Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Depressive black metal

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Depressive Suicidal Black Metal
Origini stilistiche Black metal
Doom metal
Dark ambient
Funeral doom metal
Origini culturali Scandinavia nella prima metà degli anni 1990
Strumenti tipici Chitarra
Basso
batteria
Tastiere e sintetizzatori
Popolarità molto bassa, essendo di ascolto particolarmente difficile e per la scarsissima attività live
Generi correlati
Black metal
Dark ambient
Doom metal
Categorie correlate

Gruppi musicali depressive black metal · Musicisti depressive black metal · Album depressive black metal · EP depressive black metal · Singoli depressive black metal · Album video depressive black metal

Il Depressive Suicidal Black metal (detto anche suicidal black metal o semplicemente depressive metal) è un sottogenere del black metal e del doom metal.

Il depressive suicidal black metal (abbreviato DSBM) si distingue dal black classico per le sonorità particolari che, se da un lato ne conservano le caratteristiche principali come distorsioni taglienti, voce in scream e suoni volutamente imperfetti, dall'altro se ne differenziano per l'utilizzo di suoni ripetitivi e dilatati, ricchi di influenze doom metal o con inserti di musica ambient, con l'uso snaturato delle linee vocali, che diventano a loro volta uno strumento distorto come gli altri.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È difficile ricostruire la storia del genere, se è vero che agli inizi degli anni novanta nasceva (in Scandinavia) il black metal, è difficile dire però quale sia stato il vero precursore di questo genere: molti sono d'accordo nell'attribuire la paternità alla one man band norvegese Burzum, grazie all'album del 1993 denominato Det som engang var. L'opera ebbe un buon successo e, pur essendo orientata verso sonorità più dark ambient, aprì le porte ad un black metal di natura più sperimentale ed oppressiva.

Un'altra corrente di pensiero attribuisce la nascita di questo genere ai norvegesi Forgotten Woods e agli australiani Abyssic Hate, che partirono entrambi dal classico black metal e ne modificarono il sound.

Oltre alla corrente scandinava derivante e collegata alla scena black metal norvegese, vi è una seconda ondata musicale: la Legion Noire (la scena black francese), le quali bands proposero una musica accostabile per certi versi al depressive. Esse suonano infatti un black metal dai tempi più dilatati e malinconici, sicuramente lontani dalla classica scuola scandinava. Tra le prime band di tale scena ci sono i Celestia e tra i gruppi che hanno reso famoso la scena ci sono i Mortifera e i Nocturnal Depression. Tra i moderni e attuali gruppi si possono annoverare anche gli olandesi Urfaust, propri di uno stile deprimente e con un cantato sulfureo e primitivo.

Caratteristiche musicali[modifica | modifica sorgente]

Le caratteristiche musicali di questo genere sono abbastanza difficili da inquadrare. Se da un lato il genere propone l'utilizzo prevalentemente dello screaming, suoni taglienti caratterizzati da distorsioni sui toni alti, registrazione dei suoni spesso volutamente confusa e non ricercata e atmosfere solitamente cupe e claustrofobiche, esso si può differenziare notevolmente.

Infatti, la corrente nordamericana, con gruppi come Judas Iscariot e Leviathan suonano un depressive black metal ancora molto aggressivo, dove i riff taglienti propri del black metal lasciano spazio a giri di chitarra opprimenti e oscuri. Sempre in America, Xasthur adotta un sound più vicino a quello europeo con lenti e marcescenti riff di chitarra e un ritmo lento e dimesso.

I gruppi europei invece adottano ritmi meno ancorati al black tradizionale, molto più lenti ed ossessivi. Fiorenti sono sia la scena scandinava coi norvegesi Forgotten Woods e gli svedesi Hypothermia, Shining e Silencer, sia la 'scena francese' con gruppi come i Celestia, i Mortifera e i Nocturnal Depression, sia la scena tedesca in cui possiamo trovare Wigrid e Nyktalgia. Unici esponenti italiani di spicco, ma probabilmente i massimi del genere insieme agli Shining, i Forgotten Tomb (soprattutto per quanto riguarda i primi 3 album). Da segnalare inoltre che, soprattutto in Europa, il genere si sta lentamente evolvendo: migliorando notevolmente la qualità di registrazione, inserendo riff di chitarra ancor più vicini al doom metal ed aggiungendo al sound tradizionale nuovi strumenti come pianoforte e chitarre acustiche. Alcuni dei gruppi più significativi di questa evoluzione stilistica sono i Nocturnal Depression e gli ultimi lavori di Shining e Forgotten Tomb, gli Exiled from Light, i Winds of sorrow e gli italiani Beatrik, Dark Paranoia, Neropulsar e Waldgeister.

Tematiche[modifica | modifica sorgente]

Anche le tematiche affrontate si discostano generalmente dalla classica scena black metal. Se in quest'ultima le tematiche chiave sono il paganesimo, la misantropia e il nichilismo, nel depressive black metal tutti i temi di natura più introspettiva vengono portati all'estremo ed esasperati.

Nel black doom metal infatti, i temi affrontati dalle canzoni esprimono una visione pessimista della vita. Essi si concentrano prevalentemente sulla solitudine, sulla malinconia, sulla tristezza, sulla disperazione, sulla desolazione, sulla morte e sul suicidio e sul non senso di ogni cosa.

Suicidal black metal[modifica | modifica sorgente]

Alcuni gruppi di questa scena, come per esempio Shining, Forgotten Tomb e i Silencer, sono addirittura arrivati a sviluppare unicamente il tema del suicidio: queste band vengono da alcuni inglobate nel suicidal depressive black metal, il quale però presenta le stesse identiche caratteristiche musicali del depressive normale.

  1. REDIRECT Template:Citazione necessaria

Il depressive black fuso col funeral doom[modifica | modifica sorgente]

Tra i primi gruppi a fondere il depressive black metal con il funeral doom si possono riscontrare influenze nella musica dei danesi Nortt. Di recente si sta assistendo ad una costante fusione del depressive black metal con il funeral doom metal: per esempio gli Elysian Blaze sono riusciti a fondere le due sonorità in maniera consistente e costante, dilatando ancor di più i tempi del loro sound fino a farlo accostare a quello del funeral, ma utilizzando il cantato in scream.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Tema(i) : metal



Altri articoli del tema metal : Miocene (gruppo musicale), Falagar, David Pavlicko, Jon Brännström, Forgotten Woods, Meat Shits, Futoshi Uehara





Altri articoli della categoria Depressive black metal : Forgotten Woods, Austere (gruppo musicale)



Questo articolo wiki "Depressive black metal" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Depressive black metal.


Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !