Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Confraternita della Carità della Santa Croce

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


La Confraternita della Carità della Santa Croce o Compagnia della Carità della Santa Croce, detta dei Bianchi, era una confraternita trapanese formata da nobili, i cui affiliati indossavano un umile abito di sacco di color bianco, con visiera bianca, stretto alla vita da un cordoncino di filo bianco, da cui pendeva una coroncina di dieci palline d’avorio o di legno bianco. Anche le scarpe ed i guanti erano di color bianco, emblema della purezza d’animo dei confratelli. Fondata nal 1555 la confraternita si estinse nel 1826[1]

Storia[modifica]

Origini[modifica]

La nascita della Compagnia risale ad un particolare episodio: alcuni nobili videro abbandonato nella strada il corpo di una vecchia, defunta da qualche tempo e già in decomposizione, di cui nessuno si era preso cura. Mossi da pietà, essi la presero in spalla dandole poi cristiana sepoltura. Da ciò si assunsero l’oneroso compito di seppellire degnamente tutti i cadaveri dei miserabili e degli emarginati, che non appartenevano ad alcun ceto, né avevano famiglia.

Furono suoi fondatori, il 2 aprile 1555, alcuni nobili delle più cospicue famiglie della città di Trapani. Nel 1624, dopo essere stata sconsacrata, divenne sede della Confraternita la Chiesa di San Giacomo Maggiore.

Attività della Confraternita[modifica]

Fondata per fini caritatevoli, venne ben presto definita una delle più nobili e pie di tutto il Regno di Sicilia.

Gli istituti della Confraternita erano tre:

  • primamente i suoi membri si assunsero l'obbligo di portare a seppellire sulle proprie spalle tutti i cadaveri dei concittadini, di qualsiasi stato e condizione sociale essi fossero (con lettere in vim pragmaticae del viceré Juan de Vega del 31 ottobre del 1556 venne proibito ad ogni altro l'esercizio di tale caritatevole attività);
  • in secondo luogo si incaricarono di assistere tutti i condannati a morte, e ciò in forza di lettere viceregie dello stesso Juan de Vega: tre giorni prima della esecuzione, i confratelli prendevano in carico il condannato, visitandolo nel carcere, recitando assieme a lui le preghiere, dandogli conforto, ed accompagnandolo alla fine al patibolo;
  • in terzo luogo si impegnarono a vigilare affinché tutti i loro concittadini vivessero in buona armonia, conformemente ai precetti cristiani, e a metter pace tra famiglie in disaccordo qualora sorgessero fra esse contese.

La Confraternita usciva in processione, precedendo tutte le altre confraternite, soltanto in occasione della processione del Santissimo Sacramento.

Governo della Confraternita[modifica]

Il governo della Confraternita era affidato ad un Reggente che veniva eletto due volte l'anno e che non doveva superare i trentatré anni d'età. A lui venivano affiancati due Coadiutori eletti quattro volte l'anno, che avevano il compito di convocare i confratelli per il seppellimento dei morti. La loro età non doveva superare i ventuno anni. Vi era pure un Cancelliere, che veniva eletto due volte l'anno e che aveva l'incarico di registrare in un apposito libro tutti i morti e le sepolture effettuate dalla Compagnia: egli non poteva superare i trentatré anni di età. Sempre due volte l'anno veniva eletto il Tesoriere, che custodiva le suppellettili della chiesa e della sagrestia, e non poteva superare i trentatré anni di età. Quattro supremi Deputati delle nuove famiglie avevano l'incarico di esaminare le discendenze delle famiglie che facevano istanza per essere ammesse nella Compagnia, accettandole o escludendole, e il loro giudizio era inappellabile. Essi venivano eletti ogni due anni e dovevano essere stati di già insigniti dalla carica di Reggente, cioè dovevano essere cavalieri esperti, autorevoli e qualificati, in ragione del delicato incarico ad essi attribuito. Questi nove ufficiali componevano il Colloquio da cui dipendeva il governo e il buon regolamento della Confraternita. Infine veniva eletto un Sindaco, una volta l'anno, che, sebbene fosse privo di voto nel Colloquio, poteva sempre intervenire per dare suggerimenti e pareri nell'interesse della Compagnia. La sua età non doveva superare i trentatré anni.

Dal 1555 al 1699 la Confraternita rimase soggetta alla giurisdizione ordinaria del vescovo di Mazara. Nel 1699, contrariamente alla normale consuetudine, venne eletto per acclamazione Reggente Vito di Ferro il quale, per maggior decoro della Confraternita pensò di sottoporla alla giurisdizione della Santa Sede. Sotto il pontificato di Clemente XI venne emanata una Bolla, il 29 aprile 1705, e nel mese di giugno dello stesso anno veniva resa esecutiva nel Regno di Sicilia dando così validità a tutti i capitoli della Confraternita ed ai suoi tre principali istituti.

Ruolo politico della Confraternita[modifica]

Dietro tali nobili e caritatevoli attività di facciata, la Compagnia si costituì per motivi politici ed economici. Secondo l’ipotesi più accreditata, l’idea di una simile Confraternita trova le sue radici nella lotta per il potere, che si sviluppò nel XV secolo tra le famiglie dei Sieri Pepoli e dei Fardella: una lotta che divise la città di Trapani in due contrapposte fazioni.

Nel XVI secolo l’opposizione ai Fardella venne assunta dai Sanclemente. Dopo una serie di scontri le due fazioni conclusero, il 15 settembre 1550, un accordo di pace, siglato tra Giuseppe Sanclemente, barone di Mokarta, e Gaspare Fardella, regio milite. È probabile che la istituzione della Confraternita della Carità della Santa Croce fu decisa per dare stabilità a questa pace sociale, al fine di dirimere all’interno ogni controversia. Altro motivo con ogni probabilità il desiderio dei veri nobili di distinguersi dai falsi nobili, che avevano acquisito solo di recente un titolo nobiliare.

La Confraternita era un potente organismo di potere, che designava i candidati alle più alte cariche istituzionali, governava la vita economica e sociale della città, manteneva i rapporti con la Corona, e soprattutto appianava i dissidi interni tra le varie famiglie.

Famiglie fondatrici della Confraternita[modifica]

Le famiglie che fondarono la Confraternita della Carità della Santa Croce il 2 aprile 1555 sono le seguenti:

  1. Crapanzano (o Capranzano)
  2. Fardella
  3. Provenzano
  4. Carissima
  5. Vento
  6. Sieri Pepoli
  7. Riccio
  8. Vincenzo (di)
  9. Omodei (o Huomodei o Amodeo o Amidei)
  10. Rovere (La o della)
  11. Mongiardino (o Bongiardino)
  12. Lino
  13. Burgio
  14. Barlotta
  15. Ferro
  16. Termine
  17. Incubao
  18. Caro (de)
  19. Sanclemente
  20. Ajuto (o Aiuto)
  21. Naso
  22. Reda
  23. Ravidà
  24. Bosco (del)
  25. Grignani (o Grignano)
  26. Monsù
  27. Damiani
  28. Amato

Ad esse, dal 1557 al 1759 si aggiunsero altre importanti famiglie.

Note[modifica]

  1. La Compagnia dei Bianchi (PDF). URL consultato il 19 settembre 2018.

Bibliografia[modifica]

  • Salvatore Girgenti, La Compagnia dei Bianchi di Trapani (1555-1821), 1988
  • Francesco Maria Emanuele Gaetani, Della Sicilia Nobile, parte terza, Palermo 1759, pp. 423 - 425

Collegamenti esterni[modifica]


Tema(i) : Cattolicesimo Sicilia

Altri articoli dei temi Cattolicesimo E Sicilia : Giuseppe Seggio

Altri articoli del tema Cattolicesimo : Lilia Maria del Santissimo Crocifisso, Frank Collins, Diocesi cattoliche in Italia, Saletta Dell'Aversana, Bartolomeo Corvo, Mauro Carlino, Giuseppe Seggio

Altri articoli del tema Sicilia : Etna, Gruppi montuosi della Sicilia, Chiese di Alcamo, Alcamo, Montagne della Sicilia, Chiesa di Santa Maria Immacolata (Giardini-Naxos), Comuni della provincia di Trapani "Article ?" contains a listed "?" character as part of the property label and has therefore been classified as invalid.



Questo articolo wiki "Confraternita della Carità della Santa Croce" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Confraternita della Carità della Santa Croce.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !