Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Fabrizio Frigerio

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search



Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).


Biografia[modifica]

Famiglia[modifica]

E’ il primogenito dei due figli[1] di Ugo Agostino Frigerio (Salorino, 1921 - Chiasso, 2010]) e di Anna Corredig (Clenia, 1919 - Chiasso, 2008), abiatico di Beniamino Attilio Frigerio (Breccia, 1890 - Viganello, 1956), emigrato in Svizzera nel 1905[2]), italiano di nascita, naturalizzato svizzero[3] e originario di Mendrisio e di Ginevra[4], ed è sposato con Stella Zeniou, cipriota.

Studi[modifica]

Dopo aver ottenuto la maturità al Liceo di Lugano frequenta i corsi dell’Istituto ticinese di alti studi e si iscrive all'Università di Ginevra, dove ha come insegnanti Jean Rousset, Emerico Giachery, Charles Maystre[5]e Yves Bonnefoy [6] laureandosi in lettere nel 1975 con una tesi su Les structures du fantastique dans les Contes de Charles Nodier, sotto la direzione di Jean Rousset. Dopo la laurea si iscrive all'Istituto universitario di studi europei di Ginevra, dove studia con Denis de Rougemont e Dusan Sidjanski, con i quali nel 1980 ottiene un diploma di studi europei con una tesi su La question chypriote : une analyse historique et politique suivie de l'esquisse d'une solution fédérale du conflit.[7]. In seguito si iscrive alla facoltà di scienze economiche e sociali dell’Università di Ginevra, dove si specializza in scienza della politica nel 1985 con una tesi su Enosis et Takism : union et partage dans l'histoire politique de Chypre (1878-1983), sotto la direzione di Ivo Rens.

Insegnamento[modifica]

Dapprima assistente di Bernard Gagnebin alla cattedra di tecnica della ricerca storica del dipartimento di storia generale della facoltà di Lettere dell’Università di Ginevra (1976 - 1982), è poi assistente di Denis de Rougemont e in seguito docente incaricato di insegnamento di scienza della politica e di storia delle idee all'Istituto universitario di studi europei di Ginevra (1982 - 1991)[8].

Attività[modifica]

Autore di saggi, articoli e recensioni in italiano e in francese, pubblicati in opere collettanee atti di congressi e in riviste specializzate in Svizzera, Francia, Italia, Germania, Cipro e Canada. Co-autore del Dictionnaire international du Fédéralisme[9], ha collaborato alle riviste e dizionari seguenti:

  • Conoscenza Religiosa (Firenze, 1973-1983)
  • Cadmos (Ginevra, 1978-1986)
  • Revue de théologie et de philosophie (Losanna, 1990-)
  • Schweizer Lexikon (Lucerna, 1991-1993)[10].
  • Dizionario storico della Svizzera (Berna, 1999) [11]
  • Dictionnaire Carougeois (Carouge, 1997-).

Traduzioni[modifica]

All’Università di Ginevra è stato allievo del neo-ellenista Bertrand Bouvier e ha pubblicato in riviste delle traduzioni di poesie dal greco moderno in italiano e due raccolte di poeti ciprioti presso l’editore luganese Alla Chiara Fonte:

  • Poeti ciprioti del Novecento, Edizioni alla chiara fonte, Viganello-Lugano, 2005[12].
  • Lèfkios Zafirìu, Poesie scelte, Edizioni alla chiara fonte, Viganello-Lugano, 2011[13] .

Note[modifica]

  1. Fratello di Vittorio Frigerio
  2. Comune di Como, Servizi demografici, Atto di Morte del Comune di Como trascritto al n. 6 Parte II Serie C Anno 1957.
  3. Voto del Consiglio comunale di Mendrisio del 14. 12. 1964.
  4. Dal 19 marzo 1984.
  5. Ebbe molta influenza sulla scelta che fece di iscriversi in egittologia alla facoltà di Lettere Boris de Rachewiltz, che fu suo professore all’Istituto ticinese di alti studi.
  6. Che fu professore invitato all’Università di Ginevra nel 1972.
  7. Liste des mémoires de Master de l'Institut
  8. François Saint-Ouen, "Que reste-t-il de Denis de Rougemont?", in: Stella Ghervas et Silvio Guindani (dir.), Penser l'Europe. Quarante ans d'études européennes à Genève, 1963-2003, Genève : Institut européen de l'université, 2003, pp. 36-42.
  9. Dictionnaire international du Fédéralisme, sous la direction de Denis de Rougemont, édité par François Saint-Ouen, Bruxelles, Bruylant, 1994, 475 p. ISBN 2-8027-0913-5
  10. Schweizer Lexikon.
  11. Voce Teosofia
  12. Poeti ciprioti del Novecento
  13. Lèfkios Zafirìu, Poesie scelte

Voci correlate[modifica]

  • Frigerio
  • Vittorio Frigerio

Collegamenti esterni[modifica]


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

Article(s) of the same category(ies)[modifica]

===Article(s) of the same category(ies)===
Questo articolo wiki "Fabrizio Frigerio" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !