Welcome to EverybodyWiki ! Nuvola apps kgpg.png Sign in or create an account to improve, watchlist or create an article like a company page or a bio (yours ?)...

Alien Planet

Da EverybodyWiki Bios & Wiki.
Jump to navigation Jump to search


Alien Planet
Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).
PaeseStati Uniti d'America
Anno2005
Formatofilm TV
Generedocu-drama, fantascienza
Durata94 min
Lingua originaleinglese
Crediti
NarratoreJohn C. McGinley
IdeatoreDean Grinsfelder
RegiaDean Grinsfelder
Prima visione
Rete televisivaDiscovery Channel

Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).

Alien Planet è un documentario televisivo di fantascienza che illustra come potrebbe essere la vita su un pianeta esterno al sistema solare. Alla realizzazione hanno preso parte molti illustri scienziati, tra cui Stephen Hawking, James Garvin e Michio Kaku, nonché il celebre regista George Lucas.[1]

È basato sul romanzo Expedition di Wayne Barlowe.[2]

Trama[modifica]

Un telescopio individua la presenza di un pianeta potenzialmente abitabile nel sistema stellare Darwin, composto da due stelle doppie distante sei anni luce e mezzo dalla Terra. Alla scoperta viene inviata sul pianeta, denominato Darwin IV, la sonda Von Braun, la quale ha il compito di monitorare il nuovo mondo per scoprirne caratteristiche e abitabilità. Viaggiando al 20% della velocità della luce, la sonda raggiunge il pianeta in circa 42 anni.

Una volta raggiunto Darwin IV, la sonda sgancia un satellite che monitora le caratteristiche del pianeta: questi ha le dimensioni di Marte e non presenta oceani sulla sua superficie ma solo un piccolo mare. In compenso ha un'atmosfera molto densa ricca di acqua. Con questi dati, la Von Braun esclude la possibilità di vita complessa sul pianeta; dopo aver cominciato a trasmettere i dati acquisiti alla Terra, la sonda sgancia la sonda Balboa e la invia su Darwin IV, ma questa si disintegra nell'atmosfera. La Von Braun così scopre le caratteristiche dell'atmosfera del pianeta e può inviare altre due sonde, Da Vinci, soprannominata Leo, e Newton, soprannominata Ike, che raggiungono la superficie del pianeta senza difficoltà.

Leo atterra in una pianura semidesertica piena di strane strutture a forma di cono molto simili a piante, alte circa venti metri: inoltre la sonda percepisce un misterioso suono provenire da qualcosa che non riesce ad identificare. Tuttavia non può fermarsi ad indagare, in quanto il suo compito è ritrovare Ike. Dopo aver trovato quest'ultimo (anch'egli precipitato nella pianura) le due sonde cercano di scoprire qualcosa di più sulle misteriose strutture coniche. Mentre Ike invia una sonda-ragno (un robot delle dimensioni di un insetto) a controllare al loro interno, Leo ipotizza che si trattino di piante, ma la Von Braun esclude ogni possibilità di vita complessa. La sonda madre è però costretta a ricredersi quando Leo, esaminando alcuni microrganismi, si imbatte in un enorme animale simile ad un T-Rex.

La creatura, alta circa nove metri, rivela così che il pianeta presenta probabilmente molti ecosistemi di vita complessa. L'animale ha però caratteristiche molto differenti rispetto agli organismi terrestri: presenta infatti solo due zampe, si orienta con i sonar, possiede sulla schiena alcune sacche in grado di emettere bioluminescenza e al posto della bocca ha un lingua a forma di freccia con i quali estrae i liquidi digestivi dagli organismi di cui si nutre. Per quest'ultima sua caratteristica è denominato Arrowtongue, "lingua-freccia".

L'Arrowtongue inizialmente cerca di uccidere le sonde per cibarsene, cercando di attirarne con la bioluminescenza, ma dopo aver capito che non sono prede a sua dispozione ne cerca un'altra: poco distante, infatti, individua un Gyrosprinter, una animale con due zampe simile ad una gazzella, ma con la testa a forma di teschio. L'Arrowtongue si lancia allora in un lungo inseguimento, che si conclude con la fuga della preda. Per osservare l'inseguimento in tempo reale, le due sonde inviano una micro-sonda volante, in quanto loro non hanno propulsori sufficienti a stare dietro ai due animali.

Resasi conto che il pianeta potrebbe essere ricchissimo di forme di vita pur non presentando oceani, la Von Braun decide di iniziare una vera e propria esplorazione dell'intera superficie. Ordina così alle due sonde di trovare i resti di Balboa per assicurarsi che non possa aiutarli; una volta appurato che la sonda è stata distrutta, la Von Braun dà ordini differenti alle due sonde, che così si dividono: Ike monitorerà e studierà le forme di vita del pianeta, mentre Leo dovrà cercare segni di extraterrestri intelligenti, ai quali dovrà consegnare un messaggio contenente le coordinate della Terra e alcune informazioni sul genere umano.

Leo, dopo quindici giorni, si trova in una zona prevalentemente vulcanica e studia i vari microrganismi che popolano l'ecosistema del pianeta, i quali si rivelano essere incredibilmente resistenti al calore, caratteristica che probabilmente accumuna anche gli animali e le piante e che ha permesso loro di sopravvivere alla catastrofe che ha provocato la scomparsa degli oceani. Dopo altri diciassette giorni, nei pressi di un ruscello quasi asciutto, Leo si imbatte in gruppo di alieni bipedi battezzati Hunt, che rivelano un comportamento molto simile ai bufali terrestri, in quanto competono per il dominio. Gli animali vengono però improvvisamente spaventati da uno strano suono che li mette in fuga; cercando la fonte, la sonda si imbatte in due Bladderhorn (alieni bipedi provvisti di membrane con i quali emettono forti suoni) che competono per il territorio. Quando uno dei due si ritira, Leo, interpretando i loro suoni come una forma primitiva di intelligenza, tenta di comunicare col vincitore, ma questi non reagisce. Poco dopo il misterioso suono si fa risentire e il Bladderhorn fugge spaventato; Leo cerca di seguirlo, ma viene improvvisamente attaccata alla spalle e si spegne.

Nel frattempo Ike, ormai al diciannovesimo giorno di missione, raggiunge una foresta molto vecchia, ricca di alberi rinsecchiti ma che presentano comunque foglie. Nell'esplorare l'ecosistema la sonda si imbatte in strani funghi simili a spugne, che a differenza di quelli terrestri non crescono sottoterra ma circondano un corpo centrale chiamato Darwin-Tomatoes. Poco dopo Ike nota movimento tra gli alberi e scopre un gruppo di Trunksucker, alieni che planano tra gli alberi con le loro membrane in maniera simile agli scoiattoli volanti terrestri, che si nutrono del lattice e della linfa degli alberi assorbendole come spugne. Circa tredici giorni dopo la Von Braun, avendo perso il segnale con Leo, dà ad Ike una nuova missione: ritrovare l'altra sonda, e nel frattempo studiare l'ambiente circostante. Prima di partire Ike si imbatte in un predatore, un Daggerwrist, e scopre che su Darwin IV anche i carnivori, assorbono le loro prede grazie a speciali protuberanze, anziché divorarle: di conseguenza Ike classifica l'ecosistema darwiniano come "liquivoro", ovvero con uni stile di vita molto simile a quello dei ragni terrestri.

Ike attraversa varie pianure per trovare la sonda Leo, ma si imbatte in quello che parrebbe un normale bosco. Incuriosita, invia una micro-sonda volante a controllare, ma improvvisamente gli alberi cominciano a muoversi e la terra su cui crescono si agita, provocando un vero e proprio terremoto che interessa l'intera vallata. La terra su cui poggia il bosco si alza sempre di più e si rivela essere in realtà la schiena di un enorme animale a tre zampe simile ad una tartaruga, un Groveback. Poco dopo, altri due Groveback si alzano, trasportando gli alberi con loro, e cominciano a marciare seguendo il primo. Ike capisce che essi sono creature molto evolute, in quanto assorbono i loro nutrienti dal terreno come le piante, tanto che gli alberi li crescono sulla schiena assorbendo le sostanze nutritive direttamente da loro. Queste creature si spostano solo quando il cibo è finito, cosa che è probabilmente avvenuta, dato che non devono temere alcun predatore viste le loro dimensioni. Dopo averli studiati attentamente, Ike abbandona i giganteschi Groveback e riprende la sua missione primaria: trovare Leo.

Note[modifica]

  1. (EN) Alien Planet, Discovery Communications, Inc.. URL consultato il 2 maggio 2020.
  2. Giovanni De Matteo, Alien Planet: la messa in onda di un mondo alieno, su Fantascienza.com, Associazione Delos Books, 27 maggio 2015. URL consultato il 2 maggio 2020.

Collegamenti esterni[modifica]

  • Errore Lua in Modulo:Wikidata alla linea 443: attempt to index field 'wikibase' (a nil value).


Questo articolo wiki "Alien Planet" è da Wikipedia The list of its authors can be seen in its historical and/or the page Edithistory:Alien Planet.



Compte Twitter EverybodyWiki Follow us on https://twitter.com/EverybodyWiki !