Welcome to EverybodyWiki ! Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article, a company page or a bio (yours ?)...


Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !



Benedetto Lanza

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.



Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Firenze nel 1949, continuò a coltivare il suo interesse giovanile per le scienze naturali, ottenendo nel 1956 l'incarico di assistente alla cattedra di Zoologia Generale dello stesso ateneo. Nel 1971 è nominato professore ordinario di Biologia Generale.[1]

Negli anni '80 Lanza ebbe modo di studiare le isole satelliti della Corsica, per le quali esisteva una bibliografia naturalistica molto scarsa.[2] Ci fu dapprima uno studio sulle piante vascolari di tutti gli scogli e gli isolotti. Lanza studiò la flora (licheni e muschi), la fauna e la vegetazione di tali isole.

Uno dei programmi zoologici della scuola fiorentina riguardò lo studio della fauna sotterranea della Somalia.[senza fonte] In quest'ambito, emersero i risultati raggiunti da Marco Chellazzi e Marco Vannini sugli adattamenti etologici in Somalia. Maggiori gli studi sui mammiferi in Somalia e anche la tartaruga verde (Chelonia mydas).

Dal 1972 al 1992 è stato Direttore del Museo di Storia Naturale “La Specola” di Firenze.[1]
Nel Museo si trova una miscellanea a suo nome: 236 scatole contenenti 17.125 estratti e opuscoli del secolo XX prevalentemente di argomento zoologico.[senza fonte]

Le sue ricerche hanno riguardato soprattutto gli anfibi e rettili italiani e del Corno d'Africa ma anche i chirotteri, i molluschi e i crostacei.[1]

È stato Presidente della Societas Europaea Herpetologica (1985-1993) e della Societas Herpetologica Italica (1993-1997) e membro onorario di varie società scientifiche nazionali e internazionali.[1]

Eponimi[modifica | modifica wikitesto]

Le seguenti specie sono state dedicate al suo nome:[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]


Lanza è l'abbreviazione standard utilizzata per le specie animali descritte da Benedetto Lanza.

Categoria:Taxa classificati da Benedetto Lanza
Consulta la lista dei nomi degli autori in zoologia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 La scomparsa di Benedetto Lanza, su unifi.it. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  2. Lanza1986
  3. Beolens, Watkins & Grayson, The Eponym Dictionary of Reptiles, Johns Hopkins University Press, 2011, pp. 1-296.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Benedetto Lanza, su Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze.


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 435: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).


Tema(i) : Biografie Biologia



Altri articoli del tema Biografie : Maria Inversi, Conduttori televisivi di Rai 3 degli anni 2010, Adele Moroder, Vittorio Zatti, Eugenia di Borbone, Conduttori televisivi di Canale 5, Tahir Kazmi

Altri articoli del tema Biologia : Paraumano




Questo articolo wiki "Benedetto Lanza" è da Wikipedia