Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Amedeo Felisa

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano, nel 1972 entra in Alfa Romeo e nel 1987 ne diventa direttore del settore "Sviluppo prodotto". Nel 1990 viene assunto come direttore tecnico della Ferrari S.p.A, dal 2013 incorporata in Ferrari N.V..[1]

Nel 2001 viene nominato direttore generale della divisione "Granturismo", sviluppando sotto la presidenza di Luca Cordero di Montezemolo le due vetture della svolta dell'azienda, quella delle linee della F456 e della la F335, diventando "l'uomo indiscusso delle Gt"[2] e della "Ferrari dei sogni".[3]

Nel 2006 è direttore generale dell'intera azienda, per poi esserne, dal marzo 2008, amministratore delegato[1] al posto di Jean Todt.[4]

Nell'estate del 2015 iniziano le voci che lo danno dimissionario dal ruolo di CEO in seguito all'avvicendamento alla presidenza da Montezemolo a Sergio Marchionne.[5][6] Il passaggio di consegne avviene un anno più tardi, nel 2016. Felisa lascia dopo 26 anni ma resta nell'organigramma come membro del CdA e consulente tecnico.[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 Organigramma: da Enzo a Sergio, esempi di eccellenza in Italia, su ferrari.com. URL consultato il 10 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 maggio 2015).
  2. Giorgio Dell'Arti, Massimo Parrini, Catalogo dei viventi, op.cit., p. 718
  3. L'indimenticabile avventura di Re Enzo I, su repubblica.it, 6 marzo 2007. URL consultato il 9 dicembre 2018.
  4. Todt lascia la carica di AD. Rivoluzione in casa Ferrari, su repubblica.it, 18 marzo 2008. URL consultato il 9 dicembre 2018.
  5. L'ultima vittima della politica Marchionne: Felisa-Ferrari addio dopo 25 anni?, su f1grandprix.motorionline.com, 17 luglio 2015. URL consultato il 9 dicembre 2018.
  6. (EN) Ferrari boss Amedeo Felisa is reported have resigned, su autocar.co.uk, 16 luglio 2015. URL consultato il 9 dicembre 2018.
  7. Per Ferrari trimestre record, su ilsole24ore.com, 3 maggio 2016. URL consultato il 9 dicembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giorgio Dell'Arti, Massimo Parrini, Catalogo dei viventi, Venezia, Marsilio Editore, 2008


Tema(i) : biografie Ferrari

Altri articoli dei temi biografie E Ferrari : Claudio Gianini

Altri articoli del tema biografie : Carlo Zannetti, Rob De Luca, Dino Aloi, Kayden Boche, Artisti statunitensi, Zoran Žmirić, Salvo Micciché

Altri articoli del tema Ferrari : Ferrari, Claudio Gianini




Questo articolo wiki "Amedeo Felisa" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Amedeo Felisa.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !