Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Alltheniko

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Alltheniko
Alltheniko beim SNOA 2018 vor dem Merchandise Stand.jpg
Paese d'origineItalia Italia
GenereHeavy metal[1]
Speed metal[1]
Periodo di attività musicale2002 – in attività
EtichettaMy Graveyard Productions (2002 - 2011), Pure Steel Records (2012 - presente)
Studio6
Sito ufficiale

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Alltheniko è un gruppo Heavy metal italiano, formatosi nel 2002 a Milano.

Storia[modifica | modifica sorgente]

I Alltheniko vennero fondati da Dave Nightflight alla voce e al basso, Joe Boneshaker alla chitarra e Luke the Idol alla batteria. Il gruppo pubblicò nel 2002, nel 2003 e nel 2004 tre demo.

Con questi ha ricevuto un contratto discografico con My Graveyard Productions. Sono stati pubblicati dal 2006 al 2011 tre album.

Nel 2012 si è trasferito all'etichetta discografica indipendente Pure Steel Records (tra gli altri Lanfear, Sacred Steel e Steel Prophet).[2]

Lo stile e le influenze[modifica | modifica sorgente]

La band suona Speed metal e Heavy metal, come era popolare negli anni '80.[1] Inoltre, il suono contiene elementi di Thrash metal.[3]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Alltheniko al festival Summernights Open Air 2018, Germania

Album[modifica | modifica sorgente]

  • 2006: We Will Fight! (Trinity Records/My Graveyard Productions)
  • 2008: Devasterpiece (My Graveyard Productions)
  • 2011: Millennium Re-Burn (My Graveyard Productions)
  • 2012: Back in 2066 (Pure Steel Records)
  • 2014: Fast And Glorious (Pure Steel Records)
  • 2017: Italian History VI (Pure Steel Records)

Demo[modifica | modifica sorgente]

  • 2002: Animal Thing
  • 2003: Sound Of Rust
  • 2004: Extermination
  • 2010: Make A Party In Hell

Altro[modifica | modifica sorgente]

  • 2007: Sound of Rust (canzone dell'album Masterpiece Vol. 4, Masterpiece Distribution)
  • 2008: Thunder And Steel (canzone dell'album Kill 'Em All, MDD Records)
  • 2009: Feel The Power (canzone dell'album Heavy Metal Killers, Earache Records)
  • 2012: The Curse (canzone dell'album All Fear The Axeman - An Italian Tribute To Omen, My Graveyard Productions)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 1,2 (DE) Lothar Hausfeld, Alltheniko: Back In 2066 (Review/Kritik) - Album-Rezension (Heavy/Speed Metal), musikreviews.de, 21 novembre 2012. URL consultato il 23 luglio 2018.
  2. (EN) steel-prophet, ALLTHENIKO Signs Worldwide Deal With PURE STEEL RECORDS, ultimatemetal.com, 24 luglio 2012. URL consultato il 23 luglio 2018.
  3. (DE) Jürgen S., Alltheniko – Italian History VI, time-for-metal.eu, 13 settembre 2017. URL consultato il 23 luglio 2018.


Questo articolo wiki "Alltheniko" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Alltheniko.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !