio 2014 a D’Amato succede Marco Esposito, che resta in carica fino a fine 2016.

Nel 2016, con la cessione di Banzai Media a Mondadori[2], Giornalettismo resta sotto il controllo di Banzai. A settembre dello stesso anno Nexilia acquista il 70% della società[3]. Da giugno 2017 a gennaio 2018 Giulia Innocenzi è la direttrice editoriale.

Temi trattati[modifica | modifica sorgente]

I giornalisti della testata si occupano soprattutto di politica e temi sociali, dove ad articoli di rassegna stampa nazionale e internazionale si aggiungono contenuti originali a approfondimenti.

Fin dall’inizio, Giornalettismo si è caratterizzato per un forte legame con i social network.

Negli anni è stata inoltre intensificata l’attività di debunking delle bufale che circolano sul web. In tal senso, l'attività della testata[4] è stata pubblicamente citata dalla Presidente della Camera Laura Boldrini[5] e dal giornalista Enrico Mentana.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]


Questo articolo wiki "Giornalettismo" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Giornalettismo.


Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !